Provincia-Emilia

Patto dei sindaci: aderiscono anche i Comuni della Bassa Est

Patto dei sindaci: aderiscono anche i Comuni della Bassa Est
Ricevi gratis le news
0

Cristian Calestani

Partire dal basso per raggiungere obiettivi importanti come la riduzione di almeno il venti per cento della produzione di anidride carbonica entro il 2020, contenere spreco energetico ed emissioni che alterano il clima e favorire di contro pratiche virtuose, su più livelli, nella produzione dell’energia. Sono obiettivi di grande respiro, partendo però dal sistema locale, quelli che si pone come fine il patto dei sindaci in merito al quale, sino ad ora, è stato sottoscritto un protocollo di intesa che coinvolge i comuni della Bassa Est – Sorbolo, Mezzani, Colorno e Torrile – unitamente a Parma, Noceto e Medesano.
 «Siamo in un contesto – ha spiegato l’ingegner Alessandro Rossi dell’Anci nel corso dell’incontro rivolto ai comuni della Bassa Est– in cui aumentano le temperature, si riducono le precipitazioni, diminuiscono la portata dei fiumi e il potenziale idroelettrico. Siamo in una fase in cui il passaggio dell’epoca del solo utilizzo delle energie fossili a quello della riduzione drastica dell’uso delle fonti fossili non è più un’opzione, ma deve essere la strada da perseguire. Dobbiamo credere nell’efficienza energetica, nello sviluppo delle energie rinnovabili e nella modernizzazione del sistema di governance. Tutte operazioni che si fanno partendo dal sistema locale. I Comuni hanno un ruolo in tutto questo perché possono agire sul territorio. Ci sono tanti stimoli affinché gli enti locali, non da soli ma in rete, possano avere un ruolo decisivo. Il principio “Local action move the world” (l’azione locale muove il mondo) ci dice che senza l’azione sul territorio non otteniamo nessun risultato».
Il ruolo dei Comuni deve essere quello di divenire degli esempi, coinvolgendo i cittadini e il sistema imprenditoriale con una visione di insieme che va oltre il mandato amministrativo.
Tanti gli spunti che hanno poi accompagnato il dibattito. Il vicesindaco di Colorno Mirko Reggiani ha chiesto quale possa essere la compatibilità tra il patto dei sindaci e il rispetto del patto di stabilità ricevendo come risposta da Rossi l’indicazione che la strada di un’efficiente partnership pubblico-privato è la strada da perseguire.
L’assessore sorbolese all’Ambiente Massimo Petrelli ha parlato nel concreto di obiettivi come «riqualificazione degli edifici, illuminazione, mobilità sostenibile» iniziando già a trattare argomenti come l’installazione di colonnine per le auto elettriche o promozione di iniziative come il car sharing. Per il consigliere sorbolese Franco Picelli non si può prescindere dal ruolo di coordinamento delle Province, mentre il sindaco di Sorbolo Angela Zanichelli ha sottolineato la necessità di «dover partire dalla coesione tra più enti su temi come quelli del risparmio energetico dove persino un’Unione può, da sola, contare poco».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat