12°

Provincia-Emilia

Borgotaro ha salutato Berni per l'ultima volta

Borgotaro ha salutato Berni per l'ultima volta
Ricevi gratis le news
0

Franco Brugnoli

La comunità di Borgotaro ha tributato ieri, nella chiesa di Sant’Antonino Martire, l’estremo saluto a Giuseppe Berni, il pensionato 72enne  morto in casa agli inizi di gennaio dopo essere stato  imbottito di ansiolitici e rapinato.
Con l'accusa di rapina sono ora dietro le sbarre del carcere di Piacenza Giuseppina Lugari, 63 anni, che si occupava delle pulizie in casa di Berni, e la figlia Sonia Barbieri di 45 anni. La Lugari è accusata anche di omicidio preterintenzionale, in quanto avrebbe somministrato i tranquillanti al pensionato in dose tale da fargli perdere completamente i sensi e da provocarne la morte per ipotermia. Berni fu infatti lasciato in casa seminudo.
Secondo l'accusa, le due donne, dopo aver avuto rapporti intimi con l'uomo,   gli avrebbero sottratto, in più occasioni, una consistente somma di denaro.  Ogni volta, stando a quanto è emerso, l'uomo veniva sedato, rapinato e abbandonato.
Ieri, finalmente, a più di due mesi dal decesso,  Berni ha potuto essere sepolto. La celebrazione eucaristica di suffragio è stata officiata da monsignor Angelo Busi, parroco di Borgotaro e vicario episcopale di zona. All’omelìa, riallacciandosi al testo delle letture evangeliche, il celebrante ha parlato delle figura di Berni, formulando alcune considerazioni: «Giuseppe - ha detto - era un uomo che desiderava il bene e non faceva male a nessuno. Questo lo portava a dare fiducia alle persone che incontrava». 
«Nella nostra comunità - ha aggiunto - esiste ancora un tessuto relazionale vivo. Ognuno sente di appartenere ad una grande famiglia, in cui ogni persona persegue anche il bene di tutti. Ma esiste pure un altro modo di interpretare la vita: non un’impresa comune, ma un bene privato da assicurare, anche a discapito degli altri. Così - ha spiegato monsignor Busi - aumentano situazioni di solitudine, ove chi è più debole, è più esposto all’inganno ed alla prevaricazione. E’ un segnale che dobbiamo cogliere: il vero benessere non è solo quello economico, ma è quello di una comunità, in cui ognuno può fidarsi degli altri e può dedicarsi, senza paura, al bene degli altri. Con dispiacere, anche i vicini di casa, hanno appreso la notizia della morte di Giuseppe. Con dolore, tutti noi, constatiamo che una persona innocente è stata ingiustamente colpita. Gesù sulla croce, nonostante quel grido angosciato, non si è sentito davvero abbandonato. La sua morte è stata un atto di amore e di perdono verso coloro che lo avevano inchiodato a quella croce. Quello stesso amore di Gesù, oggi ci garantisce che Giuseppe è ora al sicuro. Tra le braccia misericordiose del Padre».
Alla cerimonia sono intervenute tante persone, ovviamente tutti i familiari (la sorella, i nipoti ed altri parenti), ma anche molti ex-colleghi di Berni, che avevano lavorato con lui, per anni, nella fabbrica di costruzioni meccaniche di Solignano. 
Al rito era presente  anche il legale della famiglia, avvocato Roberto Marchini, ma soprattutto tante persone che   conoscevano e  apprezzavano Berni per la sua semplicità, per la sua schiettezza e bontà. 
Intanto,  sul fronte giudiziario, le cose si stanno schiarendo. Le due donne pare abbiamo in parte ammesso le proprie responsabilità, per cui ci si starebbe avviando verso l’epilogo di questa vicenda. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

La canzone di Libera contro la mafia dei ragazzi dell'Udu e dei pensionati Cgil

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gli Harlem Globtrotters stregano il Palaraschi (1986)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Controlli congiunti della polizia municipale e ispettori Ausl: sequestrati alimenti in cattivo stato di conservazione in un esercizio commerciale

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

1commento

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

4commenti

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

3commenti

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

2commenti

Tg Parma

Parco Ducale sempre più insicuro Video

1commento

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

Tg Parma

Smog, per tre giorni consecutivi Pm10 fuori norma Video

1commento

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

2commenti

Traffico

Strada chiusa per recuperare il camion incidentato

La provinciale Parma-Mezzani

PARMA

Black Friday: sale la febbre per gli sconti Video

CALCIO

Il Parma verso Carpi con un ballottaggio per il "vice Calaiò" Video

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

5commenti

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

spagna

Italiano ucciso in una rissa a Barcellona

MILANO

Ladro ucciso: l'oste pubblica le sue ricette per pagarsi il processo

1commento

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Milan e Atalanta, pari per la Lazio: tutte qualificate

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

SALUTE

Quando il design aiuta le mani impacciate Gallery

Francia

Ustionato al 95%, vive per il trapianto di pelle dal gemello

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery