Provincia-Emilia

Neve di metà marzo: blackout e problemi in Appennino. Chiuse 4 provinciali

Neve di metà marzo: blackout e problemi in Appennino. Chiuse 4 provinciali
34

La situazione - Risveglio con la neve: l'ennesima neve di questo inverno ormai agli sgoccioli. Qualche disagio  in città ma soprattutto nell'Appennino Parmense, dove la nevicata era iniziata già ieri sera.

E se in città i fiocchi si sono via via ridotti lasciano poi spazio alla pioggia (ma con inevitabili problemi e code per il traffico nella prima parte della mattinata), in Appennino si registrano i problemi maggiori. Oltre al tragico incidente in A15 di cui riferiama a parte nell'home page, in Alta ValTaro la neve assomma ormai a 60-70 cm. E in diverse zone da alcune ore si registra un blackout elettrico.

Nelle scuole di Albareto, Bedonia, Compiano e Tornolo, è stata decisa oggi la chiusura anticipata delle scuole (che peraltro molti alunni non erano riusciti a raggiungere). Nulla, invece, è stato ancora deciso per eventuali chiusure domani: sul nostro sito vi riferiremo le eventuali segnalazioni che ci arriveranno dai singoli comuni.

L'Enza si ingrossa, scattata la fase di preallarme - La Protezione civile dell’Emilia Romagna ha attivato la fase di preallarme anche per il torrente Enza. Si prevede la propagazione del colmo di piena nelle sezioni di valle con transito del colmo nella sezione di Sorbolo tra le 22 e le 24 di oggi (lunedì 18 marzo) con il superamento del secondo livello. I Comuni interessati sono Mezzani e Sorbolo, in provincia di Parma, e Brescello e Gattatico, nel Reggiano.

Il punto della Provincia - (comunicato stampa) E’ ancora la neve a causare problemi soprattutto in Appennino. All’abbassamento delle temperature è infatti corrisposto l’inizio da questa notte di precipitazioni abbondanti.
“ La situazione è critica ma sotto controllo. Al momento sono chiuse quattro  strade provinciali: oltre alla 17 a Ponte Vetto, la 12 di Pessola in località Contile, la 104 Cassio Selva. La 74 Bosco Berceto è  chiusa al traffico pesante e si transita a senso unico alternato – spiega l’assessore alla Viabilità della Provincia Andrea Fellini – La forte nevicata ha coinvolto soprattutto le terre alte, anche se la precipitazione sta interessando tutta la provincia di Parma e nella Bassa rischiamo di avere nelle prossime ore problemi legati all’aumento dei corsi d’acqua. Per questo stiamo verificando con il personale di Protezione civile il livello di canali e torrenti che potrebbero innalzarsi anche rapidamente.”
Fellini sta coordinando gli interventi dalla centrale operativa della Protezione civile di via del Taglio dove alle 13 di oggi è previsto l’incontro dell’unità di crisi per fare il punto della situazione.
"Tutti gli enti interessati sono impegnati da parecchie ore per ripristinare le condizioni di normalità – continua Fellini - Al momento la situazione più complicata la stanno vivendo le quasi 5.000 utenze ancora senza energia elettrica nella zona di Fornovo, Borgotaro, Bedonia, Berceto e Albareto. L'Enel ci ha comunicato che sta lavorando per riattivare la linea”.
La Provincia ha anche deciso di distaccare un coordinatore della Protezione civile presso il Comando dei Vigili del Fuoco in modo da rendere più efficace il coordinamento in eventuali interventi. Tutto il personale della Provincia è operativo e con circa 300 mezzi.

Protezione civile: attivato il COM di Borgotaro - (comunicato stampa Provincia) L’attivazione del Com di Borgotaro, si è chiuso con questa decisione  il tavolo di crisi sul maltempo, convocato dalla Prefettura di Parma e svoltosi alle 13 di oggi nella sede di via del Taglio. La situazione nell’alta Val Taro risulta infatti essere molto critica soprattutto per quanto riguarda l’interruzione di energia elettrica, un guasto che ha coinvolto circa 15mila utenze delle quali al momento 3.400 sono ancora senza luce.Il coordinamento delle attività di controllo e conseguenti interventi è affidato all’assessore provinciale Andrea Fellini che ha già raggiunto il Comune montano.
“ E' partito da Ferrara un bilico con quattro generatori che verranno smistati proprio a Borgotaro dove il coordinamento censirà le diverse criticità e stabilirà le priorità – spiega Fellini – Intanto i tecnici di Enel stanno lavorando alla riparazione della rete elettrica. Alle 20, su indicazione della Prefettura,  il tavolo di crisi tornerà a riunirsi e insieme valuteremo le evoluzioni in atto, per prendere i provvedimenti più opportuni. Intanto i tecnici del Servizio Viabilità della Provincia lavorano senza sosta per mettere in sicurezza le strade interessate dai quasi 100 dissesti delle ultime ore e garantire la sicurezza della rete viaria messa a rischio dalle molte cadute di alberi e rami appesantiti dalla neve. Stiamo anche lavorando per tenere aperta la sp 74 allo scopo di evitare l'isolamento delle frazioni di Staiano e Marra”.
Tutta notte resterà operativo il piano neve della Provincia così come i sopralluoghi e i monitoraggi. Se necessario la centrale operativa di via del taglio resterà aperta tutta notte.

Il piano neve in città - (comunicato stampa) Parma si è svegliata questa mattina sotto un sottile, quanto inaspettato, manto di neve. Una nevicata al limite dell’inverno, considerando che giovedì 21 marzo coinciderà con l’equinozio di primavera.
L’Amministrazione ha messo in atto diverse azioni volte a garantire la sicurezza e la percorribilità delle strade grazie all’attività svolta dalla società che gestisce il piano neve per conto del Comune e con i coinvolgimento dei tecnici comunali stessi. Di seguito gli interventi attuati.
Tra le 5 e le 6, in considerazione dell’intensificarsi delle precipitazioni nevose e dell’accumulo a terra, nonostante le previsioni indicassero solo pioggia, sono stati allertati 12 mezzi spartineve, operativi dalle ore 8, per lo sgombero neve in tangenziale sud e svincoli relativi, oltre alle strade extraurbane della zona sud: Vigatto, Panocchia, Corcagnano, Carignano (attività terminata alle ore 12,30).
Alle 6, quattro mezzi spargisale hanno svolto l’attività di prevenzione neve limitatamente alla tangenziale Sud di competenza comunale, in corrispondenza di svincoli, cavalcavia, viabilità principale urbana ed extraurbana della zona sud ed ovest della città. L’attività è stata contenuta in considerazione delle temperature che si sono mantenute sempre positive e della successiva precipitazione piovosa iniziata tra le 9 e 10 (attività terminata per due mezzi alle 10,30 e per gli altri due alle 12,30).
Dalle 9,30 sono attivi altri 4 mezzi spartineve per lo sgombero delle strade secondarie e parcheggi scuole della zona ovest Vicofertile, Valera (attività anch’essa terminata alle 12,30).

Berceto - Il sindaco di Berceto, Luigi Lucchi, ha segnalato l’interruzione dell’energia elettrica «in diverse frazioni e gruppi di case, e anche nel capoluogo è stata ad intermittenza», e scuole chiuse «perchè gli insegnanti non sono potuti arrivare a causa delle interruzioni nelle ferrovie e nell’autostrada A15».

Le previsioni - Allerta della Protezione civile dell’Emilia-Romagna per vento, pioggia, stato del mare, criticità idrogeologica e idraulica. La fase di attenzione vale  fino alle 12 di martedì. Sono previste precipitazioni intense ad iniziare dalle province occidentali, in estensione a tutta la regione . Sul settore occidentale le precipitazioni potranno essere nevose fino al pomeriggio. Le piogge potranno avere punte sopra i 100 millimetri. Vento forte e mare agitato.

Ieri intanto è tornata la neve in Valtaro, come testimoniano le foto del nostro lettore Massimo Mari.

MALTEMPO, DISAGI IN A1 E A15. Il maltempo crea disagi alla circolazione anche in autostrada.

 Autostrade in tempo reale

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • david

    20 Marzo @ 07.56

    vorrei rispondere a blizzard,la nevicata era prevista alla grande..in appennino sopra i 600 metri erano attesi 60-70 cm e sono arrivati...se vuoi previsioni sicure,guarda 3bmeteo oppure meteoweb....non hanno sbagliato una virgola tutto l'inverno.........

    Rispondi

  • mario

    19 Marzo @ 05.56

    Nevica = black out. Piove = black out. Tira un fulmine = black out. Tira il vento = black out. Ma è così anche all'estero ?

    Rispondi

  • pier luigi

    18 Marzo @ 19.17

    se blizzard fosse andato nel sito 'Webcam.stazione meteo' avrebbe visto la sera del 17 un insieme che faceva paura e copriva dalla francia alla romagna.

    Rispondi

  • pedrelli mario

    18 Marzo @ 18.42

    LE VERE NEVICATE, LE HO VISTE QUANDO ERO BAMBINO E PER ANDARE A SCIOLA PERCORREVO, 2,5 CHILOMETRI, CON UN PAIO DI STIVALI DI GOMMA E UN VECCHIO PALTO PASSATO DA MIO CUGINO,E QUANDO ERO A MILATARE AD AOSTA ALLA S.M.A LI SI CHE NEVICAVA, QUESTE PER ME SONO SPRUZZATE DI ZUCCHERO A VELO

    Rispondi

  • benito

    18 Marzo @ 17.24

    .. parola sante nocciola, qui abita in appennino è ben più agile con questo tempo.. ed inoltre verissimo... l'acqua è sprecata quando viene elargita... il servizio idrico usurato e mal tenuto.. colpa dei comuni senza soldi e che non vogliono sistemare i problemi reali...ma dedicarsi ad altri investimenti (spese) inutili come il fotovoltaico ed il disboscamento..

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti