11°

Provincia-Emilia

Felegara: via libera alla ciclopedonale

Felegara: via libera alla ciclopedonale
Ricevi gratis le news
1

Giuseppe Labellarte
Con il parere finale favorevole della Provincia, si è concluso l’iter legato al progetto di realizzazione del tratto di pista ciclabile tra località La Carnevala e la frazione di Felegara. Durante l’ultimo consiglio comunale sono state dunque approvate, con i voti favorevoli della sola maggioranza, le varianti al Psc e al Poc per la realizzazione del tracciato. «E’ questo l’atto conclusivo che pone fine all’iter urbanistico del progetto - ha spiegato l’assessore al Patrimonio comunale, Nicola Fontana - tutti gli enti hanno dato parere favorevole e da questo momento in poi si potrà procedere con gli atti di esproprio e quindi con i lavori». Il tratto di pista ciclabile, dal costo complessivo di circa 230 mila euro, che andrà a collegare La Carnevala e Felegara, completerà il sistema di piste ciclopedonali volute dal Comune con l’obbiettivo di valorizzare il territorio. L’idea di partenza era quella di collegare i paesi all’interno del territorio comunale con una rete di percorsi in sicurezza per pedoni e ciclisti.
«Si conclude, con questo tratto di pista ciclopedonale, il percorso intrapreso alcuni anni fa, al fine di creare una rete di tracciati percorribili a piedi o in bicicletta che permettano un collegamento tra il capoluogo e le sue frazioni» ha spiegato il sindaco Roberto Bianchi. Il tratto di pista ciclabile prossimo alla realizzazione proseguirà il percorso ciclopedonale che da Medesano si snoda lungo la provinciale 357 fino alla rotatoria «Gandolfi». Da lì la pista proseguirà seguendo via Marchi sino a Felegara.
 Secondo il primo cittadino queste opere sono «volte non solo alla valorizzazione dell’ambiente, ma anche a favorire il miglioramento del rapporto fra l’uomo e ciò che lo circonda. Con il tratto di pista ciclopedonale compreso tra la Carnevala e Felegara va a completarsi quel progetto che avevamo intrapreso già nel 2004 all’inizio del nostro mandato. La conclusione di questo progetto - ha aggiunto -, che da anni stiamo perseguendo e per il quale abbiamo attuato numerosi investimenti, è sicuramente un’operazione ambientale importante che valorizza il nostro territorio e favorisce anche quel turismo di pedoni, ciclisti e pellegrini che quotidianamente lo attraversano».
A conclusione del suo intervento Bianchi ha inoltre sottolineato: «Questo tratto di pista ciclabile va a completare un altro importante tassello del nostro programma elettorale».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • arnaldo

    19 Settembre @ 19.04

    tante belle parole, come sempre, ma i fatti sono che via marchi è un'autocamionale pericolosissima, sia per l'alta velocita' tenuta dai mezziche la percorrono, e l'indisciplina degli stessi....probabilmente qualche santo vigila, ma dobbiamoaspettare il morto, per porre rimediosa questi disagi? le proteste sono state vane, forse , perchè i voti non sono numerosi, ed allora ,democraticamente, tutti se ne fottono allegramente...perlomeno non prendeteci in giro blaterandoparoloni come state facendo.....prostrandomi ...arnaldo besia...via lino marchi n. 67!!!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

Meteo: le previsioni comune per comune

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

Sicilia

Perquisizioni nelle case dei fiancheggiatori di Messina Denaro: impegnati 200 agenti

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS