12°

Provincia-Emilia

Felegara: via libera alla ciclopedonale

Felegara: via libera alla ciclopedonale
1

Giuseppe Labellarte
Con il parere finale favorevole della Provincia, si è concluso l’iter legato al progetto di realizzazione del tratto di pista ciclabile tra località La Carnevala e la frazione di Felegara. Durante l’ultimo consiglio comunale sono state dunque approvate, con i voti favorevoli della sola maggioranza, le varianti al Psc e al Poc per la realizzazione del tracciato. «E’ questo l’atto conclusivo che pone fine all’iter urbanistico del progetto - ha spiegato l’assessore al Patrimonio comunale, Nicola Fontana - tutti gli enti hanno dato parere favorevole e da questo momento in poi si potrà procedere con gli atti di esproprio e quindi con i lavori». Il tratto di pista ciclabile, dal costo complessivo di circa 230 mila euro, che andrà a collegare La Carnevala e Felegara, completerà il sistema di piste ciclopedonali volute dal Comune con l’obbiettivo di valorizzare il territorio. L’idea di partenza era quella di collegare i paesi all’interno del territorio comunale con una rete di percorsi in sicurezza per pedoni e ciclisti.
«Si conclude, con questo tratto di pista ciclopedonale, il percorso intrapreso alcuni anni fa, al fine di creare una rete di tracciati percorribili a piedi o in bicicletta che permettano un collegamento tra il capoluogo e le sue frazioni» ha spiegato il sindaco Roberto Bianchi. Il tratto di pista ciclabile prossimo alla realizzazione proseguirà il percorso ciclopedonale che da Medesano si snoda lungo la provinciale 357 fino alla rotatoria «Gandolfi». Da lì la pista proseguirà seguendo via Marchi sino a Felegara.
 Secondo il primo cittadino queste opere sono «volte non solo alla valorizzazione dell’ambiente, ma anche a favorire il miglioramento del rapporto fra l’uomo e ciò che lo circonda. Con il tratto di pista ciclopedonale compreso tra la Carnevala e Felegara va a completarsi quel progetto che avevamo intrapreso già nel 2004 all’inizio del nostro mandato. La conclusione di questo progetto - ha aggiunto -, che da anni stiamo perseguendo e per il quale abbiamo attuato numerosi investimenti, è sicuramente un’operazione ambientale importante che valorizza il nostro territorio e favorisce anche quel turismo di pedoni, ciclisti e pellegrini che quotidianamente lo attraversano».
A conclusione del suo intervento Bianchi ha inoltre sottolineato: «Questo tratto di pista ciclabile va a completare un altro importante tassello del nostro programma elettorale».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • arnaldo

    19 Settembre @ 19.04

    tante belle parole, come sempre, ma i fatti sono che via marchi è un'autocamionale pericolosissima, sia per l'alta velocita' tenuta dai mezziche la percorrono, e l'indisciplina degli stessi....probabilmente qualche santo vigila, ma dobbiamoaspettare il morto, per porre rimediosa questi disagi? le proteste sono state vane, forse , perchè i voti non sono numerosi, ed allora ,democraticamente, tutti se ne fottono allegramente...perlomeno non prendeteci in giro blaterandoparoloni come state facendo.....prostrandomi ...arnaldo besia...via lino marchi n. 67!!!!!!!!

    Rispondi

Video

3commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Aereo intercettato sui cieli della Germania

germania

Il pilota non risponde: volo di linea scortato da jet da guerra

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

CULTURA

Tahar Ben Jelloun a Parma: "Più educazione per sconfiggere l'Isis"

Palazzo del Governatore gremito

anteprima GAZZETTA

Pomeriggio di paura a Collecchio Video

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

11commenti

Parma

Trasporti, gara a BusItalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

13commenti

enti

Allarme Provincia: "Rischiamo di non chiudere il bilancio" Video

autobus

Via Farini, modifica temporanea del percorso del 15

crocetta

Crocetta, il mistero dell'auto bruciata

tg parma

Il pugile Fragomeni dona 25mila euro all'Ospedale dei Bambini Video

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

2commenti

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli a Parma

Parma

Mattinata di incidenti: quattro feriti in poche ore Foto

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

4commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

SINISTRA

Dal Pci a Sel, la storia delle scissioni Video

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

1commento

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

ATLETICA

"Ayo" Folorunso vince i 400: guarda la straordinaria rimonta Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti