-4°

Provincia-Emilia

Choc a Fontanellato: i carabinieri scoprono la stalla degli orrori

Choc a Fontanellato: i carabinieri scoprono la stalla degli orrori
22

FONTANELLATO
Chiara De Carli

Carcasse di bovini in avanzato stato di putrefazione, ossa che sporgono dal letame, mucche ancora vive semisepolte dai loro stessi escrementi. Questo lo scenario che si è presentato davanti ai carabinieri di Fontanellato durante il sopralluogo effettuato nei giorni scorsi all’interno di un’azienda agricola della campagna circostante la cittadina della Bassa.

L'ispezione alla «stalla degli orrori», che ha portato alla denuncia della titolare dell’azienda agricola per maltrattamento e uccisione di animali, è stata effettuata a seguito della segnalazione di un cittadino.....................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

(Foto d'archivio di una stalla generica)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    30 Marzo @ 16.16

    Caro GuidoP, se tutte le critiche fossero come le sue il dialogo sarebbe più sereno anche da parte nostra. Lei fa una domanda, legittima, alla quale fra un attimo proverò a rispondere. Il "cittadino 1" ha invece preteso dall'inizio di dare giudizi su cose che non conosce, ha appaiato episodi che nulla hanno in comune per trarne sentenze cevellotiche senza senso, ed è salito su una cattedra che non riconosciamo neppure a noi stessi, in questo spazio che vuole essere davvero alla pari, ma che ovviamente non riconosciamo neppure a chi, con arroganza, vuole pontificare su un mestiere che evidentemente non conosce...... Fatta questa fondamentale premessa, la risposta che invece dò a GuidoP è che lei ha in buona parte ragione, anche se il suo "sconcerto" è eccessivo. In un quotidiano di provincia, generalista e orientato sulla cronaca, ci sono ritmi e limiti ben diversi da chi produce invece un quotidiano d'inchiesta, allo stesso modo in cui un tg è ben diverso da Report o Presa diretta, in cui un argomento viene approfondito e sviscerato senza occuparsi della cronaca quotidiana. - Certo: questo non esclude che su tanti argomenti la Gazzetta (o un quotidiano di Brescia o Pescara, per dire a caso) possa seguire propri filoni al di là delle notizie "ufficiali". Dipende anche dai giorni, nel senso che occorre vedere quante altre notizie impegnano la redazione e come: noi siamo un giornale di provincia radicato, ma non abbiamo certo l'organico di un Corriere, e per seguire in particolare tutto il Parmense ci affidiamo a insostituibili corrispondenti o collaboratori. - Quindi, per provare a riassumere una risposta seria a una obiezione seria e civile (la sua, non quella di cittadino1...) tante volte le notizie le tirano fuori i nostri cronisti - e questo accade quasi ogni giorno - mentre a volte ci si ferma alle conferenze stampa o poco oltre, perchè magari in contemporanea ci sono le indagini sulla scomparsa di Florentina o la situazione frane o altro da seguire con la stessa importanza (per restare solo alle notizie della provincia)...... Dopo di che, a volte c'è la possibilità di riprendere il filo del discorso, mentre a volte (e questa sì che è una obiezione che vale per tutto il giornalismo in genere: ad esempio, che fine hanno fatto certe fuoruscite di greggio che hanno impestato larghi tratti di mare in tutto il mondo?) la notizia viene "persa" perchè nel frattempo l'attualità bussa con fatti nuovi - Quanto infine ai nomi, per quanto ripetiamo per l'ennesima volta che anche noi siamo per renderli pubblici sempre e comunque (tranne casi davvero eccezionali), a volte la spiegazione delle autorità è che questa scelta è legata a esigenze di indagine. E in questi casi può essere anche giusto aderire a questa esigenza (parlo in generale, non per il caso specifico) - E a lei dico grazie per la sua critica, che prenderemo anche come uno stimolo, come credo sia giusto accada in questo spazio comemnti.

    Rispondi

  • Guido

    30 Marzo @ 14.43

    Sono rimasto sconcertato dalle risposte che sta scrivendo la redazione della gazzetta a cittadino1. Credo che quello che sta chiedendo e ,a cui non avete risposto, sia molto chiaro e a mio personale parere corretto. Cerco di tradurre elementarmente quello che vi ha chiesto visto che interessa molto anche me. Quando scrivete una notizia vi limitate a scrivere quello che riferisce la questura? non fate inchieste? non andate sul posto a controllare?? questo succede per tutte le notizie?se fosse così sarebbe veramente allarmante.. Scusate ma avevo davvero un'altra idea del giornalismo.. (scusate se mi nascondo dietro a un nick ma vi posso assicurare che la mia personale opinione,sarebbe la medesima se scrivessi il mio identificativo reale)..

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    29 Marzo @ 20.16

    Perchè insisti anche sulle cose che non sai? 1) Mi chiamo Gabriele Balestrazzi, faccio il giornalista a Parma da 35 anni, sono il caposervizio di questo sito dove il mio nome compare ripetutamente dal 2008, e quando non sono tirato in causa direttamente parlo come "redazione gazzettadiparma.it" perchè non s tratta di risposte personali. Ma il mio nome lo conoscono benissimo (semmai fin troppo) tutti quelli che ci leggono senza pregiudizi 2) Chiarita definitivamente la tua prima sciocchezza (che resta invece, per te sì, nascosta dietro un anonimo nickname), ho già spiegato anche mille volte ( e se un lettore non è tenuto a conoscere tutto ciò che un sito scrive non è neppure obbligato a commentare un sito che evidentemente non conosce) che neppure noi siamo sempre d'acccordo con questa "regola", che spesso produce situazioni distorte. Ma non sono situazioni che creiamo noi, nè è sempre facile trovare una alternativa equa (ad esempio: a volte non vegono diffusi nomi di pedofili, che meriterebbero di essere ben noti a tutti ma che porterebbero a identificare le vittime già evidentementen in difficoltà. Tu hai soluzioni migliori....?). Ma forse è per te che queste cose sono un po' troppo complicate, egregio "cittadino1"......................

    Rispondi

  • anonimo

    29 Marzo @ 19.22

    Dunque mi faccia capire... un ragazzo litiga con un agente e si cucca la prima pagina con foto nome e cognome mentre un altra uccide de delle muche e nessun dettaglio trapela. Ok coincidenze... Ma non si poteva scegliere di tacere le generalitá del ragazzo? troppo complicato da capire? forse si spiega perchè PURE LEI SI NASCONDE DIETRO UN NICKNAME.

    Rispondi

  • oberto

    29 Marzo @ 18.44

    quello che mi chiedo e domando è: una situazione del genere non si crea da un giorno all'altro, e fin tanto che ho avuto la stalla non passava settimana che non venisse qualcuno dell'USL a contare i peli delle vacche e a intervistarle per vedere se erano felici, ma li a fontanellato non c'è mai andato nessuno?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

3commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

2commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INGV

Le onde sismiche della scossa 5.5 nel Centro Italia Video

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta