17°

32°

Provincia-Emilia

Zibello - Un bilancio ridotto all'osso: "Non possiamo fare investimenti"

Zibello - Un bilancio ridotto all'osso: "Non possiamo fare investimenti"
Ricevi gratis le news
0

 Approvato, dal Consiglio comunale di Zibello, con voti favorevoli della maggioranza ed astensione dell’opposizione, il bilancio di previsione 2013 con la conferma di tutte le tariffe e tributi, senza alcun aumento. 

Anzi, per andare incontro alle fasce più deboli, il Comune ha portato da 10 a 12 mila euro, la soglia di reddito di esenzione. In pratica tutti coloro che hanno un reddito fino a 12 mila euro non dovranno pagare l’Imposta sulle persone fisiche. 
Ma la situazione è tutt’altro che positiva. E’ quella, come spiegato sia dal sindaco Manuela Amadei che dall’assessore delegato Alberto Gnappi, di un bilancio ridotto all’osso. Lo dimostra il fatto che la sola opera pubblica prevista per quest’anno è la sistemazione della caserma dei carabinieri, a cui si aggiungono un po’ di manutenzioni stradali e nulla più. 
«Sono molto sconfortato – ha detto l’assessore Gnappi – perché sono dieci anni che mi occupo di bilancio e, alla fine, a causa dei provvedimenti statali, sono solo aumentate le competenze per la macchina comunale al punto da paralizzare quasi l’attività degli uffici. E, per contro, il Comune ha sempre meno possibilità di poter operare concretamente. A fronte di questa situazione abbiamo cercato di contenere il più possibile le spese e di andare incontro, in ogni modo, alle esigenze della gente. Lo dimostra il fatto che si è deciso questo piccolo aumento della soglia di esenzione Irpef. Ormai – ha proseguito – siamo ridotti all’osso, non abbiamo possibilità di effettuare investimenti e così ci si limita a mantenere il decoro del paese, a sistemare le strade che hanno maggiormente bisogno, evitando di ritoccare le tariffe». 
Dura anche il sindaco Amadei che ha sottolineato come «le normative statali, in questi anni, abbiano causato un generale impoverimento dei piccoli comuni come il nostro, portando solo imposizioni, costi e gravami, maggior impegno per l’attività degli uffici e sempre meno risorse. Ecco così che i piccoli Comuni come il nostro sono alla paralisi». 
E non ha usato mezzi termini, il primo cittadino, nel parlare di «provvedimenti incomprensibili, talvolta anche incostituzionali». 
L’assessore Gnappi ha anche chiesto alla minoranza il voto favorevole come «gesto di unione contro le normative che stanno portando i piccoli Comuni a scomparire». Ma dall’opposizione è arrivata l’astensione. 
Approvato anche il piano finanziario per l’applicazione della nuova ed ormai famosa Tares.
 «Si è adottato – ha detto il sindaco – il regolamento standard del ministero. Questo tributo porterà ad un aumento di circa il 30 per cento rispetto alla vecchia tassa rifiuti e, sono convinta che, a conti fatti, il Comune introiterà comunque meno rispetto al passato. Anche in questo caso si tratta di una imposizione del Governo e non certo di una scelta dei Comuni. Si tratta di un tributo ingiusto ed iniquo che va a penalizzare le famiglie ma soprattutto le aziende e le attività commerciali, con ricadute negative anche sui posti di lavoro. Anche questa – ha concluso – è una decisione assolutamente incomprensibile, oltre che iniqua, del governo Monti, sul quale speriamo venga scritta la parola fine al più presto». 
Lapidaria, dai banchi dell’opposizione, anche Marina Tuberti che ha rimarcato come «di tutto questo c’è da dire grazie a Monti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

LA STORIA

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti