Provincia-Emilia

Collecchio - L'oasi delle Chiesuole, un paradiso della natura

Collecchio - L'oasi delle Chiesuole, un paradiso della natura
Ricevi gratis le news
0

Gian Carlo Zanacca

COLLECCHIO - Oggi e domani è possibile visitare l’area naturalistica «Le Chiesuole» nel parco del Taro. Sarà aperta tutti i sabati e le domeniche dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, escluse le festività nazionali.
L’oasi naturalistica delle Chiesuole rappresenta una risorsa unica per il territorio. «L'area – spiega il guardia parco Renato Carini - è dedicata alla natura e il visitatore è un ospite temporaneo che può entrare solo a piedi».
Costituisce un piccolo paradiso «dove è bello spostarsi lentamente e godersi il panorama, la flora e la fauna. Profumi, suoni, colori sono i protagonisti».
 Le Chiesuole sono una ex cava di ghiaia dimessa dal 1998 dove si è sviluppato un habitat unico nel suo genere: un grande lago ha riempito le voragini che un tempo contraddistinguevano l’area prospiciente il greto del fiume Taro, inclusa all’interno del Parco del Taro, oggi parte del'Ente di Gestione per i Parchi e la biodiversità dell’Emilia Occidentale.
Dove un tempo le ruspe la facevano da padrone oggi si può osservare un ampio specchio d’acqua circondato da un vegetazione folta e rigogliosa. E, in mezzo al grande lago, tante zattere posizionate dal Parco per favorire la presenza e la nidificazione degli uccelli migratori e non.
«In questi giorni – spiega Carini - possiamo osservare il risveglio della natura e il ritorno dei migratori che hanno passato l’inverno in Africa, come  rondini, topini, balestrucci. Inoltre, presto, arriveranno le sterne comuni, pronte a posizionarsi sulle zattere galleggianti che da oltre 10 anni ospitano una delle più grandi colonie della provincia di Parma». 
  L’oasi è attrezzato con la presenza di una torretta di avvistamento dei volatili e con una bella cabina di osservazione a livello del terreno dove è possibile effettuare osservazioni ancora più accurate sia con il binocolo che senza.
«L’oasi riveste un’importanza speciale. Qui ogni anno il Parco del Taro mette in atto alcune iniziative particolarmente importanti come il censimento dei volatili presenti e l’inanellamento dei migratori».
Il Parco del Taro ha previsto una serie di appuntamenti proprio nell’oasi naturalistica delle Chiesuole: domenica 14 aprile, alle 9, «Migratori in movimento», visita guidata alla stazione di inanellamento delle Chiesuole. Costo 2 euro. Per informazioni contattare Renato Carini al 329-2105934.
Domenica 28 aprile, alle 15.30, giochi a tema per bambini con più di 5 anni e laboratori creativi. Costo 5 euro a bambino, adulti gratuito, per informazioni e prenotazioni: Esperta srl: tel. 0521 803017 oppure 347 4018157.
 Mercoledì 22 maggio, alle 19.30, in occasione della giornata mondiale della biodiversità, «Tramonto e cena sul lago», rilassante passeggiata con cena al sacco lungo i laghi delle Chiesuole, per informazioni: Renato Carini 329-2105934.
Domenica 22 settembre «Migratori in movimento», alle 9, sempre alle chiesuole: info: 329-2105934.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

7commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

INSERTO

Speciale Sposi: guida al giorno del «sì»

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Conto da 1.100 euro: i turisti giapponesi denunciano alla Finanza

MILANO

Tassista abusivo violenta due giovani passeggere

SPORT

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

GIOCATTOLI

I mitici mattoncini Lego compiono 60 anni Video

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova