15°

29°

Provincia-Emilia

L'incubo di Pianestolla: "Sentivamo i vetri e i muri scricchiolare"

L'incubo di Pianestolla: "Sentivamo i vetri e i muri scricchiolare"
Ricevi gratis le news
1

Chiara Cacciani

"Noi che eravamo in paese ieri pomeriggio, e mai avremmo immaginato....". "Noi che questa mattina abbiamo sentito la terra che si muoveva sotto i piedi, gli scricchiolii dei muri e dei vetri che si infrangevano.". E' il  dramma di Pianestolla: un dramma che si compie in poche ore. Così poche che Guerrino Boschi e i suoi ragazzi – tre famiglie, sei persone in tutto – non sono riusciti a portar via da casa nemmeno una fotografia: crepe che diventano squarci, mattoni che cedono, timori che diventano pericolo reale, immediato. E' una belva sbucata d'improvviso la frana: qualcuno non la sapeva nemmeno in vita, altri la consideravano addormentata da tempo. E invece si è risvegliata di colpo, risucchiando nell'incubo chi a Pianestolla vive, e chi questa primavera d'emergenza, di baratri scavati dalla terra e di isolamento la deve gestire. Il paese non sarà evacuato, il nucleo storico sembra reggere. Ma la paura resta.
Pianestolla si aggiunge a Boschetto, a Lalatta, a Curatico e Signatico: tutte ferite aperte e chissà quando rimarginabili di un Appennino orientale che reagisce ma allo stesso tempo comincia ad accusare il colpo. Pianestolla no, non era prevista. E che il colpo al morale sia stato assestato con maestria si capisce bene dai volti  di chi arriva nella sala della Comunità montana a Langhirano per fare il punto della situazione con l'assessore regionale alla Protezione.
Ci sono tecnici dell'ente che raccontano il sopralluogo del giorno prima: "Eravamo proprio lì, c'era qualche crepa, ma non ci saremmo aspettati che dopo poco sarebbe stato necessario evacuare una casa: una cosa incredibile".   Si arrossano gli occhi, all'assessore tizzanese Serena Brandini, mentre mostra la foto della strada maciullata e non più praticabile. Indossa il giubbotto della Protezione civile, è una volontaria da tempo, e non se lo sarebbe aspettato di dover operare proprio lì, tra la sua gente. Neanche il sindaco Amilcare Bodria, probabilmente. E' un geologo in pensione e – lo racconta anche di fronte all'assessore regionale Gazzola – ne ha viste tante di emergenze. "Ma qui è diverso: l'emozione cambia, è fortissima. E ormai siamo in una situazione drammatica". Le viscere in movimento della terra le ha udite bene l'assessore provinciale Andrea Fellini. Un rumore " di vetri che si rompono e muri che scricchiolano  e dei tralicci che cadono. Impressionante, agghiacciante" (ascolta la testimonianza a Gazzettadiparma.it).
Sembra destinato a non richiudere mai le sue fauci, il "mostro". E ora la salvezza (precaria, appesa a un filo) dell'Appennino passa da altri nomi: da  Lagrimone, il crocevia, la frazione dei prosciuttifici (il 10% del Parma è prodotto lì), minacciata dai nuovi corsi che – sotto la spinta del fango e della frana – potrebbe prendere il torrente Bardea. E poi Antria, Case Bodria, dove la Massese è già dimezzata: "Se cedesse tutta Palanzano sarebbe collegato alla città solo raggiungendo Aulla e il suo casello autostradale – è lo spettro che evoca il sindaco Giorgio Maggiali – E' per questo che abbiamo bisogno di soluzioni. Non soluzioni ottimali: soluzioni. Perchè di tempo non ne abbiamo più".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • elisa

    13 Aprile @ 18.06

    A fronte di questo disastro, il dissesto del territorio montano che mette a rischio persone, strade, case, insediamenti produttivi..... la grande opera prevista nella Provincia di Parma è la costruzione di un pezzetto di autostrada, la Tibre, da Fontevivo a Trecasali, per una spesa di ben 512 milioni di euro che, a parole, dovrebbero mettere i privati ma in realtà saranno pagati dai cittadini con ingenti aumenti delle tariffe e da contributi diretti e indiretti dello stato, quindi di tutti. Occorre fermare questo spreco, l'inutile e dannosa cementificazione della Bassa e dirottare le risorse sulla Pontremolese Ferroviaria e sulla cura del territorio, del nostro Appenino pena la sua distruzione e conseguente abbandono. Con danni incalcolabili. Infine non scordiamolo siamo un territorio sismico che va tutelato tutto e messo in sicurezza. Cambiare non è difficile ... .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

9commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

16commenti

METEO

Arriva una nuova ondata di caldo africano

Già finita tregua, da mercoledì temperature tornano sopra media

1commento

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

1commento

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti