19°

Provincia-Emilia

Pianestolla, la "belva" non si ferma: crollate due case e un capannone

Pianestolla, la "belva" non si ferma: crollate due case e un capannone
0

 

La belva non molla la presa. E lascia sul suo cammino una distesa di mattoni, di disperazione e di nuove emergenze da affrontare. A Pianestolla tra la sera  e la notte sono crollate le due case e il capannone pericolanti: solo macerie, oggi, nella frazione tizzanese dove la frana continua ad avanzare a velocità impressionante. "Un'altra abitazione è minacciata - racconta la voce provata del sindaco Amilcare Bodria -: si trova a dieci metri dalla nicchia di distacco del terreno e non sappiamo quale sarà l'evoluzione".

Mentre parla al telefono sta camminando tra i boschi, Bodria. Ma non è una gita domenicale. "La scarpata a valle della strada di Capriglio si è accentuata in queste ore: sarà impossibile lavorarci e ripristinare la strada dov'era. Stiamo valutando la possibilità di aprire una vecchia carrareccia: sarà un percorso più lungo, dovremo affrontare alcune problematiche morfologiche non facili, ma non possiamo rischiare l'isolamento".

Nè qui a Capriglio, nè a Case Bodria, dove la Massese è già ridotta al lumicino e il rischio è che Schia, Palanzano e Monchio rimangano tagliate fuori. "E sarebbe un altro dramma, la mazzata finale". Lo ripeteva ieri anche la giovane consigliere comunale Federica Madureri: "E' quello il grande problema, ora. E non ci possono abbandonare: bisogna intervenire per evitare il peggio". Domani è attesa la Commissione nazionale Grandi Rischi, e già oggi nei cieli dell'Appennino è in volo l'elicottero della Protezione civile regionale per monitorare la situazione dall'alto.

In una nuova domenica di emergenza il timore è che si possa riattivare anche il turismo da frana. "Non venite", è l'appello di Bodria: "E' pericoloso per chi viene, perchè la terra è in movimento, e si intralciano gli interventi". Benvenuti, invece, i volontari che hanno voglia di rimboccarsi le maniche. "Oggi non siamo ancora coordinati - spiega il sindaco -, ma domani alle 17 è fissata una riunione al Centro Operativo Comunale, a cui sono invitate anche le associazioni di volontariato, e cercheremo di organizzarci. Chi non fa parte di una associazione può contattare il Comune".

Sul fronte palanzanese ci sono buone notizie per Lalatta, dove l'intero paese era a rischio di evacuazione. "Siamo riusciti a completare la deviazione della grossissima massa d'acqua captata sopra la frazione, quelle che facevano muovere la frana- annunica con un sospiro di sollievo il sindaco Giorgio Maggiali -. Grazie all'intervento fatto con il Servizio tecnico di Bacino e il Consorzio di Bonifica ora Lalatta è un po' più sicura. Questa mattina abbiamo controllato le spie di movimento che coi vigoli del fuoco abbiamo installato sulle cose e fortunatamente non c'è nulla da segnalare". Preoccupa invece il ponte di Antria, sulla Massese: "Se la frana ci Caproglio continuerà ad avanzare, il ponte potrebbe essere a rischio. E se cedesse sarebbe isolamento totale". Si muove anche la frana sulla Vaestano-Ramiseto: la terra che si stacca si muove verso il ponte. E anche questa sta diventando un'emergenza. "Non c'è tempo: servono interventi urgenti sul territorio. E' necessario darsi delle priorità, se no l'Appennino muore", ripete Maggiali.

Chiara Cacciani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Incidente mortale a San Secondo: muore un automobilista

parmense

Incidente a San Secondo: muore un automobilista

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

4commenti

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

CALCIO

Buffon a quota 1000

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CONCERTO

Mario Biondi, voce e ricordi

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

2commenti

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

Protesta

Oggi sciopero nazionale dei taxi: "Pochi in giro per paura di ritorsioni"

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano