-2°

Provincia-Emilia

Albareto - E le pale eoliche restano bloccate lungo i tornanti

Albareto - E le pale eoliche restano bloccate lungo i tornanti
17

Giorgio Camisa

Per il trasporto eccezionale dei mastodontici pezzi delle pale eoliche, che saranno a giorni montate sul crinale del monte Gottero, in terra toscana, viene utilizzata la strada del monte di Albareto e già da qualche giorno non mancano i disagi per i residenti. I mezzi di trasporto, in media lunghi 50 metri, salgono attraverso la via che dal centro del paese porta al parco eolico di Zeri. Ieri poco, dopo le 9, è partita dal piazzale del cimitero del capoluogo la prima elica, che misura 45 metri di lunghezza, è posizionata su un mezzo speciale orizzontalmente senza possibilità di flessioni e, ad ogni curva, deve fare i conti con lo spazio. ...L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • lucio

    17 Aprile @ 11.58

    Nessuno ha ancora risposto alla mia domanda. Come mai nel "parco" eolico del passo della Cappelletta su quattro generatori ne funziona solo uno? Non da ieri, ma da diversi mesi il parco produce solo il 25% di quello che potrebbe. E pensare che nel progetto iniziale ne dovevano installare molte di più. Ora, prima di procedere a nuove installazioni era forse meglio far funzionare quello che già esisteva?

    Rispondi

  • Geronimo

    17 Aprile @ 11.45

    Signor Gigi le dirò, striscia la notizia è una delle poche trasmissioni che guardo con piacere e diciamo anche che è quella che fa vedere scandali ad una platea maggiore di italiani rispetto ad altri programmi di giornalismo d’inchiesta semplicemente perché altri o raggiugono meno persone perché su reti minori (la7, raitre) o trasmesse ad orari assurdi (seconda serata o notte) , oppure ci sono ottime trasmissioni come Report che sono si seguite ma che suscitano le ire delle persone colpite e hanno la fama di essere trasmissioni faziose di sinistra come la conduttrice gabanelli (ricordiamo che è più perseguitata di Berlusconi però non ha avuto bisogno di leggi per uscirne indenne, ha vinto le battaglie sul campo dei tribunali). Comunque è provato e per correttezza bisognerebbe dirlo che le centrali atomiche (forse 4 ma non ricordo) che si volevano costruire prima del disastro in Giappone in Italia oltre a mettere in ginocchio i nostri conti pubblici più di quanto non lo siano già adesso avrebbero generato utili tra tantissimi anni diciamo quasi alla fine del ciclo vitale della centrale con poi un ulteriore aggravio pluridecennale per lo smantellamento / smaltimento o messa in sicurezza degli impianti. Evitiamo di dire pure che la tecnologia di progetto non era di ultima di generazione quindi già obsoleta prima della costruzione. Riguardo le pale io non capisco il motivo per cui all’estero i pannelli fotovoltaici, gli inceneritori, le pale eoliche e altri impianti sono molto diffusi e producono energia mentre in Italia stando agli esperti da bar sport no. Vorrei poi che i soliti esperti che parlano di rifiuti altamente pericolosi quando una pala eolica o un fotovoltaico arriva a fine vita, mi dicessero esattamente quale tipo di rifiuto è pericoloso e il suo codice CER, sai tanto per vedere se ho ragione io o hanno ragione gli altri. Per l’inceneritore poi piuttosto che provare al blocco dell’entrata in funzione io guarderei ai futuri controlli a incenerimento avviato, questa è la cosa preoccupante in Italia non l’inceneritore in se.

    Rispondi

  • pier luigi

    17 Aprile @ 10.29

    X maurizio: se (con i se non si fa nulla) avessimo messo in funzione le (mi sembra) due centrali atomiche che abbiamo costruito (con spese effettuate) avremmo risparmiato qualche soldino che avremmo potuto usare per creare strade sulle quali viaggiare con tir per portare le pale in postazione! Abbiamo speso soldi per niente, stessa cosa che vogliono far succedere in città con il termovalorizzatore! A lei saranno 'antipatiche' certe tv, ma basterebbe che lei seguisse 'striscia la notizia' per scoprire quanti soldi sono 'buttati' per opere che si sono rivelate 'cattedrali nel deserto'! comunque non ci salviamo dalle radiazioni, nemmeno con le Alpi!

    Rispondi

  • Geronimo

    17 Aprile @ 08.53

    Avete ragione, meglio evitare di costruire l’eolico ma continuare a produrre energia elettrica bruciando combustibile o carbone…. A proposito, come dove si estrae il carbone? Con quali costi in termine di inquinamento, rischi per la salute e tutto il resto? Quoto alla grande il messaggio di chi ha aperto la riflessione sugli ecologisti ma la estendo anche a chi non lo è perché qui in ogni cosa che si fa si vede il marcio, non si vuole nulla di ecologico ma poi non si capisce bene come si possa produrre energia, si vuole il nucleare ma poi si ignora che nel mondo le centrali in costruzione si contano sulle dita di una mano mentre non si contano quelle in via di chiusura. È vero che la centrale nucleare produce una gran quantità di energia elettrica ma non illudiamoci che costi poco perché ha durata limitata e alti costi di manutenzione senza contare le misure di sicurezza (esempio stupido e fuori luogo ma chiedo a voi per fare una semplice colata di cemento, meglio fare le analisi sul posto o affidarsi al certificato copia/incolla standard di analisi nel punto di produzione? Meditate su come vengono fatti i lavori in Italia, L’Aquila non è stato un caso, è stato un disastro annunciato così come il terremoto in Emilia dove quasi nessuno dei capannoni crollati era costruito completamente perché non si è mai provveduto a cinturare i vari pezzi dei prefabbricati ma soltanto ad appoggiarli), basta vedere quanto ci costano ogni anno le centrali nucleari dismesse in Italia da circa un quarto di secolo, senza contare che non sappiamo nemmeno dove stoccare le vecchie scorie.

    Rispondi

  • ilario

    17 Aprile @ 07.01

    Sono completamente imbecilli a far andare i tir in quella strada,poi a chi giova "l'eolico" ? Sono dei bamba.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

Emergenza

Crescono le truffe agli anziani

LEGA PRO

Oggi Sudtirol-Parma

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

Sala Baganza

Un cinquantesimo nel segno dell'altruismo

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

parma

Luminarie: spesi 125mila euro

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video