18°

Provincia-Emilia

Frane, Clini chiede al collega Grilli un finanziamento straordinario. Intanto torna l'incubo pioggia

Frane, Clini chiede al collega Grilli un finanziamento straordinario. Intanto torna l'incubo pioggia
2

Gli eventi eccezionali delle ultime settimane in Emilia Romagna correlati al dissesto idrogeologico «richiedono con urgenza lo svincolo dal Patto di Stabilità degli investimenti di prevenzione, ripristino e messa in sicurezza del territoriò. È la linea concordata dal ministro dell’Ambiente Corrado Clini che ha incontrato l’assessore regionale dell’Emilia Romagna Paola Gazzolo per esaminare lo stato degli interventi nel territorio della regione nei bacini dei fiumi Enza, Secchia, Panaro, Reno.

Il ministro Clini ha osservato che «i danni economici derivanti dalla mancata realizzazione degli interventi di ripristino sarebbero di gran lunga superiori al costo degli interventi stessi». E a questo proposito il ministro Clini ha inviato al ministro dell’Economia Grilli la richiesta di «autorizzare un finanziamento straordinario per la Regione Emilia, ricordando che il 'conto economico" degli investimenti pubblici per la messa in sicurezza del territorio e la ripresa delle attività produttive mette in evidenza i vantaggi rispetto sia al costo "temporaneo" della spesa pubblica addizionale, sia ai costi sociali ed ambientali della "non azione".   Il Ministro ha peraltro, come precisa in una nota, «riconosciuto l’efficacia e i risultati delle iniziative già realizzate dalla Regione Emilia-Romagna per dare attuazione sia all’Accordo di programma del 2010 con il Ministero  dell’Ambiente per la mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico, sia al Piano Interregionale di emergenza per il rischio idraulico del maggio 2012. Grazie alle iniziative già realizzate è stato possibile limitare i danni degli ultimi eventi eccezionali, e questo dato dimostra che le azioni di prevenzione hanno un effetto positivo sul piano economico ed ambientale» ha concluso.

Intanto però in Appennino torna l'incubo maltempo: nel fine settimana le previsioni parlando di 60-70 millimetri di pioggia: domani vertice della Protezione civile. E anche la settimana prossima il maltempo dovrebbe regnare sovrano.

 Frane, cresce l'allerta per il maltempo (video)

PIZZOLANTE E BERGAMINI (PDL): "SUBITO LO STATO D'EMERGENZA"
I deputati del PdL eletti in Emilia Romagna, On. Sergio  Pizzolante e on. Deborah Bergamini, si sono attivati presso gli organismi dello Stato competenti in modo da assicurare interventi rapidi per le misure emergenziali e la difesa del territorio appenninico emiliano colpito molto duramente, soprattutto in provincia di Parma, da ingenti sommovimenti franosi.
In particolare, i due parlamentari azzurri hanno avuto rassicurazioni dal Capo Dipartimento della Protezione Civile nazionale, Franco Gabrielli, sulla massima attenzione che sarà assicurata a questo disastro ambientale. Per quanto riguarda le operazioni di prima emergenza occorre rendere effettiva al più presto, da parte dello Stato, la dichiarazione di stato di emergenza già richiesta dalla Regione Emilia-Romagna in modo da assicurare in tempi rapidissimi le prime azioni emergenziali. Quindi occorrerà elaborare una normativa straordinaria sul tipo di quelle già attuate per importanti eventi alluvionali in modo da poter stanziare i fondi necessari per le opere di ripristino su strutture pubbliche e private che hanno riportato danni molto ingenti. Da notare infatti che mentre sono stati quantificati in circa 120 milioni i danni riportati dalle infrastrutture pubbliche, di cui 40 solo in provincia di Parma, non sono stati ancora valutati quelli alle strutture private tra le quali si devono conteggiare sia abitazioni civili che attività produttive non solo agricole ma legate alle importanti produzioni di Prosciutto di Parma e Parmigiano Reggiano. La Protezione Civile nazionale ha comunque affidato le attività di monitoraggio ai tecnici dell'Università di Firenze.
Pizzolante e Bergamini assicurano pertanto massimo impegno su tutte le iniziative già avviate e ancora da avviare per risolvere questo grave disastro ambientale, dovuto purtroppo anche alle politiche sbagliate che hanno comportato l'abbandono delle terre di montagna.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Patty Smith

    17 Aprile @ 18.09

    per no parlare del finanziamento ai partiti, solo quello basterebbe per pagare la cassa integrazione. E chiedere indietro i soldi che Monti ha devoluto al MPS????? VERGOGNA!!! solo per la brava gente del nord non si trova la copertura, con tutto quello che abbiamo dato all'italia

    Rispondi

  • marco

    17 Aprile @ 13.22

    «i danni economici derivanti dalla mancata realizzazione degli interventi di ripristino sarebbero di gran lunga superiori al costo degli interventi stessi» Quindi ogni volta che c'è un disastro bisogna trovare la GIUSTIFICAZIONE FILOSOFICA per la spesa...mentre le MISSIONI MILITARI, è scontato che si devono PAGARE ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47 Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

polizia municipale

Tre minorenni sorpresi con alcolici: multa al locale che glieli ha venduti

1commento

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

1commento

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

2commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

14commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

Incidenti

Tir travolge operai al lavoro sulla A10: due morti

STATI UNITI

Stretta sui visti, controlli anche sui social Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa