21°

35°

Provincia-Emilia

Ozzano Taro, al museo Guatelli rivivono le sere d'estate di un tempo

Ozzano Taro, al museo Guatelli rivivono le sere d'estate di un tempo
Ricevi gratis le news
0

Gian Carlo Zanacca

COLLECCHIO - Riapre al pubblico, domenica alle 15.30, la stanza della musica del museo Ettore Guatelli di Ozzano Taro. La musica e la civiltà contadina hanno condiviso un percorso particolare legato all’utilizzo di strumenti come la ghironda, i flauti, le pive, i piatti, le castegnette e i mandolini che venivano spesso usati per allietare, nelle serate estive, la vita dei contadini stessi.
Un filone, quindi, molto originale che la Fondazione museo Ettore Guatelli intende valorizzare in corrispondenza dell’anno dedicato alle celebrazioni del Bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi. La stanza della musica è l’unica della raccolta di Ettore Guatelli a non essere stata allestita direttamente da lui, ma solo pensata e abbozzata.
Grazie alla determinazione della Fondazione i 400 pezzi che compongono la raccolta legata agli strumenti musicali sono stati tutti catalogati e inventariati e dopo alcuni anni di chiusura al pubblico la stanza riapre rinnovata. Si tratta del raggiungimento di un obiettivo ambizioso che rappresenta un altro tassello importante per comprendere appieno la civiltà contadina. Fra gli strumenti, se così si possono chiamare, anche antiche conchiglie che venivano «suonate» nell’Appennino per dare alcuni segnali: chiamare un medico quando c’era bisogno, oppure per segnalare pericoli.
La musica popolare ha una storia ricca e variegata che può, quindi, essere oggi ripercorsa anche al museo Guatelli con riferimenti fotografici anche a musicisti di strada in gruppo o soli che si avvalevano spesso di scimmie ammaestrate per suonare piccoli strumenti in miniatura. Le pive, antiche cornamuse, sono fra i pezzi più rari e preziosi oggi esistenti, la testimonianza di quel mondo che fu e che grazie al maestro di Ozzano è possibili oggi rivedere. Domenica sarà l’occasione per riappropriarsi di uno spazio, la stanza della musica appunto, grazie ad un evento speciale che fa riferimento anche all’inventore del «bosco delle cose», Ettore Guatelli, il 18 aprile si commemora la nascita del maestro di Ozzano, avvenuta nel 1921, e domenica sarà l’occasione per ricordarlo.
La riapertura della stanza della musica costituisce, quindi, un doppio appuntamento per riflettere sul ruolo delle strumenti musicali legati alla tradizione ed alla civiltà contadina e per ricordare Ettore.

Giuseppe Romanini
«La Stanza della Musica – spiega il presidente della Fondazione museo Ettore Guatelli, Giuseppe Romanini - rappresenta uno dei gioielli nascosti della raccolta. Chiusa al pubblico ormai dal 2006, la sua apertura vuole essere una sfida nonostante il difficile momento che la cultura italiana sta attraversando. La Fondazione intende lanciare un segnale forte alle istituzioni territoriali e alla cittadinanza, attraverso un impegno costante, seppur con scarse risorse, rivolto alla conservazione del patrimonio culturale e alla sua valorizzazione, per una concreta restituzione del patrimonio alla collettività». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Abbraccio tra il padre e Solomon

Delitto San Leonardo

Abbraccio tra il padre e Solomon

Accoglienza

Ecco la giornata dei profughi

Varsi

Colto da malore, grave il sindaco Aramini

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

6commenti

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

ANTEPRIMA GAZZETTA

Fred Nyantakyi resterà a vivere in città: "Parma non lo lasci solo" Video

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

VENEZIA

L'incendio di Londra: mille persone al funerale di Marco, morto assieme a Gloria

SPORT

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

TOUR

Sull'Izoard vince Barguil, Aru in difficoltà: scivola al quinto posto

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

10commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel