Provincia-Emilia

Capriglio - "Una voragine e tutto è sprofondato"

Capriglio - "Una voragine e tutto è sprofondato"
0

Ilaria Moretti
Se gli chiedi quanti anni ha abitato in quella casa, Raffaele Pellegri si commuove: «Guardi – risponde con un garbo d’altri tempi -, dal giorno in cui sono nato, il 22 novembre del ’39, fino a sabato mattina». Ovvero fino a quando il mostro che ha inghiottito Caneto di Capriglio ha fatto di lui, la moglie Vanda e la figlia Rita, tre «esiliati». Sfollati in  fretta da quelle quattro mura, al momento solo lambite dalla frana. «Ho visto crollare il capannone e la casa dei nostri vicini – ripercorre Raffaele – e il pensiero va anche a loro che  non hanno più niente: con Guerrino Bocchi e i suoi fratelli siamo cresciuti insieme in un’epoca in cui le persone erano più unite, tempi in ci si ritrovava per la veglia una sera da noi e un’altra da loro».
Ricordi di una serenità perduta che fanno a pugni con le immagini di oggi. «Nel giro di due-tre giorni si è aperta una voragine e tutto il nostro terreno è sprofondato», spiega. «Il paesaggio che conoscevamo non esiste più», aggiunge la moglie, e molto racconta il suo sguardo triste e dolce. E’ il fratello di lei, Terenzio, ad ospitarli in questi giorni drammatici a Fontanafredda, vicino a Tizzano. Da casa hanno portato via l’indispensabile: i vestiti, i documenti, le medicine.  «Sono andato a controllare: la situazione peggiora – dice Raffaele - . Fino a ieri fa pensavo che avremmo potuto salvare la casa, ma ora ho dei  forti dubbi».
«Mah, ormai la speranza se ne è andata – scuote la testa Vanda -. Basta vedere quel che resta del capannone dei Bocchi, che sta scivolando ogni giorno più a valle». Si commuove, lei che mai avrebbe pensato a una cosa del genere. Ma se la frana le ha tolto molto, di certo non può portarle via la tempra e i modi gentili, eredità di un passato fatto di umanità e accoglienza: montanari sempre pronti ad aiutarsi, ad aggiungere un posto a tavola. E la famiglia è proprio a pranzo quando – senza preavviso – gli si chiede di rilasciare un’intervista «Ma certo! Entri, si accomodi», è la risposta, naturale e pronta. Poi i pensieri tornano sempre là, a Caneto.
«E dire che fino a venerdì sera c’era solo una crepa sulla strada», raccontano. Poi la situazione è precipitata. L’impensabile è accaduto. Ora per far rinascere la zona servirà denaro, ma le casse degli enti pubblici sembrano vuote. «Nessuno ha soldi, è vero. Noi in primis», accenna un sorriso amaro Vanda. Amarezza, ma niente polemiche. I Pellegri sono gente che non dimentica di ringraziare neanche in mezzo a un problema di queste proporzioni. «Se c’è una cosa che non ci è mancata è l’aiuto morale – sottolinea Vanda –: da parte delle autorità, ma anche dei giovani della nostra zona. In molti si sono offerti di darci una mano. Mio fratello, poi, non ci ha abbandonato un attimo». La lezione di solidarietà imparata nel corso di una vita non si dimentica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'eredità

televisione

Gabriele arriva in finale a L'eredità

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

1commento

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

15commenti

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

1commento

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)