-4°

Provincia-Emilia

Colorno: cambia la raccolta dell'indifferenziato. Premiati i virtuosi

0

Cristian Calestani

Una piccola rivoluzione delle abitudini quotidiane che, a fronte di qualche sforzo in più, farà bene all’ambiente e anche al portafoglio. Il sistema di raccolta dei rifiuti a Colorno - sul modello di quanto successo finora solo a Felino, nel Parmense - subirà un importante cambiamento nei prossimi mesi che permetterà, a chi si impegna davvero nella raccolta differenziata, di contenere in valore assoluto i costi della tariffa rifiuti e di annullare in parte gli effetti negativi dovuti all’introduzione della Tares disposta dal governo Monti.
«Partirà un nuovo sistema di raccolta per i rifiuti indifferenziati - spiega il vicesindaco Mirko Reggiani -. Sul piano pratico ad ogni utenza sarà assegnato un contenitore personalizzato per il residuo che sarà riconoscibile con un sistema elettronico. Nelle singole abitazioni i bidoni verranno dotati di un codice di riconoscimento mentre nei condomini saranno rimossi i bidoni comuni e ogni famiglia riceverà il proprio contenitore per il residuo. Non cambiano invece le altre dotazioni».
A seconda del contenitore è stato stabilito un numero base di vuotature del bidone nell’arco dell’anno (8 per il carrellato da 120 litri e 20 per il bidoncino da 40). Rispetto al sistema precedente, restando all’interno di questi limiti, nell’arco di un anno solare, le utenze potranno risparmiare fino al 10%, ovvero tra i 10 ed i 40 euro a famiglia. «Siamo consapevoli - chiarisce Reggiani - che il numero di vuotature previste è piuttosto contenuto, ma l’obiettivo è proprio quello di spingere al massimo la raccolta differenziata in modo che chi si impegna, producendo meno residuo, possa essere realmente ripagato del suo sforzo attraverso una riduzione importante della tariffa».
Se si superano le vuotature minime indicate, il risparmio sarà via via minore, fino ad annullarsi nel caso di un’esposizione eccessiva dei bidoni. In pratica, chi esporrà meno il contenitore risparmierà a scapito di chi lo esporrà troppo.
Una delle principali conseguenze del nuovo sistema di raccolta sarà quella di calmierare gli effetti della Tares, la tassa introdotta dal governo Monti sui rifiuti e i servizi indivisibili. «Cittadini e imprese colornesi riceveranno nel 2013 - spiega ancora Reggiani - due bollette per il pagamento del servizio rifiuti: una a giugno e l’altra probabilmente entro ottobre. Se nulla cambierà nei prossimi mesi, nella seconda bolletta saranno inserite anche le istruzioni per il pagamento entro dicembre della quota integrativa della Tares per i servizi indivisibili, dovuta allo Stato, fissata in via definitiva a 0,30 euro al metro quadrato (con calcolo riferito alle superfici sulle quali si paga la tariffa rifiuti). La Tares, in quanto tassa, non può essere soggetta ad Iva. Tuttavia essendo l’Iva uno dei vari costi del servizio rifiuti, il suo peso finirà comunque dentro la bolletta. Per le famiglie questa differenza non avrà effetti sostanziali. Per le imprese che invece scaricano l’Iva l’effetto finale sarà quello di un aumento secco del 10% che però l’Amministrazione comunale intende assorbire sfruttando i margini di economia presenti sul piano finanziario. Stiamo completando i conteggi, ma probabilmente porteremo in approvazione un piano in cui l’aumento medio sarà per tutti del 2%, assorbendo l’effetto negativo dell’Iva al 10% delle non domestiche, il che vuol dire diminuirle dell’8%».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

7commenti

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

sisma e gelo

Catastrofe nel Centro Italia: Parma in prima linea nei soccorsi Video

Il Soccorso Alpino di Parma opera sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

4commenti

terzo furto

Ladri e vandali in azione a "La Bula" che chiede aiuto Video

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

6commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

4commenti

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

INGV

Le onde sismiche della scossa 5.5 nel Centro Italia Video

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta