-2°

Provincia-Emilia

Ambiente, il neoministro Orlando: "Risposte immediate sulle calamità naturali". E il Parmense spera

Ambiente, il neoministro Orlando: "Risposte immediate sulle calamità naturali". E il Parmense spera
2

ROMA – Dai deferimenti alla Corte di Giustizia Ue per i rifiuti, all’Ilva, alle bonifiche dei siti industriali dismessi, fino allo smantellamento della Costa Concordia e l’emergenza frane: l’agenda del nuovo ministro dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare Andrea Orlando è già piena e anzi trabocca.
In primo luogo c'è il relitto della Concordia ancora arenato davanti all’isola del Giglio per lo smaltimento del quale il porto di Piombino dovrebbe essere la soluzione finale. Poi c'è la questione rifiuti, con un doppio deferimento alla Corte di Giustizia dell’Ue per le vicende della Campania e del Lazio (il precedente ministro si è molto impegnato per evitare la azioni sanzionatorie dell’Ue). A questo si aggiunge anche l’emergenza rifiuti a Palermo di queste ultime ore.
Sul tavolo del ministro dell’Ambiente ci sono poi le questioni relative alle bonifiche dei poli industriali più inquinati, da Porto Marghera all’area Caffaro a Brescia, fino alla Valle del Sacco, vicino Frosinone e, naturalmente, la prosecuzione dei lavori di risanamento dell’Ilva di Taranto.
L'ex ministro Clini, come ultimo atto alla vigilia del passaggio delle consegne avvenuto oggi, gli ha comunque indicato l'agenda verde come un promemoria, con l’auspico che possa essere «utile per il lavoro futuro» e che in otto punti riassume i problemi principali dell’ambiente e le priorità di intervento. Priorità che vanno dalla green economy alla 'de-carbonizzazionè dell’economia e alla riduzione delle emissioni, dalla lista delle tecnologie verdi alle città sostenibili e «smart», passando per le contromisure per il clima che cambia e il dissesto idrogeologico, e ancora cooperazione ambientale nel mondo, semplificazione e trasparenza per le autorizzazioni che non difendono l’ambiente, fiscalità ambientale al posto del fisco sul lavoro.
Il ministro Orlando, al quale parlamentari del Pd di Parma avevano inviato ieri una lettera chiedendo attenzione sul problema delle frane e del dissesto idrogeologico, in particolare in Emilia Romagna, ha già detto che per lui la prima cosa da fare è dare «risposte immediate sulle calamità naturali e rimuovere gli elementi di deterioramento del territorio».

Come deputato spezzino in questo senso si era già impegnato per gli interventi e i fondi relativi ai danni provocati dall’alluvione in Liguria e proprio all’inizio di aprile ha ripresentato alla Camera un progetto di legge, che aveva dovuto ritirare nel 2010, appunto sulla pulizia dell’alveo dei fiumi. Ma la sua esperienza nella Commissione antimafia, e contro le ecomafie, fa anche ben sperare il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza per «l'inserimento dei reati ambientali nel codice penale».
Andrea Orlando si trova però a guidare un dicastero che ha un bilancio ridotto quasi a un terzo rispetto a quello che aveva appena nel 2009. «468 milioni di euro, di gran lunga il dicastero con meno risorse tra quelli con portafoglio», fa notare il WWF che incita il neoministro a difenderne l’autonomia e lo spazio istituzionale, ricordando che al ministero dell’Ambiente competono funzioni fondamentali quali la tutela della biodiversità attraverso, in primis, il sistema dei 24 parchi terrestri e delle 30 aree marine protette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • oberto

    29 Aprile @ 07.30

    se speriamo!! ma dai almeno non facciamoci prendere per i fondelli, i nostri politici han cose piu importanti a cui pensare! siamo in mano a nessuno. (intanto in montagna chi ha la casa lesionata o inagibile si prepai a pagare l'IMU a giugno)

    Rispondi

  • luigi

    29 Aprile @ 06.55

    speriamo vivamente che questo neo ministro si occupi con solerzia della situazione della nostra zona,abbiamo un patrimonio da difendere,imprese,privati, il turismo,gli investimenti dei singoli,speriamo di non essere dimenticati,abbiamo bisogno in questo momento,per aiutare gli altri la città di Parma è sempre stata ai primi posti..adesso speriamo che diano una mano anche na noi

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

1commento

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti