20°

36°

Provincia-Emilia

Collecchio con la penna nera

Collecchio con la penna nera
Ricevi gratis le news
0

Gian Franco Carletti

COLLECCHIO - Il gran cuore degli alpini collecchiesi ha attirato ieri mattina un folto numero di persone che hanno voluto festeggiare le penne nere in occasione dell'annuale adunata.
Rappresentanti di associazioni, autorità civili e militari, tanti cittadini si sono stretti attorno al locale gruppo alpini, al Colliculum Coro e alla Protezione civile, dove gli alpini di Collecchio e Gaiano sono in prima fila.  
La festa è iniziata con l’alzabandiera, eseguito davanti alla baita  mentre il Colliculum Coro,  diretto dal maestro Roberto Fasano, intonava l’inno di Mameli; è proseguita con la deposizione di fiori davanti al monumento agli alpini e davanti alla targa che ricorda i caduti di Nassiriya,
Quindi, su autorizzazione dell’Ana nazionale e della sezione Parma, è stato consegnato il cappello alpino ai «soci aiutanti» Luigi Abbati, Carlo Chiari e Franco Mondelli: un segno di riconoscenza e di ringraziamento per il loro lavoro all'interno dell'associazione.
Dopo che Don Massimo Fava ha celebrato la messa davanti alla Baita, alcuni familiari dei coristi del Colliculum Coro «andati avanti» hanno scoperto una lapide in omaggio e a perenne ricordo di tutti coloro che hanno fatto parte del corale alpino e ora, purtroppo, non sono più fra noi.
L'ha realizzata in terracotta smaltata un alpino collecchiese: Paolo Vescovini ha saputo cogliere in maniera egregia e toccante il significato di questa lapide che in seguito verrà portata nel cimitero di Collecchio e sarà posta vicino a quella che ricorda tutti gli alpini «andati avanti».  
Dalla sede è partito un corteo con alla testa il complesso musicale Città di Collecchio, sempre diretto dal maestro Roberto Fasano: i partecipanti hanno  percorso in sfilata via VIII Marzo, via Montessori, via Carrega, via XXVII Aprile e viale della Libertà, e hanno sostato davanti al monumento ai caduti di tutte le guerre dove è stata posta una corona di alloro.
In piazza della Repubblica il saluto delle autorità.   Significative le parole pronunciate dal capogruppo Maurizio Motti: «portiamo avanti la storia e le gesta dei nostri alpini che hanno dato la vita per la patria. Gli alpini e la protezione Civile ci sono e ci saranno sempre. E saranno sempre al servizio della gente».
Il sindaco Paolo Bianchi ha definito questa giornata di festa «l’occasione ideale per rappresentare i sentimenti di amicizia e vicinanza che legano tutta la nostra comunità al corpo degli alpini, e in particolare alla sezione di Collecchio. Con il loro lavoro le penne nere mettono a disposizione le loro robuste mani e le loro iniziative per il benessere della comunità e la rendono più viva e più bella. Fanno crescere il vero capitale sociale della nostra gente e rappresentano la vera certezza per il nostro futuro».
Quindi Roberto Cacialli, vice presidente della sezione di Parma, ha evidenziato nel «senso del dovere profondo» ciò che distingue gli alpini.
Infine Claudio Magnani, anche lui alpino, che ha fatto da filo conduttore a tutta la festa, ha ricordato gli alpini collecchiesi scomparsi:  «di loro ci resta sempre qualcosa da non dimenticare e che va portato avanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti