16°

Provincia-Emilia

Collecchio con la penna nera

Collecchio con la penna nera
0

Gian Franco Carletti

COLLECCHIO - Il gran cuore degli alpini collecchiesi ha attirato ieri mattina un folto numero di persone che hanno voluto festeggiare le penne nere in occasione dell'annuale adunata.
Rappresentanti di associazioni, autorità civili e militari, tanti cittadini si sono stretti attorno al locale gruppo alpini, al Colliculum Coro e alla Protezione civile, dove gli alpini di Collecchio e Gaiano sono in prima fila.  
La festa è iniziata con l’alzabandiera, eseguito davanti alla baita  mentre il Colliculum Coro,  diretto dal maestro Roberto Fasano, intonava l’inno di Mameli; è proseguita con la deposizione di fiori davanti al monumento agli alpini e davanti alla targa che ricorda i caduti di Nassiriya,
Quindi, su autorizzazione dell’Ana nazionale e della sezione Parma, è stato consegnato il cappello alpino ai «soci aiutanti» Luigi Abbati, Carlo Chiari e Franco Mondelli: un segno di riconoscenza e di ringraziamento per il loro lavoro all'interno dell'associazione.
Dopo che Don Massimo Fava ha celebrato la messa davanti alla Baita, alcuni familiari dei coristi del Colliculum Coro «andati avanti» hanno scoperto una lapide in omaggio e a perenne ricordo di tutti coloro che hanno fatto parte del corale alpino e ora, purtroppo, non sono più fra noi.
L'ha realizzata in terracotta smaltata un alpino collecchiese: Paolo Vescovini ha saputo cogliere in maniera egregia e toccante il significato di questa lapide che in seguito verrà portata nel cimitero di Collecchio e sarà posta vicino a quella che ricorda tutti gli alpini «andati avanti».  
Dalla sede è partito un corteo con alla testa il complesso musicale Città di Collecchio, sempre diretto dal maestro Roberto Fasano: i partecipanti hanno  percorso in sfilata via VIII Marzo, via Montessori, via Carrega, via XXVII Aprile e viale della Libertà, e hanno sostato davanti al monumento ai caduti di tutte le guerre dove è stata posta una corona di alloro.
In piazza della Repubblica il saluto delle autorità.   Significative le parole pronunciate dal capogruppo Maurizio Motti: «portiamo avanti la storia e le gesta dei nostri alpini che hanno dato la vita per la patria. Gli alpini e la protezione Civile ci sono e ci saranno sempre. E saranno sempre al servizio della gente».
Il sindaco Paolo Bianchi ha definito questa giornata di festa «l’occasione ideale per rappresentare i sentimenti di amicizia e vicinanza che legano tutta la nostra comunità al corpo degli alpini, e in particolare alla sezione di Collecchio. Con il loro lavoro le penne nere mettono a disposizione le loro robuste mani e le loro iniziative per il benessere della comunità e la rendono più viva e più bella. Fanno crescere il vero capitale sociale della nostra gente e rappresentano la vera certezza per il nostro futuro».
Quindi Roberto Cacialli, vice presidente della sezione di Parma, ha evidenziato nel «senso del dovere profondo» ciò che distingue gli alpini.
Infine Claudio Magnani, anche lui alpino, che ha fatto da filo conduttore a tutta la festa, ha ricordato gli alpini collecchiesi scomparsi:  «di loro ci resta sempre qualcosa da non dimenticare e che va portato avanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

1commento

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

1commento

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

1commento

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

gazzareporter

Quando il buongiorno è uno spettacolo: l'arcobaleno "in posa" Foto

Inviate anche le vostre foto

LEGA PRO

Parma, pronto a cambiare

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

INTERVISTA

L'8 maggio Nucci al Regio per l'Hospice

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

2commenti

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

nepal

Intrappolato in un burrone nell' Himalaya, trovato vivo dopo 47 giorni

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling