Provincia-Emilia

Fornovo - Dipendenza da alcol: un percorso di recupero insieme alla famiglia

Fornovo - Dipendenza da alcol: un percorso di recupero insieme alla famiglia
0

FORNOVO - Con oggi si chiude il mese della prevenzione alcolica. Iniziative e campagne di sensibilizzazione sui rischi dell’abuso di alcool sono state organizzate a livello nazionale per puntare i riflettori su di un problema sociale che ha visto abbassarsi in modo preoccupante l’età media degli alcolisti, sempre più giovani. Lo sanno bene i familiari che si incontrano regolarmente nei gruppi Al-Anon, per affrontare il percorso parallelo agli alcolisti, ed essere di aiuto a loro, a se stessi e alla famiglia. A Fornovo si danno appuntamento ogni settimana gli Alcolisti Anonimi e i familiari di Al-Anon. Gruppi autonomi e indipendenti da qualsiasi altra associazione, grazie anche all’autonomia economica, garantita dalle offerte libere, che dialogano e si confrontano singolarmente con un obiettivo comune: ricostruirsi una vita normale. Le testimonianze raccolte parlano di questo lavoro di ricostruzione. «Mi chiamo R. e sono un alcolista. Ho iniziato a bere a 12 anni, ero il più piccolo in compagnia, lo vedevo fare da altri e mi faceva sentire più grande. Con il passare del tempo, ho aumentato le occasioni nelle quali ricorrevo all’alcol e bevevo sempre di più fino ad arrivare a bere tutti i giorni. Piano, piano la mia vita era diventata un tutt’uno con la bottiglia, arrivando a trascurare tutto il resto, figli compresi. Non riuscivo a fare nulla nella giornata senza ricorrere all’alcol, fino ad arrivare ad avere problemi in famiglia, sul lavoro, economici e fisici. Ho capito allora di avere un problema e ho chiesto aiuto. Mi sono rivolto ad Alcolisti Anonimi ed ho cercato, un giorno alla volta, di stare lontano dall’alcol; potevo contare sulle esperienze e sulla vicinanza di altri alcolisti, che avevano vissuto le stesse esperienze. Grazie ad un programma di recupero chiamato i “12 Passi”, ho imparato a conoscermi, accettarmi, a cambiare me stesso e la mia vita».
Avere un alcolista in famiglia rompe gli equilibri, cambia le prospettive. Significa soffrire e non avere speranze. «Quando arrivai in Al-Anon - racconta una madre - ero una persona disperata e irragionevole; mio figlio faceva uso di alcol e cocaina, ammalato e squilibrato, con debiti e senza lavoro. Sprofondavo in un caos di sentimenti negativi: paura, rabbia, rancore, chiusura verso gli altri, familiari compresi. Iniziai a frequentare i gruppi con molte riserve e con la convinzione di non trovare una soluzione per un problema grande come il mio. L'accoglienza ricevuta, dopo un periodo di isolamento, la condivisione con gli altri membri e la filosofia di vita contenuta nel nostro programma, mi hanno permesso, un giorno alla volta, di tornare a vivere una vita serena. Ho cambiato atteggiamento nei confronti di mio figlio, ho imparato a trattarlo con amore, rispetto, senza cercare di gestire la sua vita e lasciando a lui responsabilità che credevo fossero mie, ciò, ha portato notevoli benefici nella nostra famiglia».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

4commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

2commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

Lega Pro

Parma, sfida delicata contro il Bassano. Diretta dalle 14.30

E alle 21.30 la partita in differita su Tv Parma

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

2commenti

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

4commenti

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

bologna

Agente si spara al pronto soccorso, è gravissimo

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

1commento

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery