22°

32°

Provincia-Emilia

Sauna, abitanti tranquillizzati: il paese non rischia

Sauna, abitanti tranquillizzati: il paese non rischia
Ricevi gratis le news
0

Alex Botti
Ora gli abitanti di Sauna sono un po più tranquilli. Consapevoli del rischio, ma tranquilli. Ieri mattina  si sono trovati davanti, seduti ad un tavolo, tutti i tecnici che hanno lavorato nella frana dal giorno dell’allarme ad oggi.  Ognuno di loro ha spiegato la situazione dei fatti per quanto riguarda le loro competenze, sgombrando anche il campo da pensieri sbagliati e «pericolosi». L'incontro era aperto a tutti, ed era organizzato dall’amministrazione comunale. Al tavolo, infatti, sedevano anche il sindaco Massimo De Matteis, gli assessori Matteo Cattani e Paolo Baratta, mentre altri esponenti erano presenti nella platea. In sala anche il direttore del Consorzio della Bonifica Parmense Meuccio Berselli.
 «A questo tavolo vedete sedute persone che in questi giorni avete visto fronteggiare la frana insieme a voi, una tragedia che ha distrutto molti beni, ma non le speranze». Così ha aperto l’incontro De Matteis, dall’area allestita nella chiesa del paese, prima di lasciare la parola ai tecnici. «Paura, preoccupazione ed angoscia sono stati d’animo comprensibili in questo momento, perchè si è mosso un intero pezzo di montagna - ha affermato Stefano Castagnetti del servizio geologico della Protezione civile -, ma dobbiamo anche essere consapevoli che si sta studiando per dare delle risposte. Tutto questo è già successo nella storia, tant'è che gli antenati del paese lo hanno già vissuto. Ora in più c'è un intero sistema che vi ascolta e che funziona per gestire l’emergenza».
«La struttura di questa frana - ha illustrato Gianfranco Larini, direttore del Servizio Tecnico di Bacino - è simile a quella di tutte le altre attivatesi in questo periodo. Abbiamo fratturazioni rocciose nella parte alta che nel corso degli anni hanno accumulato al loro interno acqua, fungendo da serbatoio. Le precipitazioni eccessive di questo inverno le hanno talmente riempite da creare una tale pressione idraulica da riattivare la frana storica. Gli interventi che sono stati fatti finora erano atti a mitigare il movimento della frana e d’ora in avanti la possibilità di fare altri lavori dipenderà solo dalla concessione o no delle risorse e successiva alla dichiarazione dello stato di emergenza. Nel frattempo dovremo verificare la stabilità del vecchio paese per dare maggiore tranquillità ed un tempestivo allarme nel caso in cui ve ne fosse il bisogno».
 A questo concetto  si è allacciato il collega Claudio Malaguti: «Il paese sorge sul versante che rasenta la frana, su una traccia rocciosa detritica, che dovrebbe essere quindi più resistente. I movimenti al piede del paese dello scivolamento della frana hanno provocato fenomeni di rilassamento all’interno dell’abitato con comparsa di crepe. Una sorta di ''trascinamento'' a valle. Anche per questo sono stati fatti lavori a monte, per salvaguardare questa parte ancora stabile».
I dati tecnici sono arrivati dalla geologa Michela Diena, sempre del Servizio tecnico di bacino, sul posto fin dal primo giorno: «Sono molto partecipe dei vostri dolori - ha commentato provata -. Questo mostro ormai ha portato via la parte che era prevedibile portasse via. Ci troviamo davanti ad un movimento dalle misure considerevoli, basti pensare che è lunga circa 2 km, e larga 400 metri nel punto più stretto e 800 al piede, che è il punto più largo».
Più di un ora di incontro che si è chiuso con il ringraziamento del sindaco alla gente per l’attenzione e il pubblico che, a sua volta, ha ringraziato amministratorie  tecnici.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti