21°

Provincia-Emilia

Frane, vertice in Provincia Errani: "In settimana lo stato d'emergenza" Fondo di solidarietà di imprese e sindacati

Frane, vertice in Provincia Errani: "In settimana lo stato d'emergenza" Fondo di solidarietà di imprese e sindacati
1

Chiara Cacciani

A Sauna un'altra casa sta per sbriciolarsi, ad Antria il ponte resta osservato speciale, e a Boschetto la Massese è ancora in ginocchio. Con la beffa che il progetto per una bretella provvisoria c'è, ci sono anche i soldi (i 900 mila euro li metterà la Regione, la conferma è arrivata stamattina) ma senza la dichiarazione dello stato di emergenza non potranno mettersi in moto le procedeure semplificate e rapide per rispondere a quello che il territorio chiede: fare presto. "Contiamo che arrivi entro questa settimana", è la buona notizia portata questa mattina dal presidente della Regione Vasco Errani al tavolo del vertice convocato in Provincia per fare il punto su frane e altri danni da maltempo (allagamenti in primis). Al sio fianco l'assessore regionale della Protezione civile Paola Gazzolo, il direttore dell’Agenzia regionale di Protezione civile Maurizio Mainetti; di fronte, sindaci e assessori dei comuni colpiti: Tizzano, Corniglio, Neviano, Colorno, Sorbolo, Mezzani, Torrile e Parma.
 

Il primo passo è stata l'istituzione ufficiale del  Tavolo di coordinamento su frane e dissesto, che avrà come capofila  l'ente di piazzale della Pace. "Nel 2000 abbiamo maturato un'esperienza importante su questi temi - ha commentato Bernazzoli -. Coordineremo le risorse in campo per essere efficaci al massimo negli interventi e non far sentire abbandonati gli abitanti. Nessun cittadino, nessun sindaco si deve sentire solo". Le risorse, dunque. A fronte di quasi 50 milioni di danni, oggi si è avuta la conferma che sarà la Regione a finanziare con 900 euro la bretella di Boschetto: una variante provvisoria per garantire i collegamenti con le zone alte del Parmense. "Ma metteremo a disposizione anche alcuni milioni per anticipare gli stanziamenti a livello nazionale" ha aggiunto Errani, che ha riferito del buon esito dell'incontro avuto ieri con il premier Letta e il ministro Delrio. "C'è la disponibilità a dichiarare lo stato d'emergenza e  a liberare risorse: conto che accada entro la fine della settimana, perchè qui l'emergenza continua, e senza provvedimento del Governo non si riuscirà ad attivare le procedure semplificate per i lavori urgenti. Non cederemo: continueremo a battere su questo punto". 

L'esempio è la variante di Boschetto. Come spiega l'assessore provinciale Ugo Danni il progetto per la variante è già stato redatto: "Un tracciato di settecento metri, una viabilità provvisoria ma percorribile in entrambi i sensi, i cui lavori sono già finanziati dalla Regione, mentre noi ci metteremo i soldi per la progettazione e la direzione dei lavori. Se ci sarà la dichiarazione dello stato d'emergenza in una settimana potremo affidare i lavori e indue farli partire". Se ci sarà lo stato d'emergenza, appunto. "E' fondamentale - ribadisce Bernazzoli - Abbiamo bisogno dell'estate per fare gli interventi urgenti". E bisogna fare presto.

MAESTRI (PD): "LO STATO D'EMERGENZA DA SOLO NON BASTA: SERVONO RISORSE ADEGUATE" . “Finalmente due ottime notizie: 850mila euro in arrivo dalla Regione per riparare i danni gravi arrecati dalle frane alla viabilità appenninica e la garanzia che il Consiglio dei Ministri, già questa settimana, dovrebbe approvare lo stato d'emergenza. L'annuncio di stamane del presidente della Regione Vasco Errani conferma quanto sia decisiva per la nostra gente la collaborazione a tutto campo tra le Istituzioni territoriali e gli eletti in Parlamento, per un pressing insistente e costruttivo sull'Esecutivo”.
Patrizia Maestri, deputata del Pd di Parma, commenta l'esito dell'incontro di stamane tra Errani e il presidente della Provincia, chiarendo però che “la Montagna parmense non può più attende a lungo i soldi per la ricostruzione e la messa in sicurezza: tutti insieme ci siamo spesi in ogni modo e con ogni mezzo, ora chiedo al premier Enrico Letta e al Consiglio dei Ministri non solo di dare l'ok nel tempo più rapido possibile allo stato d'emergenza, ma anche di accompagnarlo con le risorse adeguate. Stamane ho comunicato al Ministro dell'Ambiente Andrea Orlando che solo nel parmense i danni superano i 50 milioni di euro”.

Intanto si terrà nella giornata di venerdì il sopralluogo dei parlamentari parmigiani Giorgio Pagliari e Patrizia Maestri nei luoghi del cornigliese colpiti dalle frane. La deputata e il senatore si recheranno nella tarda mattinata, intorno alle 12e30, nella frazione di Sauna per constatare di persona gli effetti del dissesto per poi incontrare intorno alle 13, i cittadini della frazione. La visita fa seguito a quelle già compiute nel mese di aprile nelle aree del tizzanese colpite dalle frane e servirà ad accertare di persona l'entità dei danni in vista delle prossime azioni di sensibilizzazione presso il governo centrale e il ministro dell'Ambiente Orlando. All'incontro saranno presenti anche esponenti dell'amministrazione di Corniglio, il vicepresidente della Provincia di Parma Pierluigi FerrarI e il direttore amministrativo della Comunità montana Parma Est Delio Folzani

ACCORDO UPI-SINDACATI PER L'APPENNINO COLPITO DALLE FRANE: NASCE UN "FONDO DI INTERVENTO". L'Unione parmense degli industriali (Upi) e le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil hanno siglato un accordo per sostenere insieme un impegno di solidarietà verso le popolazioni, i lavoratori e il sistema produttivo duramente colpiti dalle frane in Appennino. L'accordo è stato presentato dal presidente dell'Upi Giovanni Borri, dal direttore Cesare Azzali e da Massimo Bussandri, segretario provinciale della Cgil, Federico Ghillani, segretario della Cisl, e Mario Miano, segretario Uil. 
Viene attivato un «Fondo di intervento a favore della popolazione, dei lavoratori, del sistema produttivo e del territorio dell’Appennino parmense», nel quale, a seguito dell'invito rivolto da Upi e sindacati, confluiranno contributi volontari da parte dei lavoratori pari ad un minimo di un'ora di lavoro e con un contributo equivalente da parte delle aziende. La raccolta dei fondi avrà termine il 30 settembre.

IL MINISTRO DELRIO: "MALTEMPO IN EMILIA, IL PROSSIMO CONSIGLIO DEI MINISTRI VALUTERA' LO STATO DI EMERGENZA". Il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Graziano Delrio, valuta positivamente gli esiti dell’incontro di ieri a Palazzo Chigi sui danni provocati dal maltempo, dal tornado e sulle frane in Appennino.
«Nel prossimo Consiglio dei ministri - spiega - si valuterà la dichiarazione dello stato di emergenza. Un impegno assunto oggi all’incontro con il Presidente Enrico Letta, che ci auguriamo abbia esito affermativo per sostenere i primi interventi indispensabili. Interventi finalizzati a rimettere le nostre comunità in sicurezza e soprattutto a sostenere quelle famiglie e imprese già colpite dal terremoto».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • stefano

    09 Maggio @ 18.43

    In appennino ci abito da decenni e lo frequento da piccolo. Pertanto mi sento in grado di dirvi che vi dovete vergognare TUTTI. da destra a sinistra. Sono decenni che l'appennino è in balìa dei venti e delle intemperie e nessuno fa nulla per garantire un minimo di sicurezza perchè non ci sono molti voti da prendere. Ma allora non fate i buoni e disponibili quando succedono i disastri sperando di avere una parte ben remunerata per la ricostruzione, perchè in montagna non siamo stupidi e siamo stanchi di vomitare guardandovi a fare finta di interessarvi solo e sempre dopo che i disastri sono avvenuti.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito"

gossip

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito" Foto

Ghepardo, turista imprudente

VIDEO

Il ghepardo attacca la turista e cerca di azzannarla

Scocca l'ora di nove bellissime 50enni:  Cindy Crawford

L'INDISCRETO

Riuscireste a dire di no a queste nove bellissime 50enni?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Pedone investito in via Spezia: è grave

incidente

Pedone investito in via Spezia: è grave

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

lega pro

D'Aversa: "Ora deve tornare a scattare la scintilla dell'entusiasmo" Video

FORNOVO

Pochi iscritti alle elementari, è polemica

cibo on the road

Castle Street Food, continua l'assedio a Fontanellato Gallery

l'agenda

Una domenica tra feste di primavera, aquiloni e treni storici

LANGHIRANO

Il comandante dei vigili: «Massese pattugliata»

2commenti

gazzareporter

Un lettore: "Ma i vigili controlleranno anche le Harley Davidson?"

SORBOLO

Quegli attori anti-truffa che educano i cittadini

Finto carabiniere

Truffati altri due anziani

Lavori pubblici

Ecco il rinato «Lauro Grossi»

EMILIAMBIENTE

Massari: «Piena fiducia nel cda»

cadute

Incidenti in moto a Noceto e Berceto, grave una 46enne di Salso Video

Sanità

Visite «bucate», arrivano le prime multe

7commenti

verso il 25 Aprile

"Bella ciao!": in centinaia a celebrare la Resistenza delle donne Foto

unione parmense

Il wifi copre la Pedemontana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

2commenti

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

televisione

Morta a 56 anni Erin Moran, la Joanie di Happy Days

1commento

nairobi

Difende gli animali, spari contro la scrittrice Kuki Gallmann: ferita

WEEKEND

foto dei lettori

Aspettando la 1000 Miglia: lo sguardo di Paolo Gandolfi Foto

la peppa propone

Ricetta della domenica - Tortino tricolore: uno spuntino patriottico

SPORT

calcio

Dramma per Vidal: cognato ucciso a colpi di pistola alla testa

Ciclismo

Michele Scarponi è morto, post toccante della moglie

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"