10°

18°

Provincia-Emilia

Scuole paritarie, è scontro fra Pd-M5S a Bologna. E si cita il caso Parma

3

E' scontro tra Pd e Movimento Cinque Stelle a Bologna sul referendum consultivo contro i fondi alle scuole paritarie in programma il 26 maggio nel capoluogo.
Con una nota i parlamentari "grillini" Michela Montevecchi, Elisa Bulgarelli, Adele Gambaro, Maria Mussini, Paolo Bernini, Matteo Dall’Osso, Mara Mucci e Giulia Sarti, il consigliere regionale Andrea Defranceschi e quelli comunali Massimo Bugani e Marco Piazza hanno ribadito il loro appoggio al comitato promotore della consultazione: «Non è solo una questione civica, ma anche un forte segnale di buonsenso economico ed un forte richiamo alla storia di Bologna. È un segnale politico che ribadisce la centralità della scuola pubblica in un momento in cui Bologna sta valutando il trasferimento di tutti i servizi educativi dal Comune alle Asp», spiegano, annunciando la presentazione di un’interrogazione urgente al Governo a firma della Montevecchi.

Ma per la responsabile scuola del Pd di Bologna Graziella Giorgi e il presidente del Forum scuola Davide Ferrari, si tratta di «posizioni curiose perché a Parma il sindaco Pizzarotti e la giunta a 5 Stelle porta avanti il sistema integrato e i relativi finanziamenti». Una scelta, proseguono inviando una frecciata anche a Sel, «confermata da tante Regioni (compresa la Puglia di Vendola) e Comuni, necessaria per avere cura di tutti i bambini e garantire risposte alle famiglie». E concludono: «Suggeriamo alla senatrice Montevecchi e ai "grillini" di verificare se Parma spende proporzionalmente quanto Bologna per le scuole comunali e statali. Noi sappiamo che nessuno spende come il Comune di Bologna. È in questo, e solo in questo, che Bologna rappresenta davvero un "caso nazionale"».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianni Cesari

    11 Maggio @ 11.36

    Io non sono ricco, non mi vesto alla moda ma coi soldi che metto da parte mia figlia frequenta una scuola paritaria. Pago ma vedo che sono soldi ben spesi. Non capisco quest'accanimento. I miei figli più grandi hanno frequentato scuole pubbliche. Quest'ultime funzionavano abbastanza bene, ma nel privato ho sempre trovato più ascolto e migliori rapporti interpersonali. Togliere finanziamenti al settore privato vuol dire che se ora, tali scuole sono per molti ma non per tutti, diventeranno per pochi eletti in base al censo. Vabbè che tanto i grilli piccoli ormai hanno deciso che una volta letto quella specie di riassunto del sapere umano che è wikipedia non serve più andare a scuola....

    Rispondi

  • oberto

    10 Maggio @ 19.43

    il PD farebbe meglio a difendere a spron battuto la scuola pubblica e fare delle battaglie serie e convinte per arrivare a non dare piu neanche un centesimo alle scuole cattoliche .

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    10 Maggio @ 19.30

    Assegnate il buono formativo ad ogni studente, questi in maniera democratica lo andrà a spendere presso la scuola che gli pare. Così avviene in altri paesi come la Francia.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Universitari, fidanzati, mamme... Le parodie di "Occidentali's Karma"

SOCIAL NETWORK

Universitari, fidanzati, mamme... Le parodie di "Occidentali's Karma" Foto

Presentazione libro (Vanni)

Intervista

"Nessuno può fermarmi": un romanzo ricorda la tragedia dell'Arandora Star Video

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Incidente in autostrada: 5 chilometri di coda fra il bivio A1/A15 e Campegine Tempo reale

Autostrada

Incidente mortale in A1: lunghe code tra Fidenza e Parma, problemi anche in tangenziale

Incidente anche verso Milano: code tra Fidenza e Fiorenzuola

Parma

Una lettrice bloccata in coda in A1: "Abbiamo spento la macchina, attesa interminabile e disagi"

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

Sondaggio

"Il Parma andrà in B? Avete fiducia?": prevale il pessimismo, "no" al 63%

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

17commenti

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

2commenti

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

1commento

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

Ausl

Cup: fila agli sportelli per un’altra settimana

Problemi a causa dell’installazione della nuova anagrafe sanitaria regionale

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

vasto

Uccise l'uomo che investì la moglie: condannato a 30 anni

1commento

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

2commenti

SOCIETA'

WEEKEND

I cinque eventi imperdibili di sabato e domenica

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Ognuno di noi deve migliorare se stesso, ne gioverà la squadra" Video

LIBRO 

Emozioni del calcio di una volta

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery