-1°

14°

Provincia-Emilia

Elezioni Salso - Andrea Fellini: "Siamo aperti al confronto ma rifiutiamo le logiche offensive: per noi la politica è una cosa pulita"

Elezioni Salso - Andrea Fellini: "Siamo aperti al confronto ma rifiutiamo le logiche offensive: per noi la politica è una cosa pulita"
0

"Siamo aperti al confronto ma rifiutiamo qualsiasi logica offensiva: per noi la politica continua a essere una cosa pulita, da praticare sugli argomenti e non certo attraverso gli insulti. Basta con le polemiche". Gli insulti di cui parla Andrea Fellini, candidato sindaco a Salsomaggiore, sono quelli subiti ieri da una candidata consigliera della sua lista civica e da una simpatizzante.
Secondo quanto ha denunciato pubblicamente Fellini, le due donne sono state apostrofate in malo modo da un candidato consigliere di un'altra lista. Un episodio su cui il candidato sindaco non intende assolutamente sorvolare.
La candidata e la simpatizzante della lista "Andrea Fellini sindaco" stavano distribuendo volantini elettorali davanti a un supermercato quando - dice Fellini - "senza motivo e all’improvviso, il candidato (di una lista concorrente, ndr) ha iniziato a fare accuse diffamatorie e lesive nei confronti miei e della lista. Qui siamo ben oltre al normale confronto politico, anche aspro, e, cosa ancora più grave, è il fatto che il giovane candidato si sia rivolto in modo così violento e irruente nei confronti di una signora rimasta poi profondamente turbata per un episodio increscioso e che io ho il dovere di stigmatizzare pubblicamente". Il candidato sindaco è chiaro: "Noi rispondiamo con un no secco a questo tipo di provocazioni".

Ecco il comunicato integrale di Fellini, diffuso dopo la conferenza stampa di questa mattina:

Abbiamo cercato in tutti i modi di evitare polemiche sterili e inutili, soprattutto in un momento in cui i temi in ballo sono ben altri, e di ben altra urgenza. Questo nonostante da settimane siamo oggetto di accuse e insinuazioni infamanti da parte di una delle liste nostre concorrenti, che pare non avere altri argomenti in questa campagna elettorale.
Purtroppo ci è difficile rimanere in silenzio a seguito dell’episodio accaduto ieri mattina, sabato 11 maggio. Due sostenitrici della mia lista, una candidata consigliera e una simpatizzante, che stavano facendo volantinaggio davanti a un supermercato, sono state apostrofate verbalmente da un candidato consigliere della lista di cui sopra, il quale ha inveito rabbiosamente nei loro confronti.
Le nostre sostenitrici stavano semplicemente distribuendo materiale elettorale: senza motivo e all’improvviso, il candidato ha iniziato a fare accuse diffamatorie e lesive nei confronti miei e della lista. Qui siamo ben oltre al normale confronto politico, anche aspro, e, cosa ancora più grave, è il fatto che il giovane candidato si sia rivolto in modo così violento e irruente nei confronti di una signora rimasta poi profondamente turbata per un episodio increscioso e che io ho il dovere di stigmatizzare pubblicamente.

SIAMO APERTI AL CONFRONTO, MA RIFIUTIAMO QUALSIASI LOGICA OFFENSIVA: per noi la politica continua a essere una cosa pulita, da praticare sugli argomenti e non certo attraverso gli insulti.
Credo infatti sia giunto il momento di passare ai contenuti veri, quelli che riguardano la città, e abbandonare tutte le polemiche che, in queste ultime settimane, hanno cercato di coinvolgere me e la mia lista. Ho accettato di candidarmi a Sindaco di Salsomaggiore, facendomi portatore di una visione di città, di sviluppo e di crescita. Mi è stata chiesta questa disponibilità in modo trasversale, da persone che ripongono fiducia in me e nelle mie capacità, ed ho scelto di accettare, mettendomi in gioco con l’intenzione di dare un mio contributo. Vorrei che questa scelta venisse rispettata: in democrazia non esistono investiture divine, quindi, fino a prova contraria, chiunque è libero di candidarsi o sostenere una candidatura. 
Ho le mie idee, le mie convinzioni, e ho scelto di rappresentarle con un simbolo nuovo per dare un segnale di apertura e di rinnovamento. Anche per questa ragione non ho partecipato alle Primarie, in quanto non sono state un elemento di apertura e di inclusione, come invece richiesto, ma esclusivamente uno strumento, più che rispettabile, di scelta di una candidatura all’interno di un solo partito.
Il tasso di litigiosità politica e partitica che ha minato le ultime esperienze comunali dimostra come non sia questo il livello su cui confrontarsi: basta con le polemiche, vogliamo confrontarci sul merito dei problemi. Dal mio punto di vista, chi si comporta così ha un’idea della politica molto diversa dalla nostra. Qualcuno vuole trasformare questa campagna elettorale in un’aggressione politica e personale: NOI RISPONDIAMO CON UN SECCO NO A QUESTO TIPO DI PROVOCAZIONI.

Andrea Fellini
Candidato Sindaco per Salsomaggiore e Tabiano Terme
 

Sinistra, Ecologia e Libertà (Sel): "Riportiamo il rispetto nel confronto politico"
Comunicato stampa di Sel:
Il coordinamento provinciale di Sel Parma esprime la piena solidarietà alle due donne aggredite verbalmente ieri mattina davanti a un supermercato di Salsomaggiore mentre svolgevano attività di volantinaggio a favore della lista per Andrea Fellini Sindaco a Salsomaggiore e Tabiano Terme.
Una vicinanza che esprimiamo a queste due persone prima di tutto in quanto donne, aggredite in un momento in cui le loro parole non potevano aver voce vista l’irruenza verbale dei rappresentanti maschili dell’altra lista.
Soprattutto siamo solidali con queste donne perché riteniamo che si stiano superando i limiti del normale confronto politico. La campagna elettorale è da sempre un momento di scambio delle idee, a volte anche verace e accesso, ma non deve mai superare i limiti e scendere sul piano dell’insulto e dell’offesa alle persone. Da parte nostra riteniamo che il confronto tra competitori debba sempre mantenersi sul piano della correttezza e del rispetto.

Per questo ci uniamo alle parole di condanna di Andrea Fellini, auspicando che episodi simili non si ripresentino in futuro, e RISPONDIAMO CON UN SECCO NO A QUESTO TIPO DI PROVOCAZIONI.

 

 

 SPECIALE ELEZIONI SALSO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

in mattinata

Scippa l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

2commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

Scabbia

L'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

1commento

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

10commenti

ITALIA/MONDO

brescello

Ristoratore respinge due rapinatori armati di scacciacani

ROVIGO

Errore in un documento: niente funerale, la defunta risulta viva

SOCIETA'

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

il libro

Vita, morte e miracoli: i Pearl Jam "scritti" da due fan

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia