16°

Provincia-Emilia

Morto Lutring, il "solista del mitra" che divenne amico di Parma

Morto Lutring, il "solista del mitra" che divenne amico di Parma
4

Luciano Lutring, il cosiddetto 'solista del mitra' protagonista della malavita degli anni '70, è morto la scorsa notte. La notizia è annunciata da amici e famigliari sul suo profilo Facebook.

 Luciano Lutring era nato a Milano nel dicembre del 1937, e i genitori volevano fare di lui un violinista. Curiosamente, poi, diverrà famoso per utilizzare la custodia di un violino per nascondere il mitra con cui compirà molte delle sue famigerate rapine, centinaia, soprattutto a banche, negli anni Sessanta e Settanta.

Lutring divenne quasi leggendario come eroe negativo anche per il suo stile di vita di latitante: grandi alberghi, belle ragazze, galanterie e lusso sfrenato. D’altra parte, in quegli anni, riesce a racimolare bottini per miliardi dell’epoca.

Nel 1965 viene arrestato a Parigi e sconta 12 anni di carcere (la condanna era a 22) in Francia, durante i quali inizia a dipingere e mantiene una corrispondenza con l’allora Presidente della Camera Sandro Pertini. Infine venne graziato dal Presidente della Repubblica Francese Georges Pompidou, e poi nuovamente graziato nel 1977 dal Presidente italiano Giovanni Leone. In un famoso film basato sulla sua autobiografia, 'Lo Zingarò, il suo personaggio venne interpretato da Alain Delon.

Molti i suoi contatti con Parma e Salso, per incontri e presentazioni di libri -  Un esempio (Gazzetta di Parma  19-3-2008) - Il «solista del mitra» Luciano Lutring è tornato a Salso dopo la famosa rapina da 30 milioni di lire realizzata, nel 1964, ai danni di una gioielleria di viale Romagnosi. L’ex rapinatore è oggi un affermato artista e scrittore. Il motivo della sua visita salsese è legato all’amicizia con lo scrittore Andrea Villani che gli ha appena dedicato il suo nuovo libro «Questo sangue. L’ultima rapina di Luciano Lutring», un corto thriller pubblicato per A.Car edizioni. Con lo stesso editore, e nella stessa collana, Lutring ha dato alle stampe, in questi giorni, un suo breve racconto dal titolo «L'amore che uccide». Prima di arrivare a Salso, i due hanno pranzato insieme al Bistrò di Parma (curiosa coincidenza: il titolare, di origini salsesi, nel 1964 fu praticamente uno dei testimoni della rapina) prima di fare tappa in alcune librerie parmigiane e fidentine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimo

    13 Maggio @ 15.38

    Facciamogli pure un monumento!

    Rispondi

  • lino

    13 Maggio @ 13.03

    Belle amicizie che avete voi parmesansinistri e ve ne vantate pure.......... dovreste vergognarvi di pubblicare simili apologie nocive.

    Rispondi

  • Franco Bifani

    13 Maggio @ 12.42

    Io trovo che sia vergognoso che si dedichino tempo e scrittura, films ed onori ad un delinquente, per pittoresco che sia stato. A volte, quasi mi pento di aver vissuto onestamente, lontano da gioiellerie, come quella di Pelati, a Salso, in cui sono entrato ad acquistare qualche cosuccia, mai per rapinarla. Avrei scritto anch'io un libro, immediatamente un best-seller, ed avrebbbero anche girato una fictio sulle mie imprese. Poveri caduti sul lavoro, operai, contadini, impiegati, addetti ai lavori manuali più defatiganti: avete sbagliato tutto, nella vita, dovevate entrare nella banda di Lutring!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

gazzareporter

Quando il buongiorno è uno spettacolo: l'arcobaleno "in posa" Foto

Inviate anche le vostre foto

LEGA PRO

Parma, pronto a cambiare

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

INTERVISTA

L'8 maggio Nucci al Regio per l'Hospice

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

1commento

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

nepal

Intrappolato in un burrone nell' Himalaya, trovato vivo dopo 47 giorni

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling