Provincia-Emilia

Lagoni: scialpinista scivola per 300 metri

Lagoni: scialpinista scivola per 300 metri
3

Sono scivolati su una lastra di ghiaccio, e uno di loro  è scivolato da un pendio per quasi 150 metri. Una caduta drammatica, che oggi ai Lagoni ha fatto pensare al peggio: ma per fortuna il protagonista della drammatica vicenda, un 27enne di Corniglio, ha sì riportato gravi ferite (in particolare un trauma cranico ed altre ferite alle gambe), ma non sembra in pericolo di vita.

Merito anche della presenza nelle vicinanze di alcuni rappresentanti del Soccorso alpino di Parma: l'allarme è così scattato immediatamente e l'elisoccorso , seppure a fatica, è atterrato nella vallata di Badignana, ed ha potuto recuperare il giovane sci-alpinista, che oltre alle ferite rischiava una ipotermìa. Pressochè illeso il suo compagno di spedizione.

Domani sulla Gazzetta di Parma maggiori particolari sul drammatico episodio - Intanto (anche a seguito dei tragici episodi di questi giorni in varie zone) si ripropone il dibattito sulla sicurezza delle escursioni in montagna: quali sono le regole da seguire? Dite la vostra utilizzando lo spazio commenti nella colonna centrale di fianco a questo articolo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • andrea

    10 Dicembre @ 10.47

    In montagna non ci si puo' accontentare di avere solo la fortuna che non capiti mai niente di brutto. Bisogna portare il massimo rispetto per tutte le situazioni che si presentano ogni qualvolta si comincia a salire. Bisogna saper rinunciare ad arrivare a tutti i costi se un qualcosa non ci pare chiaro e sicuro. In poche parole non ci si puo' permettere di sbagliare in quanto lo sbaglio ci e' concesso dalla montagna una sola volta nella vita. Altrimenti la "nostra" montagna allunga su di noi le sue braccia e non ci lascia piu'. Comunque tornando a lunedi', devo constatare che in zona Lagoni c'era gente attrezzata come se l'unica salita da affrontare fosse la scala mobile dell' IKEA......e cosi' non va proprio bene !!!

    Rispondi

  • mauro

    09 Dicembre @ 10.00

    la sicurezza và cercata in noi stessi e nell'esperienza nel tempo accumulata, la sola attrezzatura non è sufficiente a garantire la buona uscita da una qualsiasi attività in montagna. ma detto questo, la montanga a rischio zero non esite. la montanga ammalia, ed è capricciosa, chiumque voglia, con lei giocare, deve sapere che a volte vi potrebbe essere un dazio da pagare.

    Rispondi

  • Michele

    08 Dicembre @ 19.53

    Prima che si inizino a dire sciocchezze, è giusto mettere in chiaro che la sicurezza in montagna dipende al 100% da noi stessi. Oggi, di ritorno da un posto fantastico come Lagdei, ho osservato decine di persone incamminarsi verso il Lago Santo (quindi una escursione facile facile di mezz'ora che riesce a fare anche mia figlia di 2 anni..) con scarponi assolutamente sbagliati, che si trovano sulle bancarelle a 10 euro. Questo per dire che non servono di certo per quell'escursione scaponi da K2 ma un minimo di attrezzatura sere sempre, è indispensabile. E questo era l'esempio più gnocco. Tornando allo sfortunato ragazzo caduto ai Lagoni, magari era uno esperto e la caduta è stata causata da sfortuna o disattenzione che può capitare a chiunque, ma anche in questi casi, molto spesso chi non ha assolutamente esperienza e allenamento, si avventura in cose che dovrebbe evitare. Quindi, prima di andare in montagna, come per fare altre cose, serve attrezzature ed esperienza. Altrimenti, la domenica bisogna andare a fare un giretto al Centro Torri..

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)