14°

28°

Provincia-Emilia

Tentato omicidio a Brescello: due arresti a Langhirano e Collecchio

Ricevi gratis le news
8

COMUNICATO CARABINIERI BRESCELLO 

Era stato gravemente ferito da un fendente infertogli al collo venendo poi ricoverato per le gravi lesioni presso l’Ospedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Per questo grave episodio di sangue, risalente all’ottobre dello scorso anno e commesso a nel reggiano ai danni di un  pastore siciliano 36enne abitante a Brescello (poi a sua volta finito in carcere), i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Guastalla, con l’accusa di tentato omicidio, hanno arrestato due siciliani residenti in provincia di Parma. In manette sono finiti i trapanesi Antonino Bambina 63enne pastore residente a Langhirano e il macellaio Giuseppe Abis 52enne abitante a Collecchio.

I due sono i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Reggio Emilia su richiesta di Isabella Chiesi, sostituto presso la Procura reggiana, che ha pienamente condiviso le risultanze investigative dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Guastalla che hanno identificato negli odierni arrestatati i responsabili del grave fatto di sangue consumato a Lentigione di Brescello lo scorso 5 ottobre 2012.

Secondo le risultanze d’indagine, riassunte nel capo d’imputazione del provvedimento restrittivo di natura cautelare, i due arrestati devono rispondere del reato di tentato omicidio per aver in concorso tra loro, essendo stati scorti nelle vicinanze della propria abitazione dalla vittima, la quale dopo averli seguiti li fermava chiedendo spiegazioni circa la presenza in quel luogo esternando sospetti sul loro conto per l’incendio subito il mese prima al proprio fienile, scesi dal’autovettura, Bambina afferrandolo per un braccio in modo tale da immobilizzarlo Abis  colpendolo da dietro al collo con uno strumento tagliente, mentre il correo lo incitava ad ammazzarlo, compivano atti idonei a cagionare la morte del pastore di Brescello. Morte che non si verificava per cause indipendenti dalla loro volontà, ravvisabili nel fatto che nonostante la perforazione dei muscoli del colli e della mucosa della parete posteriore della faringe per una profondità di 10 cm, il fendente non attingeva vasi vitali e la vittima riusciva a fuggire ed attivare i soccorsi.

A carico dei responsabili i Carabinieri reggiani raccoglievano incontrovertibili elementi di responsabilità culminati con l’emissione del citato provvedimento restrittivo.  All’alba di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo di Guastalla supportati dai colleghi dei comandi Stazione competenti per territorio si recavano a Langhirano e Collecchio dando esecuzione ai provvedimenti con l’arresto dei due responsabili del tentato omicidio
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Edward Bunker

    18 Maggio @ 22.58

    L'Italia si è capovolta.............

    Rispondi

  • Giorgio

    18 Maggio @ 19.55

    Ringrazio il signor Gino Birindelli, che a quanto pare, è stato l'unico a saper leggere tra le righe. Ciò vi sia di lezione, avete messo al muro, chi si è sempre schierato per pene severe e soprattutto espiate nelle patrie galere.Pazienza, la prossima volta racconterò quella del fantasma formaggino,così sarà comprensibile a tutti.

    Rispondi

  • gerardo

    18 Maggio @ 19.36

    e come la mettiamo se queste aggressioni le compiono i nordisti, io sono stato aggredito davanti al portone di casa mia a Medesano, dai vicini che mi impedivano di entrare in casa mia chiudendosi il portone alle spalle e lasciandoci tutti fuori, mi hanno preso a pugni e mandato all'ospedale 22 giorni di prognosi, questo è successo a maggio dell'anno scorso, ho sporto querela ma fino ad oggi non ne ho saputo ancora nulla.. siamo sicuri che se questa cosa l'avessi fatta io meridionale non sarei già in carcere.

    Rispondi

  • remo

    18 Maggio @ 18.13

    A Giorgio va riconosciuta una buona dose di ironia e mi dispiace che non sia stato capito.

    Rispondi

  • Franco Bifani

    18 Maggio @ 17.00

    Perché, Giorgino, per te chiedere più sicurezza, specie contro certe etnìe, sempre munite di armi da taglio, meridionali, nordafricane, o subsahariani, diventa un commento razzista? Dove, me lo puoi spiegare? Mi puoi anche demolire l'accennio a certe etnìe, specie per quanto si legge in cronaca nera, anche solo negli ultimi tempi? Quando, nel 2011, furono uccisi due nigeriani a Firenze, ci furono proteste, spontanee e non; ne hai anche solo scorta una, a Milano, per quel deficiente di Kabobo? Ah, già, ma questa sarebbe una manifestazione razzista, no? Avrei voluto che ci fossi stato anche tu, sul cammino di quel tipo, armato di ascia, e poi ti avrei voluto sentire, con il tuo antirazzismo xenofilo d'occasione e da parata.!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti