17°

32°

Provincia-Emilia

Eolico: l'assessore Freda chiarisce le norme. Solo due deroghe

Eolico: l'assessore Freda chiarisce le norme. Solo due deroghe
Ricevi gratis le news
2

Sono solo due e 'chiarissimì i criteri di deroga per l’installazione di impianti eolici (delibera assembleare 51/2011), «non c'è possibilità di interpretazione differente». Lo ribadisce l’assessore regionale all’Ambiente, Sabrina Freda, alla commissione Territorio e Ambiente presieduta da Damiano Zoffoli, presente il sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale, Alfredo Bertelli. E davanti al Pd, che ha una posizione meno tassativa.

Lo sottolinea in una informativa chiesta in commissione da Gabriella Meo (Sel-Verdi) per chiarire, nell’autorizzazione di nuovi impianti eoloci, le «discrepanze tra linee guida e deroghe». «Sono a disposizione solo due deroghe», ripete l'assessore: per gli impianti 'ad alta efficienzà e per quelli 'ad alta produttività specificà. Se si volesse una 'revisionè della norma, precisa, è l’Assemblea legislativa a doversi nuovamente esprimere per cambiare la propria delibera.
«Non possiamo però negare – ha obiettato la Meo – che sul territorio per ogni impianto c'è sempre una discussione fortissima. Chi propone limpianto spesso fà calcoli arbitrari non rispettando le norme, con le autorizzazioni che arrivano in base alle autocertificazioni».
La norma, approvata appena due anni fa, ricorda la Meo, chiede agli impianti eolici, per essere autorizzati, «di funzionare alla piena potenza per almeno 1.800 ore all’anno: è chiarissima e va applicata senza interpretazioni. I membri della Giunta e i funzionari presenti – afferma – hanno anche spiegato che tutte le richieste di autorizzazione che non ottemperano a questo limite devono essere necessariamente respinte», da Province o Regione, a seconda di chi svolge la Valutazione di impatto ambientale (Via). «Del resto sarebbe inutile dare l’ok a parchi eolici che non garantiscono una sufficiente produzione di energia elettrica solo per l’aspettativa di alcuni soggetti privati di ottenere cospicui contributi pubblici». E sarebbe anche «dannoso per le devastazioni che i mega impianti comporterebbero sui crinali e lungo le strade di accesso, com'è accaduto di recente ad Albareto. Ora mi aspetto – conclude – che vengano respinte le richieste per gli impianti di Nicelli (Piacenza), Borgo Val di Taro (Parma) e tutte quelle in corso di autorizzazione che non rispondono ai requisiti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    24 Maggio @ 14.39

    Se un impianto per essere autorizzato deve funzionare a pieno regime per 75 giorni all'anno, secondo me è da smantellare subito, cosa produce? quanto è costato? quanti anni di lavoro di un operaio, o secoli, occorreranno per ammortizzare le spese?

    Rispondi

  • riccardo galvagni

    24 Maggio @ 08.16

    Finalmente un po' di buon senso oltre che di rispetto delle norme che sarebbero sufficienti a contrastare la speculazione (di pochi) a danno del territorio (di tutti). Brava Meo !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti