-4°

Provincia-Emilia

Eolico: l'assessore Freda chiarisce le norme. Solo due deroghe

Eolico: l'assessore Freda chiarisce le norme. Solo due deroghe
2

Sono solo due e 'chiarissimì i criteri di deroga per l’installazione di impianti eolici (delibera assembleare 51/2011), «non c'è possibilità di interpretazione differente». Lo ribadisce l’assessore regionale all’Ambiente, Sabrina Freda, alla commissione Territorio e Ambiente presieduta da Damiano Zoffoli, presente il sottosegretario alla presidenza della Giunta regionale, Alfredo Bertelli. E davanti al Pd, che ha una posizione meno tassativa.

Lo sottolinea in una informativa chiesta in commissione da Gabriella Meo (Sel-Verdi) per chiarire, nell’autorizzazione di nuovi impianti eoloci, le «discrepanze tra linee guida e deroghe». «Sono a disposizione solo due deroghe», ripete l'assessore: per gli impianti 'ad alta efficienzà e per quelli 'ad alta produttività specificà. Se si volesse una 'revisionè della norma, precisa, è l’Assemblea legislativa a doversi nuovamente esprimere per cambiare la propria delibera.
«Non possiamo però negare – ha obiettato la Meo – che sul territorio per ogni impianto c'è sempre una discussione fortissima. Chi propone limpianto spesso fà calcoli arbitrari non rispettando le norme, con le autorizzazioni che arrivano in base alle autocertificazioni».
La norma, approvata appena due anni fa, ricorda la Meo, chiede agli impianti eolici, per essere autorizzati, «di funzionare alla piena potenza per almeno 1.800 ore all’anno: è chiarissima e va applicata senza interpretazioni. I membri della Giunta e i funzionari presenti – afferma – hanno anche spiegato che tutte le richieste di autorizzazione che non ottemperano a questo limite devono essere necessariamente respinte», da Province o Regione, a seconda di chi svolge la Valutazione di impatto ambientale (Via). «Del resto sarebbe inutile dare l’ok a parchi eolici che non garantiscono una sufficiente produzione di energia elettrica solo per l’aspettativa di alcuni soggetti privati di ottenere cospicui contributi pubblici». E sarebbe anche «dannoso per le devastazioni che i mega impianti comporterebbero sui crinali e lungo le strade di accesso, com'è accaduto di recente ad Albareto. Ora mi aspetto – conclude – che vengano respinte le richieste per gli impianti di Nicelli (Piacenza), Borgo Val di Taro (Parma) e tutte quelle in corso di autorizzazione che non rispondono ai requisiti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    24 Maggio @ 14.39

    Se un impianto per essere autorizzato deve funzionare a pieno regime per 75 giorni all'anno, secondo me è da smantellare subito, cosa produce? quanto è costato? quanti anni di lavoro di un operaio, o secoli, occorreranno per ammortizzare le spese?

    Rispondi

  • riccardo galvagni

    24 Maggio @ 08.16

    Finalmente un po' di buon senso oltre che di rispetto delle norme che sarebbero sufficienti a contrastare la speculazione (di pochi) a danno del territorio (di tutti). Brava Meo !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

1commento

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Rigopiano (Pescara)

Hotel sommerso da una slavina: due vittime accertate, decine di dispersi Foto

2commenti

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta