-7°

Provincia-Emilia

Comunali 2013 - Salso - Ballottaggio Fritelli-Orlandi

Comunali 2013 - Salso - Ballottaggio Fritelli-Orlandi
7

 SALSO - Risultati ufficiali definitivi (20 sezioni su 20)   

Ore 20,25 - Prefettura e Comune di Salso comunicano i dati ufficiali: è ballottaggio Fritelli-Orlandi - Ampi servizi sulla Gazzetta di Parma in edicola - Sulla Gazzetta di Parma anche l'editoriale di Giuliano Molossi sul voto alle amministrative: "Il crollo dell'affluenza e quello dei grilllini"

Sarà il ballottaggio fra il candidato del centrosinistra Filippo Frittelli e quello del civico Matteo Orlandi a decidere, fra due settimane, chi sarà il nuovo sindaco di Salsomaggiore. Nessuno, infatti, ha raggiunto il 50%. Fuori dai giochi sia il centrodestra, sia il Moviemnto 5 Stelle

Frittelli (sostenuto da Pd e Sinistra) ha ottenuto il 31,77%, mentre Orlandi (indipendente, ex assessore alla scuola) si è fermato a 17,36%. Sullo sfidante di Frittelli al ballottaggio si sono dovute attendere le ultime sezioni scrutinate visto che la lista di centrodestra (Pdl, Lega, Destra e Udc) che appoggiava Marco Caselgrandi ha raccolto il 16,87, staccato di meno di 50 voti da Orlandi. Buon risultato anche per Andrea Fellini che con la sua lista civica ha preso il 15,71%. Il loro orientamento potrebbe ora essere decisivo in vista del ballottaggio.

Più staccato Francesco Sozzi, candidato del Movimento 5 Stelle, che ha preso il 12,36.

La classifica

FRITELLI FILIPPO              2.930   31,77
ORLANDI MATTEO            1.601   17,36

CASELGRANDI MARCO    1.556    16,87
FELLINI ANDREA               1.449    15,71
SOZZI FRANCESCO          1.140    12,36
ZANARDI GIAN LUIGI            316      3,42
RUSSO GAETANA                 230     2,49

Ore 20 - I dati ufficiali sono a -2 sezioni. E a questo punto, lo scarto fra i due contendenti per il secondo posto è di 31 voti: Orlandi 1451 - Caselgrandi 1420.

Ore 19,20 - Dati ufficiosi: all'ultima sezione non è ancora decisa la volata per il secondo posto. Orlandi avrebbe qualche voto di vantaggio su Caselgrandi, ma è un margine talmente risicato che solo la ventesima sezione deciderà chi sfiderà Fritelli al ballottaggio.

Ore 18,55 - Torniamo allo spoglio ufficiale. A 3/4 (15 sezioni su 20), c'è un testa a testa incredibile per il secondo posto. Orlandi (che ora è davanti con 1179 voti) ha solo 3 schede di vantaggio su Caselgrandi (1176)....  Davanti a loro, è ormai troppo lontano Fritelli (2186), così ciome alle loro spalle è ora troppo staccato Fellini (1059) per sperare in un recupero.  Quindi sarà ballottaggio Fritelli-Orlandi o Fritelli-Caselgrandi.

Ore 18,45 - I dati ufficiosi (mentre il sito del Comune è ancora fermo al 50% delle sezioni) portano in giro per Salso questo tam tam: Fritelli sicuro. Caselgrandi avvantaggiato per il secondo posto che lo porterebbe al ballottaggio. Orlandi ancora in scia. Fellini ha perso contatto, rispetto alle prime sezioni, e quindi sarebbe fuori dalla lotta per il secondo posto.

Ore 18,30 - Ora si è finalmente velocizzato anche il flusso dei dati ufficiali. Sul sito del Comune siamo esattamente al 50% delle sezioni. Fritelli guida con 1554 voti. Alle sue spalle Caselgrandi (825) si sta avvantaggiando su Fellini e Orlandi (774 e 714). Altri 100 voti circa per arrivare a Sozzi (607). Gli altri nettamente fuori gioco.

 Ore 18.10 Ufficialmente sono tre le sezioni scrutinate su 20, ed è netto il distacco di Filippo Fritelli sugli avversari. Il candidato del Pd oscilla tra il 35 e il 40%, mentre gli sfidanti sono tutti ben al di sotto del 20%. I più vicini sono al momento l'assessore provinciale Andrea Fellini e l'ez assessore della Giunta Tedeschi Matteo Orlandi, ma sembra che il candidato del Pdl Marco Caselgrandi sia in rimonta. Il tutto - il passaggio al ballottaggio - si giocherebbe per poche decine di voti

Ore 17.35 Il lavoro di scrutinaggio prosegue a grande rilento a Salsomaggiore. Al momento solo due sezioni su venti hanno ultimato lo spoglio delle schede. Risulta in netto vantaggio Filippo Fritelli, il candidato del Pd appoggiato anche da una lista civica. Dietro di lui ci sarebbe l'assessore provinciale Andrea Fellini, seguito a ruota da Matteo Orlandi. Più distaccato il candidato 5 Stelle Francesco Sozzi. Si profilerebbe dunque un ballottaggio tutto centrosinistra: Fritelli-Fellini o Fritelli-Orlandi

 Ore 17.10: Solignano raggiunge la certezza: Lorenzo Bonazzi è il nuovo sindaco. Bonazzi, alla testa della lista civica Con noi per il futuro, è stato scelto da 395 elettori su 1060 validi,  e ha superato per 38 voti la vicesindaco uscente Giancarla Colla. Oltre quota 300 (308 per la precisione) anche il terzo sfidante, Alberto Anelli. In percentuale, Bonazzi potrà indossare la fascia tricolore grazie al 37,26% delle preferenze: l'elettorato di Solignano è stato quindi molto diviso su quale strada intraprendere per il futuro del paese.

Ore 16.35: a Salso si è ancora lontani dai risultati ufficiali, anche se le prime voci danno in testa Filippo Fritelli (il canddiato del Pd uscito dalle primarie) e a seguirel l'assessore provinciale Andrea Fellini . A Solignano, dove si sta concludendo la conta dei voti, si confermerebbe in testa Lorenzo Bonazzi: potrebbe vincere per pochissime decine di voti.

Ore 15.45: il primo centinaio di schede scrutinate a Solignano darebbe in testa l'ex presidente dell'Unione Agricoltori Lorenzo Bonazzi.

Ore 15: Urne chiuse e giochi fatti: a Salsomaggiore e Solignano è iniziato lo spoglio delle schede elettorali. A Salso, che esce dal periodo di commissariamento dopo la caduta della Giunta Carancini, è quasi scontato la'appuntamento fra due settimane con il ballottaggio. A Solignano potrebbero bastare circa 400 voti (e la sfida all'ultima scheda) per conquistare la fascia tricolore.

A Salsomaggiore il dato definitivo dell'affluenza è del 60,34%, dieci punti percentuali in meno rispetto alle precedenti amministrative. A Solignano il dato di affluenza si è assestato al 72,93, quasi 11% in meno della precedente tornata elettorale.

Anche nelle vicine Castelnovo di Sotto e San Polo d'Enza l'affluenza è in grosso calo: a Castelnovo, in particolare, ha superato il 20% in meno rispetto alle precedenti comunali, mentre a San Polo ben il 22%. Segui gli aggiornamenti.

 

 

LA CRONACA DI IERI

Affluenza in calo anche nel Parmense in questo primo giorno della tornata elettorale per le Amministrative.

L'AFFLUENZA ALLE 22. Al termine della prima giornata di voto amministrativo, a Salso ha votato il 43,07% degli aventi diritto. Circa 7 punti percentuali in meno rispetto alle precedenti elezioni, quando l'affluenza alle 22 della domenica fu del 50,64%.
A Solignano il calo dell'affluenza rispetto alle elezioni precedenti è di oltre 12 punti percentuali: alle 22 di domenica ha votato il 54,18% degli aventi diritto, contro il 66,66% della volta precedente.  

A San Polo d'Enza il dato di stasera è 47,94%: nella scorsa tornata elettorale l'affluenza fu del 69,24%. Il calo quindi è di 21,3 punti percentuali. A Castelnovo Sotto si è presentato alle urne il 44,04% dell'elettorato, contro il 64,16% dell'ultima elezione: 20,12 punti percentuali in meno. 

IL DATO DELLE 19. A Salsomaggiore ha votato il 34,67% degli elettori alle ore 19 di questa domenica elettorale (39,47% alla stessa ora delle scorse elezioni). A Solignano l'affluenza è al 45,67%, contro il 53,89% dell'ultima volta.

In provincia di Reggio Emilia urne aperte a San Polo d'Enza e Castelnovo Sotto. Forte calo nel paese della Val d'Enza: alle 19 ha votato il 37,51% degli elettori di San Polo, contro il 55,73% della precedente tornata elettorale. A Castelnovo Sotto l'affluenza è al 34,84% (in precedenza era al 41,90%).

A livello nazionale il dato dell'affluenza alle 19 è 34,36%.

L'AFFLUENZA A MEZZOGIORNO. In Italia per le elezioni comunali la percentuale di votanti rilevata alle 12 è stata dell’11,57%, oltre quattro punti in meno rispetto alle precedenti omologhe quando i votanti furono il 16,15%.
A Salsomaggiore ha votato il 12,94% degli aventi diritto a mezzogiorno (13,37% alla stessa ora della precedente domenica elettorale).
A Solignano alle 12 aveva votato il 17,42% degli elettori (20% nelle elezioni precedenti).

VOTANO 7 MILIONI DI ITALIANI. Sette milioni di italiani sono chiamati alle urne oggi dalle 8 alle 22 e domani (lunedì) dalle 7 alle 15 per le elezioni del sindaco e del consiglio comunale di 563 comuni. La sfida più importante a livello nazionale è a Roma, con 4 candidati principali (in tutto sono 19) e l'incubo dell’astensionismo, dopo la scarsa affluenza ai comizi finali.
Si  vota anche ad Ancona e in 14 capoluoghi di provincia: Avellino, Barletta, Brescia, Iglesias, Imperia, Isernia, Lodi, Massa, Pisa, Siena, Sondrio, Treviso, Vicenza e Viterbo.
Nel Parmense si vota a Solignano, dove si sfidano tre candidati, e a Salsomaggiore, dove la corsa è a sette.

SALSOMAGGIORE: UNA POLTRONA PER 7. Oggi e domani i cittadini di Salso sono chiamati ad eleggere il nuovo sindaco e il nuovo consiglio comunale. Un ritorno alle urne a soli due anni di distanza, a seguito della caduta nel settembre scorso, dopo soli 15 mesi di governo, dell’amministrazione di centrodestra guidata dal leghista Giovanni Carancini.

Sono sette i candidati sindaco e nel caso nessuno dovesse raggiungere il quorum del 50,1 dei voti, si tornerà alle urne per il ballottaggio il 9 e 10 giugno. I seggi saranno aperti oggi dalle 8 alle 22 e domani dalle 7 alle 15. Complessivamente gli aventi diritto al voto sono in 15.862 (7.668 maschi e 8.194 femmine), in calo rispetto alle amministrative del 2011 quando erano 16.002. Per poter votare gli elettori dovranno esibire un documento valido di identità e la tessera elettorale permanente. Chi l’avesse smarrita può chiedere un duplicato all’Ufficio elettorale (tel. 0524-580128). In totale sono venti i seggi ospitati in alcune scuole che rimarranno chiuse fino a martedì compreso.  
Vai allo SPECIALE ELEZIONI SALSO



 

 

 

 Segui anche il voto nel Reggiano (San Polo d'Enza e Castelnovo sotto)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    28 Maggio @ 07.19

    Forse dovremmo chiedere noi che razza di lettore è lei..... Chi sono i poltici è scritto nel pezzo, che evidentemente lei non ha letto. Inoltre, fino a poche ore dal voto, la Gazzetta ha tenuto online in home page per giorni uno speciale con tutte le informazioni sui candiadti. Eccolo per chi si è svegliato un po' tardi; http://www.gazzettadiparma.it/speciali/elezionisalso.php E per il resto, come anunciato, oggi lei trova due pagine sulla Gazzetta di Parma in edicola. Buona lettura !

    Rispondi

  • j.lee

    28 Maggio @ 02.21

    Il cambiamento ci potrebbe essere. Fritelli sembra avere abbastanza pelo da tenere lontano quanto più possibile i professionisti della politica del suo partito, il PD, soprattutto l'ala bersaniana, qui in provincia la più pericolosa e nefasta. Orlandi, se mantiene l'entusiasmo dal day-afterin poi, ha la possibilità, collaborando con Fritelli, di dare buoni suggerimenti nel settore turismo / spettacoli / attrazioni. Vediamo cosa si è evitato con questa elezione: Il cen-des ne esce molto male, ma spompo com'era meritava di andare un pò a riposo. La Russo/La-Russa ha ricevuto un secco NO alla cementificazione di salsomaggiore. A Zanardi, grazie a dio, gli è stato detto che il suo amico Monti se lo può portare... dove vuole, basta che sia via da tutto e tutti. Il M5S ha decretato esso stesso l'insuccesso di un buon ragazzo come Francesco Sozzi, sicuramente valido e comunque nuovo. Fellini, ... ecco Fellini riesce a stupirmi, e a farmi chiedere: come mai così tanti voti? E' vero che la sua lista raccoglieva i vet-com abituati a votare a comando; è vero che la massa purpurea aveva bisogno di un volto per dimostrare che ancora esiste nonostante; forse è vero che il pd bersaniano ha dato ordine di non votare Fritelli. ...ma: Fellini?!?! ... comunque sia, grazie ai pochi che hanno votato e non hanno votato per lui, non ce lo troviamo sindaco di una cittadina che di tutto ha bisogno tranne che di un'epopea "felliniana" (povero Federico). Per cui: Il cambiamento ci può essere ed è direttamente proporzionale alla resistenza della maggioranza al canto delle sirene partitiche, inversamente proporzionale all'incapacità di staccarsi dalla mammella istituzionale: partito, provincia, regione, etc. Nonostante non abbia idee politiche vicine a questa gente, mi viene più naturale dare fiducia a loro, figli putativi, piuttosto che ai figli naturali della "libertà" del dopo '48. Anzi. Costoro mi hanno disgustato profondamente, al punto che vorrei un nuovo '43, per ribaltare il '43 originale. Filippo potrebbe farcela, se vuole. Con Orlandi e Sozzi. E basta. Il resto: a casa.

    Rispondi

  • guido

    27 Maggio @ 21.07

    si può sapere chi sono questi personaggi? a chi nn è di salso o di solignano, è lecito sapere di che estrazione politica sono questi signori? ma che razza di cronaca è questa,la gazzetta scrive come se tutti già sapessero tutto;ma chi è sta gente?

    Rispondi

  • roberto

    27 Maggio @ 20.56

    Si vede ogni giorno...e molto spesso è: politico = indagato! Chi può credere ancora nella politca e nei politici? Come me non ci credono più molti altri. Vedi astensionismo alle attuali elezioni. I politici ci hanno preso per quel posto per decenni. Ora basta! Basta! Siamo esasperati! Hanno mangato l'Italia!

    Rispondi

  • Elena

    26 Maggio @ 21.43

    Ha ragione Sara, hanno fatto troppe troppe cazzate.... hanno esasperato troppo la gente...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

MusicaU2, tutto esaurito a Roma. Annunciata la seconda data

Musica

U2, tutto esaurito a Roma: annunciata la seconda data

Eva Herzigova

Eva Herzigova

L'INDISCRETO

Bellezze mozzafiato e vallette a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Incidente sulla via Emilia: traffico bloccato a Parola

Fontanellato

Scontro auto-camion sulla via Emilia: un ferito grave a Parola

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

CLASSIFICA DEL "Sole"

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

21commenti

Parma

Trovati in un giorno 3 veicoli rubati: uno scooter, una Clio e una Fiat Ritmo

Calcio

Il Parma acquista Munari: oggi la presentazione con Edera Video

Il centrocampista ha già giocato con la maglia crociata in serie A e in Coppa Italia

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

polemica

"Marchio Parma in Giappone", affondo della Lega, Casa risponde

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

musica

Giulia, una stella del jazz pronta a brillare

La felinese è in finale al Concorso Bettinardi

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

18commenti

FIDENZA

Meningite, la conferma: non c'è rischio contagio

Senzatetto

Viaggio fra gli «invisibili». Ed è polemica fra Comune e Diocesi

3commenti

Gazzareporter

Il Mondo di Flo

Omicidio

«Ho prestato la mia auto a Turco, era solo un favore»

La storia

In via Po circondati dal degrado

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Le sfide della città

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

turchia

Bomba contro agenti a Diyarbakir, 1 morto

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

Parma

Giocampus Neve da tutto esaurito

ISTAT

Grandi città fuori dalla deflazione. Sopra i 150mila abitanti Parma tra le più care

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video