16°

Provincia-Emilia

Salso, Lavagetto e Musile Tanzi: "Disastro Pdl. E ora qualcuno faccia un definitivo passo indietro"

Salso, Lavagetto e Musile Tanzi: "Disastro Pdl. E ora qualcuno faccia un definitivo passo indietro"
3

"Prendiamo atto con tristezza e incredulità, che nel giro di pochi mesi la dirigenza provinciale e comunale  ha ottenuto per il Pdl il non facile risultato di far prima cadere, ancora una volta per ingiustificati personalismi, la seconda esperienza di centrodestra al governo della città e poi di presentare una lista che nemmeno ha ottenuto i voti sufficienti per raggiungere il ballottaggio".  Giudizio impietoso, quello del Consigliere Regionale Giampaolo Lavagetto e dell'ex Presidente  del Consiglio Comunale di Salsomaggiore Luca Musile Tanzi.

"Risultato ancora più eclatante in negativo, se si pensa che il centrosinistra si presentava all'appuntamento elettorale frammentato in più liste - continuano -. In particolare, nel giro di pochi mesi, la classe dirigente locale ha dissipato quasi la metà dei consensi che, grazie alla candidatura del Presidente Berlusconi, eravamo riusciti ad ottenere a Salsomaggiore per la coalizione di centrodestra. Un tonfo raggiunto con la solita logica di emarginare ed escludere chi ha nel centrodestra consenso, chi ancora in questi giorni di disaffezione dalla politica, a differenza loro, riempie le sale con i propri ioncontri. Persone credibili, ma non omologabile a logiche che sempre più appiano incomprensibili ed indigeste agli occhi degli elettori.  Dopo la distruzione del "Modello Parma" e l' assurdo tentativo di far cadere l'amministrazione di centrodestra del Comune di Fidenza, l'ostinazione di una classe dirigente che ormai non solo non ha più nulla da dire, ma la cui sola presenza fa fuggire gli elettori, mette fuori gioco il Pdl anche Salsese, che per la prima volta si trova addirittura senza la certezza di un proprio rappresentante eletto in consiglio comunale. A questo punto, chiunque con un minimo di dignità politica, farebbe un definitivo e chiaro passo indietro."

 


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luca Musile Tanzi

    29 Maggio @ 08.43

    Caro Remo, mi spiace doverti contraddire ma sulla questione “Bertanella” le cose non stanno come tu lei hai descritte. La colpa evidentemente è nostra nel non essere stati capaci di comunicare con chiarezza quanto avvenuto. Rimedio subito se avrai la voglia di seguirmi. La variante al PSC che ha definitivamente cambiato la destinazione d’uso dell’area risale all’amministrazione Tedeschi. In particolare mentre l’originario PSC prevedeva che su quell’area dovesse svilupparsi l’ampliamento del polo scolastico, la successiva variante ha cancellato questa destinazione per costruire del commerciale, residenziale e direzionale. Tale scelta fu ampiamente contrastata dal sottoscritto, all’epoca oltre che consigliere comunale anche coordinatore comunale di Forza Italia. Ricordo che, a nostre spese perché devi sapere che a livello comunale nulla arriva dei famosi finanziamenti pubblici ai partiti, predisponemmo dei manifesti che affiggemmo per la città in cui spiegavamo lo scempio che si stava per compiere. Siamo anche stati i primi a sollevare il problema dei fabbricati ad uso lavanderia che a nostro avviso avevano un valore archeologico-industriale. Se oggi parte dei fabbricati preesistenti sono ancora in piedi è anche merito nostro. Per dovere di cronaca le motivazioni che spinsero la sinistra a classificare quell’area furono quelle di garantire un po’ di “ossigeno” alla proprietà, Terme per capirci. I giochi quindi quando si è insediata l’amministrazione Carancini erano già fatti, un po’ come per i grillini a Parma con il termovalorizzatore per intenderci. Nonostante ciò la nostra amministrazione, in sede di variante al POC, è riuscita ad ottenere dai soggetti attuatori un ulteriore contributo finalizzato alla realizzazione di una palestra che costituirà il primo passo per la realizzazione del nuovo polo scolastico salsese. Luca Musile Tanzi

    Rispondi

  • Gabriella Olari

    28 Maggio @ 17.33

    Far sedere nel direttivo provinciale una buona parte di persone autoreferenziali che rappresentano unicamente se stessi, non conoscere minimamente i territori e le loro problematiche, non avere il coraggio di cambiare, continuare a fare politica contando le tessere (fatte come?) e non la capacità di attrarre consenso....questa è stata ed è la malattia che ha contaminato il centro destra di Parma...chi deve fare un passo indietro? Detta così, mi pare una frase retorica....facciamolo stò passo indietro...cominciamo dai vertici, facciamo partecipi delle scelte i pochi Sindaci ed assessori che ancora ci rappresentano. Si abbia la razionalità di capire che il proprio tempo è passato...non si snobbi quelle Amministrazioni dove si è dimostrato che a vincere sono le persone e non le scelte di un Direttivo diviso e lacerato, ...nessun commento oggi sul grande risultato di Solignano, chissà perchè nel PDL a Parma, fanno così paura le persone che vengono apprezzate dai cittadini.... mistero! Anzichè risorsa, vengono considerati scarti!

    Rispondi

  • Remo

    28 Maggio @ 12.44

    Più indietro di così ... il prossimo passo è il baratro. L'arroganza di vecchie glorie che mai han combinato nulla unitamente a nuove leve che nessuno conosce e che ugualmente nulla danno a Salso alvo soliti bla bla (anzi ultima volta son riusciti in poco tempo a far passare lottizzazioni Bertanella che manco i rossi eran riusciti a fare) ci han portano a compredere la totale incapacità di gestire la cosa pubblica. Devon studiare molto ancora prima di poter aver altre occasioni . Dx con due appelli e due debacle. Incapaci allo sbaraglio, guidati da manovratori di poca etica. Ora vien il bello, ma qualcuno pensa che ci sia ancora qualcosa da grattare...vedremo se i SALSESI riusciranno a tenersi casa propria o a fallire.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia