12°

23°

Provincia-Emilia

Bancomat manomessi, furti per 40mila euro nella notte di Capodanno fra Parma e Reggio: due denunciati

Ricevi gratis le news
1

La notte di Capodanno anziché festeggiare l’arrivo del 2013 si sono dedicati ad "alleggerire" i bancomat di una decina di istituti di credito fra le province di Reggio Emilia e Parma, intascando oltre 40mila euro in poche ore. Ma alla fine, due giovani russi che si sono dedicati al "cash trapping" - la nuova frontiera dei furti ai distributori di denaro - sono stati identificati e denunciati dai carabinieri di Gattatico. Nel Parmense i due russi, secondo le accuse, hannno colpito in città ma anche a Traversetolo, Noceto, Medesano e nella zona di Sala Baganza-Felino.

Il "cash trapping" sfrutta una tecnica elementare ma subdola, perché a prima vista lo sportello non sembra alterato. I malviventi inseriscono una forcella metallica, appositamente costruita, nello sportellino di fuoriuscita delle banconote, che poi riescono ad aprire prelevando poche decine di euro con l’utilizzo di carte prepagate estere.
I clienti che si recano nei bancomat alterati dai malviventi concludono tutte le operazioni di prelievo fino alla visualizzazione della dicitura "Operazione completata/importo erogato", ma le banconote non fuoriescono dallo sportellino, che rimane chiuso. A quel punto il cliente, pensando a un guasto tecnico, solitamente si allontana, deciso a reclamare il disservizio all’istituto di credito in un secondo momento. Ma ecco che subito dopo i malviventi che stazionano nei dintorni, entrano in azione e grazie ad un prelievo di poche decine di euro fanno aprire lo sportellino e recuperano la forcella, estraendola con tutte le banconote trattenute.

In questo modo la notte di Capodanno due cittadini russi di 18 e 20 anni, entrambi residenti in provincia di Pistoia, hanno piazzato forcelle artigianali in una decina di istituti di credito ubicati tra le provincia di Reggio Emilia e Modena riuscendo a intascare in una sola notte 40mila euro. Partendo dalla denuncia di un caso di cash trapping registrato a Capodanno in un bancomat del paese, i carabinieri di Gattatico hanno avviato una complessa attività investigativa che ha permesso di risalire non solo ai responsabili del furto avvenuto nello sportello del paese della Val d'Enza reggiana ma anche ad analoghi "colpi" consumati in una decina di altri bancomat ubicati nelle province di Reggio Emilia e Parma.
I carabinieri grazie anche all’esame dei sistemi di videosorveglianza delle banche prese di mira hanno acquisito incontrovertibili elementi di responsabilità a carico dei due giovani russi ora denunciati alla Procura reggiana con l’accusa di furto aggravato e continuato.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luigi

    31 Maggio @ 06.45

    Ma c'era proprio bisogno di accogliere delinquenti stranieri? Non bastavano i nostri ? Fulgida intelligenza di persone sottosviluppate nostrane!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

Calcio

Per il Parma un altro ko

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

3commenti

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

san leonardo

Nel casolare scoperte 5 persone (2 bimbi) e condizioni disumane

8commenti

anteprima gazzetta

Tante truffe, quando i tecnici veri suonano e si trovano una pistola finta

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

MESSICO

Terremoto devastante di 7.1. Molti morti. Le prime immagini Video

ONU

Trump: "Se la Corea del Nord attacca la distruggiamo"

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

Inghilterra

In due aggrediscono autista: ma lui è esperto di arti marziali Video

USA

Toys R' Us getta la spugna: chiesta la bancarotta

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...