19°

30°

Provincia-Emilia

Busseto: riaperta al culto la cappella della Madonna Rossa

Busseto: riaperta al culto la cappella della Madonna Rossa
0

Paolo Panni
Alla presenza di un considerevole numero di fedeli è stata riaperta al culto, a Busseto, la cappella della Madonna Rossa, detta anche «dei viandanti». Un luogo particolarmente caro ai bussetani ma che, da tempo, versava in condizioni decisamente precarie. Grazie alla sensibilità e alla generosità dell’azienda Sicim, che ha coperto interamente l’importo dei lavori di restauro e consolidamento eseguiti in questi mesi, ora la chiesetta, posta lungo viale Pallavicino, a due passi dalla stazione ferroviaria, è tornata al suo antico ed originario splendore, in condizioni di totale sicurezza.
Ad eseguire gli interventi, secondo i dettami della competente soprintendenza, è stata la locale ditta Umistop, la stessa impresa che si occupa anche del restauro delle scuderie di Villa Pallavicino, della Casa natale di Giuseppe Verdi e che ha realizzato altri importanti lavori a carico del convento di Santa Maria degli Angeli.
Alla riapertura sono intervenuti il vescovo diocesano monsignor Carlo Mazza, il parroco monsignor Stefano Bolzoni, il rettore del convento di Santa Maria degli Angeli (al quale è annessa questa cappella) padre Pedro Martinez e il sindaco Maria Giovanna Gambazza, con l’assessore alle Opere pubbliche Angelo Burla, oltre ai titolari ed ai dirigenti della Sicim.
Aprendo la serata, padre Martinez ha tenuto a evidenziare l’importanza dei lavori eseguiti, esprimendo parole di profonda gratitudine per la storica azienda bussetana che, con sensibilità, ha finanziato le opere. Dopo la preghiera del rosario, ha quindi preso la parola il vescovo Mazza che, prima della benedizione della chiesetta, ha espresso grande compiacimento per quanto realizzato ed ha tenuto a ringraziare «sia coloro che hanno contribuito a questi lavori che alle maestranze che li hanno eseguiti». «Tante volte - ha raccontato il presule - sono passato qui davanti ma questa è la prima volta che visito gli interni e devo dire che è veramente molto bella. Mi ha sempre colpito l’iscrizione che si trova sulla facciata: “Iter para tutum”. Si tratta di una breve ma significativa invocazione a Maria. A lei che cosa chiede il passante? E cosa chiediamo noi? Domandiamo - ha detto - che il nostro viaggio sia sicuro e giunga alla meta. Ed il viaggio è quello più decisivo e vero: quello della nostra vita. Che sia un viaggio che ci aiuti a realizzare la nostra vocazione umana e cristiana».
Anche il sindaco Gambazza ha espresso parole di soddisfazione, ma soprattutto di gratitudine, per l’importante opera realizzata. Da evidenziare che la chiesetta, chiamata della «Madonna Rossa» a motivo del colore dell’immagine della Vergine, che è in terracotta ed ha solo valore di venerazione popolare, è caratterizzato dalle classiche linee architettoniche e richiama l’attenzione dei viandanti (da qui l’iscrizione, sulla facciata «Iter para tutum») invitandoli a sostare un momento in preghiera per assicurarsi un viaggio sicuro. La sua custodia, un tempo, era affidata ai seminaristi di Busseto che, specie nel mese mariano di maggio, vi celebravano feste solenni. Un diritto, questo, che a loro era riconosciuto perché furono proprio i seminaristi a costruirla per provvedere una decorosa dimora al simulacro della Vergine, che nel 1400 era collocato all’aperto sopra una modesta colonna.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello UK

televisione

Rissa al Grande Fratello UK: interviene la security Video

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Picchia e violenta la ex moglie: 30enne in carcere

Medesano

Picchia e violenta la ex moglie: 30enne in carcere

Elezioni 2017

Federico Pizzarotti rieletto sindaco con il 57,87% dei voti La festa (foto)

Ecco come sarà il nuovo Consiglio

19commenti

polizia

Blitz dei ladri nella notte al Palacampus

parma

Furto da "Amor di Patata", all'ombra del duomo: è sparita la cassa

Il caso

Casaltone, un paese diviso in due

1commento

scuola

Maturità: oggi la terza e ultima prova scritta

Asessuali

Vivere in astinenza: il documentario della parmigiana Soresini

1commento

Serie B

Le avversarie del Parma ai raggi X

industriali

Upi, oggi l'assemblea al Regio con il ministro Delrio. Diretta Tv Parma (16:45)

Poggio di Sant'Ilario

Dà fuoco alla stanza e ustiona moglie e figlia

Lutto

Laurano dice addio a «Ester» la centenaria

Fidenza

Piazza Grandi, operazione recupero archeologico

Integrazione

Fine del Ramadan, una festa condivisa

1commento

Promozione

Apolloni: «Felice per questa B»

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

9commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

elezioni 2017

Il trionfo-ritorno del centrodestra: 16 capoluoghi, presa Genova. Crollo del Pd

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

SOCIETA'

colombia

La nave barcolla poi affonda: 6 morti

LA PEPPA

Budino di due colori

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande