Provincia-Emilia

Frane, Boldrini ai sindaci parmensi: "La vostra terra alza la testa". E con Grasso promette impegno per altri 10 milioni

Frane, Boldrini ai sindaci parmensi: "La vostra terra alza la testa". E con Grasso promette impegno per altri 10 milioni
9

«Vi chiedo di trasmettere alle popolazioni da voi amministrate la solidarietà piena della Camera: seguirò con la massima attenzione gli sviluppi della situazione e sollecito voi amministratori e parlamentari a tenermi costantemente aggiornata sull'andamento della ricostruzione. Io farò quello che è nelle mie competenze affinchè la Camera dia corso con tempestività all’esame di qualunque provvedimento, che sia di iniziativa governativa o parlamentare»: così la presidente della Camera Laura Boldrini che ha ricevuto questa mattina gli amministratori delle aree della Provincia di Parma più duramente colpite dall’alluvione che, tra marzo e aprile scorsi, ha investito l’Emilia-Romagna.

 «La vostra terra non piange, ma alza la testa e si rimbocca le maniche: è un atteggiamento che apprezzo particolarmente», ha aggiunto Boldrini. «Gli amministratori – informa la nota della Camera – hanno descritto una situazione di grande difficoltà, nella quale i primi stanziamenti disposti dal governo (14 milioni di euro, con l’impegno ad ulteriori 10) servono a far fronte solo ad una parte degli interventi richiesti. Si tratta di assicurare il ripristino della viabilità, di far ripartire la produzione agricola e alimentare, di garantire indennizzi ai cittadini residenti». «Serve il massimo sostegno allo sforzo di non abbandonare le piccole frazioni. Le giovani coppie vanno aiutate a rimanere nelle zone di montagna, facilitando l’accesso dei loro figli alle strutture scolastiche, così come va favorita l'integrazione degli immigrati che ci abitano. È in questi modi che si può tenere viva la nostra bella terra». All’incontro hanno partecipato i sindaci di Tizzano ValParma, Corniglio, Nevianodegli Arduini, i Presidenti delle Comunità montane di Parma Est e delle Valli del Taro e del Ceno, il Presidente dell’Azienda servizi alla persona Distretto Sud-Est, accompagnati dalle deputate Deborah Bergamini e Patrizia Maestri, dal senatore Giorgio Pagliari e dal Presidente della Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli.
 
IL COMUNICATO DEL PD SULL'ESITO DELL'INCONTRO
 

Frane, Boldrini e Grasso incontrano Parma
I presidenti impegnati per erogare 10 milioni in tempi rapidi
Buon esito degli incontri con la seconda e la terza carica dello Stato, organizzati dai parlamentari Maestri e Pagliari. Al Senato sessione ad hoc dedicata al dissesto idrogeologico

I Presidenti della Camera e del Senato saranno impegnati attivamente per la ricostruzione dell’Appennino parmense: Laura Boldrini e Pietro Grasso hanno annunciato stamane che seguiranno personalmente l’iter per l’approvazione del decreto che porterà, a fine mese, un nuovo stanziamento da 10 milioni di euro alla Regione Emilia-Romagna. Importo annunciato il 25 maggio scorso dal Ministro Andrea Orlando.
Al Senato, inoltre, l’aula sarà impegnata in una specifica sessione sulla prevenzione del dissesto idrogeologico, con particolare riferimento all’Emilia-Romagna e al caso di Parma.
Grazie al lavoro dei parlamentari democratici di Parma – la deputata Patrizia Maestri e il senatore Giorgio Pagliari –, che ha raccolto il plauso degli amministratori coinvolti, la seconda e la terza carica dello Stato hanno incontrato nei loro uffici una delegazione composta dal Presidente della Provincia di Parma (Vincenzo Bernazzoli), dai presidenti delle Comunità Montana Est e Ovest (Claudio Moretti e Luigi Bassi), dai sindaci di Corniglio (Massimo De Matteis), Tizzano (Amilcare Bodria, presente  alla Camera ma non al Senato, per altri impegni) e Neviano (Alessandro Garbasi) e dal presidente dell’Asp del Comprensorio Est  (Marco Giorgi). All’incontro con Grasso ha voluto essere presente anche il capogruppo Pd, Luigi Zanda.

Maestri e Pagliari: “Abbiamo due nuovi alleati”
“Da oggi abbiamo due nuovi alleati – commentano Maestri e Pagliari –. Le più alte cariche dello Stato hanno saputo esprimere una grande vicinanza e una profonda comprensione per la grave ferita che il maltempo ha procurato al nostro territorio, non limitandosi a una pur calorosa solidarietà, ma decidendo di tutelare la Regione e l’Appennino parmense nel delicato percorso per ottenere nuove e preziose risorse”.

Boldrini: massima attenzione per giovani e anziani
Nella Sala Aldo Moro della Camera, Laura Boldrini, ha interloquito col presidente Bernazzoli sul tema dei danni alla viabilità. Dai presidenti Bassi e Moretti è arrivata una relazione puntuale sulle difficili condizioni di vita nella zona appenninica, alle prese con lo spopolamento. Il sindaco di Neviano, ha espresso la preoccupazione di un territorio minacciato dalle frane e che, pure, ha la più alta intensità agricola di tutta la regione. La Boldrini ha chiesto ulteriori informazioni sulle condizioni di vita sia dei più giovani che della popolazione anziana, elogiando il progetto dell’Asp Montagna Est per l’assistenza agli anziani attraverso il recupero e la formazione degli immigrati rimasti senza occupazione.

Grasso ringrazia le Istituzioni locali
Nel corso dell’incontro al Senato, il Presidente Grasso ha accolto la proposta avanzata dal capogruppo Pd a Palazzo Madama, Luigi Zanda, per una sessione speciale dedicata al tema della prevenzione del dissesto idrogeologico, con una attenzione particolare all'emergenza frane che hanno colpito l'Emilia Romagna ed il parmense. L’organizzazione della seduta sarà seguita dai senatori Giorgio Pagliari e Massimo Caleo.
Nei 45 minuti del vertice, Grasso ha affermato la volontà di continuare a seguire con estrema attenzione l'emergenza che vive la Montagna di Parma, garantendo il suo contributo per velocizzare, insieme alla Presidente della Camera, l'iter di approvazione del decreto sullo stato di emergenza. Una sensibilità legata anche a vicende personali, che Grasso ha voluto descrivere. “Ho vissuto da bambino l'esperienza del terremoto del Belice – ha ricordato –. Per questo voglio esprimere apprezzamento per l'impegno messo in campo da tutte e Istituzioni e per il sostegno, anche psicologico, che hanno saputo offrire alle popolazioni colpite. Un impegno in prima persona, che mostra ancora una volta la vostra operosità”.

Il comunicato dell'on. Bergamini (Pdl): "Non dobbiamo abbandonare le popolazioni colpite"

Questa mattina si è tenuto un incontro tra gli amministratori dei comuni dell’Appennino parmense colpiti dall’emergenza frane e la Presidente della Camera dei Deputati a cui ha partecipato anche l'On. Deborah Bergamini, Pdl.
 
Bergamini ha ringraziato la Presidente Boldrini per la disponibilità dimostrata e per l’impegno che si è assunta di facilitare, per quelli che sono i suoi poteri, l’iter di stanziamento di ulteriori risorse rispetto a quelle già stanziate per l'emergenza.
 
“Ho potuto verificare di persona, grazie ai sindaci dei luoghi ed ai dirigenti locali del PdL, la devastazione causata dai dissesti franosi nell’Appennino parmense e bisogna assolutamente tenere alta la guardia – ha aggiunto Bergamini. Le popolazioni non devono sentirsi abbandonate dopo i primi aiuti. I danni di questo evento geologico e climatico sono enormi e bisogna ricostruire al più presto abitazioni, attività produttive e arterie stradali. Servono pertanto risorse ulteriori rispetto a quelle già stanziate e forse si deve anche valutare la possibilità di permettere alle amministrazioni delle località colpite di lavorare sull’emergenze senza i rigidi vincoli del patto di stabilità”.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • j.lee

    05 Giugno @ 08.29

    Stasera alle 21.00 c'è un interessante incontro all'auditorium Toscanini. Sarà presente Maria Rita D'Orsogna, professoressa di fama internazionale che spiegherà i danni causati dalla pratica del Fracking e dell'estrazione dello shale gas. Pratica adottata nelle zone del terremoto dell'Emilia. Pratica permessa e addirittura agevolata dagli stessi che promettono quattrini... Quando i nostri politici si fanno belli e annunciano in pompa magna che saranno oltremodo generosi, è perché temono si scopra che la causa dei danni - il terremoto, ad esempio- sono loro stessi, con le loro scelte sbagliate ed interessate. E in Emilia Romagna, il PD, per primo, dovrebbe gettare la maschera. Altrimenti continueranno a fare i loro sporchi traffici. E a truccarsi da generosi quando dovranno riparare al danno fatto.

    Rispondi

  • Paolo

    05 Giugno @ 01.20

    quelli del pd è 10 anni che promettono 800.000€ per salvare Roccamurata dalla frana. nel frattempo sono rimaste abitabili un paio di case!! Vero Diego Rossi?

    Rispondi

  • oberto

    04 Giugno @ 21.45

    Il lavoro di questa nobile terra, sito natale di tanta alacre attività, non pieghi la natura la ferrea volontà dell'uomo , bla, bla, bla...... bala, la vicinaza vi sia certa di tutte le istituzioni e primo garante mi faccio pro vostro, bla, bla, bla......, sic stantibus rebus, bla. bla. bla..(comunque preparatevi a pagare l'IMU prossimamente.)

    Rispondi

  • elisa

    04 Giugno @ 21.32

    Alzare la testa! E soprattutto farla funzionare. Possibile che il "vertice" non abbia preso in considerazione l'intero quadro delle opere previste per la provincia di Parma. Bastava farlo e scoprire che è prevista una spesa di 513 milioni di Euro per realizzare 9,5 di raccordo autostradale da Fontevivo a Trecasali per il primo stralcio della c.d "Tibre". Basterebbe bloccare quest'opera dannosa per salute, ambiente ed economia e dirottare la spesa alla messa in sicurezza di Appennino, fiumi, canali ecc. non solo ma si potrebbero rendere antisimisiche scuole, ospedali ecc evitando il consumo di suolo, lo speco di denaro e la rincorsa delle emergenze. Non solo ma si darebbe lavoro a tante imprese e cittadini. Semplice? Basta volerlo e proporlo a Governo, parlamento, Cipe.

    Rispondi

  • sabcarrera

    04 Giugno @ 20.47

    10 milioni ..... di tasca sua, naturalmente

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti