11°

22°

Provincia-Emilia

Frane, Boldrini ai sindaci parmensi: "La vostra terra alza la testa". E con Grasso promette impegno per altri 10 milioni

Frane, Boldrini ai sindaci parmensi: "La vostra terra alza la testa". E con Grasso promette impegno per altri 10 milioni
Ricevi gratis le news
9

«Vi chiedo di trasmettere alle popolazioni da voi amministrate la solidarietà piena della Camera: seguirò con la massima attenzione gli sviluppi della situazione e sollecito voi amministratori e parlamentari a tenermi costantemente aggiornata sull'andamento della ricostruzione. Io farò quello che è nelle mie competenze affinchè la Camera dia corso con tempestività all’esame di qualunque provvedimento, che sia di iniziativa governativa o parlamentare»: così la presidente della Camera Laura Boldrini che ha ricevuto questa mattina gli amministratori delle aree della Provincia di Parma più duramente colpite dall’alluvione che, tra marzo e aprile scorsi, ha investito l’Emilia-Romagna.

 «La vostra terra non piange, ma alza la testa e si rimbocca le maniche: è un atteggiamento che apprezzo particolarmente», ha aggiunto Boldrini. «Gli amministratori – informa la nota della Camera – hanno descritto una situazione di grande difficoltà, nella quale i primi stanziamenti disposti dal governo (14 milioni di euro, con l’impegno ad ulteriori 10) servono a far fronte solo ad una parte degli interventi richiesti. Si tratta di assicurare il ripristino della viabilità, di far ripartire la produzione agricola e alimentare, di garantire indennizzi ai cittadini residenti». «Serve il massimo sostegno allo sforzo di non abbandonare le piccole frazioni. Le giovani coppie vanno aiutate a rimanere nelle zone di montagna, facilitando l’accesso dei loro figli alle strutture scolastiche, così come va favorita l'integrazione degli immigrati che ci abitano. È in questi modi che si può tenere viva la nostra bella terra». All’incontro hanno partecipato i sindaci di Tizzano ValParma, Corniglio, Nevianodegli Arduini, i Presidenti delle Comunità montane di Parma Est e delle Valli del Taro e del Ceno, il Presidente dell’Azienda servizi alla persona Distretto Sud-Est, accompagnati dalle deputate Deborah Bergamini e Patrizia Maestri, dal senatore Giorgio Pagliari e dal Presidente della Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli.
 
IL COMUNICATO DEL PD SULL'ESITO DELL'INCONTRO
 

Frane, Boldrini e Grasso incontrano Parma
I presidenti impegnati per erogare 10 milioni in tempi rapidi
Buon esito degli incontri con la seconda e la terza carica dello Stato, organizzati dai parlamentari Maestri e Pagliari. Al Senato sessione ad hoc dedicata al dissesto idrogeologico

I Presidenti della Camera e del Senato saranno impegnati attivamente per la ricostruzione dell’Appennino parmense: Laura Boldrini e Pietro Grasso hanno annunciato stamane che seguiranno personalmente l’iter per l’approvazione del decreto che porterà, a fine mese, un nuovo stanziamento da 10 milioni di euro alla Regione Emilia-Romagna. Importo annunciato il 25 maggio scorso dal Ministro Andrea Orlando.
Al Senato, inoltre, l’aula sarà impegnata in una specifica sessione sulla prevenzione del dissesto idrogeologico, con particolare riferimento all’Emilia-Romagna e al caso di Parma.
Grazie al lavoro dei parlamentari democratici di Parma – la deputata Patrizia Maestri e il senatore Giorgio Pagliari –, che ha raccolto il plauso degli amministratori coinvolti, la seconda e la terza carica dello Stato hanno incontrato nei loro uffici una delegazione composta dal Presidente della Provincia di Parma (Vincenzo Bernazzoli), dai presidenti delle Comunità Montana Est e Ovest (Claudio Moretti e Luigi Bassi), dai sindaci di Corniglio (Massimo De Matteis), Tizzano (Amilcare Bodria, presente  alla Camera ma non al Senato, per altri impegni) e Neviano (Alessandro Garbasi) e dal presidente dell’Asp del Comprensorio Est  (Marco Giorgi). All’incontro con Grasso ha voluto essere presente anche il capogruppo Pd, Luigi Zanda.

Maestri e Pagliari: “Abbiamo due nuovi alleati”
“Da oggi abbiamo due nuovi alleati – commentano Maestri e Pagliari –. Le più alte cariche dello Stato hanno saputo esprimere una grande vicinanza e una profonda comprensione per la grave ferita che il maltempo ha procurato al nostro territorio, non limitandosi a una pur calorosa solidarietà, ma decidendo di tutelare la Regione e l’Appennino parmense nel delicato percorso per ottenere nuove e preziose risorse”.

Boldrini: massima attenzione per giovani e anziani
Nella Sala Aldo Moro della Camera, Laura Boldrini, ha interloquito col presidente Bernazzoli sul tema dei danni alla viabilità. Dai presidenti Bassi e Moretti è arrivata una relazione puntuale sulle difficili condizioni di vita nella zona appenninica, alle prese con lo spopolamento. Il sindaco di Neviano, ha espresso la preoccupazione di un territorio minacciato dalle frane e che, pure, ha la più alta intensità agricola di tutta la regione. La Boldrini ha chiesto ulteriori informazioni sulle condizioni di vita sia dei più giovani che della popolazione anziana, elogiando il progetto dell’Asp Montagna Est per l’assistenza agli anziani attraverso il recupero e la formazione degli immigrati rimasti senza occupazione.

Grasso ringrazia le Istituzioni locali
Nel corso dell’incontro al Senato, il Presidente Grasso ha accolto la proposta avanzata dal capogruppo Pd a Palazzo Madama, Luigi Zanda, per una sessione speciale dedicata al tema della prevenzione del dissesto idrogeologico, con una attenzione particolare all'emergenza frane che hanno colpito l'Emilia Romagna ed il parmense. L’organizzazione della seduta sarà seguita dai senatori Giorgio Pagliari e Massimo Caleo.
Nei 45 minuti del vertice, Grasso ha affermato la volontà di continuare a seguire con estrema attenzione l'emergenza che vive la Montagna di Parma, garantendo il suo contributo per velocizzare, insieme alla Presidente della Camera, l'iter di approvazione del decreto sullo stato di emergenza. Una sensibilità legata anche a vicende personali, che Grasso ha voluto descrivere. “Ho vissuto da bambino l'esperienza del terremoto del Belice – ha ricordato –. Per questo voglio esprimere apprezzamento per l'impegno messo in campo da tutte e Istituzioni e per il sostegno, anche psicologico, che hanno saputo offrire alle popolazioni colpite. Un impegno in prima persona, che mostra ancora una volta la vostra operosità”.

Il comunicato dell'on. Bergamini (Pdl): "Non dobbiamo abbandonare le popolazioni colpite"

Questa mattina si è tenuto un incontro tra gli amministratori dei comuni dell’Appennino parmense colpiti dall’emergenza frane e la Presidente della Camera dei Deputati a cui ha partecipato anche l'On. Deborah Bergamini, Pdl.
 
Bergamini ha ringraziato la Presidente Boldrini per la disponibilità dimostrata e per l’impegno che si è assunta di facilitare, per quelli che sono i suoi poteri, l’iter di stanziamento di ulteriori risorse rispetto a quelle già stanziate per l'emergenza.
 
“Ho potuto verificare di persona, grazie ai sindaci dei luoghi ed ai dirigenti locali del PdL, la devastazione causata dai dissesti franosi nell’Appennino parmense e bisogna assolutamente tenere alta la guardia – ha aggiunto Bergamini. Le popolazioni non devono sentirsi abbandonate dopo i primi aiuti. I danni di questo evento geologico e climatico sono enormi e bisogna ricostruire al più presto abitazioni, attività produttive e arterie stradali. Servono pertanto risorse ulteriori rispetto a quelle già stanziate e forse si deve anche valutare la possibilità di permettere alle amministrazioni delle località colpite di lavorare sull’emergenze senza i rigidi vincoli del patto di stabilità”.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • j.lee

    05 Giugno @ 08.29

    Stasera alle 21.00 c'è un interessante incontro all'auditorium Toscanini. Sarà presente Maria Rita D'Orsogna, professoressa di fama internazionale che spiegherà i danni causati dalla pratica del Fracking e dell'estrazione dello shale gas. Pratica adottata nelle zone del terremoto dell'Emilia. Pratica permessa e addirittura agevolata dagli stessi che promettono quattrini... Quando i nostri politici si fanno belli e annunciano in pompa magna che saranno oltremodo generosi, è perché temono si scopra che la causa dei danni - il terremoto, ad esempio- sono loro stessi, con le loro scelte sbagliate ed interessate. E in Emilia Romagna, il PD, per primo, dovrebbe gettare la maschera. Altrimenti continueranno a fare i loro sporchi traffici. E a truccarsi da generosi quando dovranno riparare al danno fatto.

    Rispondi

  • Paolo

    05 Giugno @ 01.20

    quelli del pd è 10 anni che promettono 800.000€ per salvare Roccamurata dalla frana. nel frattempo sono rimaste abitabili un paio di case!! Vero Diego Rossi?

    Rispondi

  • oberto

    04 Giugno @ 21.45

    Il lavoro di questa nobile terra, sito natale di tanta alacre attività, non pieghi la natura la ferrea volontà dell'uomo , bla, bla, bla...... bala, la vicinaza vi sia certa di tutte le istituzioni e primo garante mi faccio pro vostro, bla, bla, bla......, sic stantibus rebus, bla. bla. bla..(comunque preparatevi a pagare l'IMU prossimamente.)

    Rispondi

  • elisa

    04 Giugno @ 21.32

    Alzare la testa! E soprattutto farla funzionare. Possibile che il "vertice" non abbia preso in considerazione l'intero quadro delle opere previste per la provincia di Parma. Bastava farlo e scoprire che è prevista una spesa di 513 milioni di Euro per realizzare 9,5 di raccordo autostradale da Fontevivo a Trecasali per il primo stralcio della c.d "Tibre". Basterebbe bloccare quest'opera dannosa per salute, ambiente ed economia e dirottare la spesa alla messa in sicurezza di Appennino, fiumi, canali ecc. non solo ma si potrebbero rendere antisimisiche scuole, ospedali ecc evitando il consumo di suolo, lo speco di denaro e la rincorsa delle emergenze. Non solo ma si darebbe lavoro a tante imprese e cittadini. Semplice? Basta volerlo e proporlo a Governo, parlamento, Cipe.

    Rispondi

  • sabcarrera

    04 Giugno @ 20.47

    10 milioni ..... di tasca sua, naturalmente

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto