Provincia-Emilia

Legambiente contro la "nuova ondata di cemento nella terra del Parmigiano Reggiano"

0

  Legambiente scrive a Sindaci e Consiglieri Comunali della pianura parmense chiedendo un cambio di rotta sull'autostrada TI-BRE e le opere connesse

La pianura parmense, terra di produzioni tipiche è minacciata da una nuova pioggia di asfalto.
E' in fase di avvio, infatti, la realizzazione di un tratto dell’autostrada Tirreno-Brennero di 9 km che si fermerà come un moncone in mezzo alla campagna di Trecasali. Si tratta di un’opera che non ha alcun valore funzionale e sfregia in modo irrimediabile la campagna, con un’altissima probabilità di non venire mai completata nel collegamento all’Autostrada del Brennero. 
Come se non bastasse questo danno, l'opera verrà accompagnata da diverse strade connesse: svincoli, opere complementari, piste di cantiere ecc.
Legambiente ha scritto una lettera ai Sindaci ed ai Consiglieri Comunali di Parma, Trecasali, Sissa, Fontevivo e Fontanellato, per chiedere prima di tutto un ripensamento di queste opere, destinando i fondi ad azioni di valenza ambientale.
La realizzazione di nuove autostrade (ben 5 progetti solo in questa Regione), pianificate decine di anni fa, è un fardello storicamente anacronistico per il nostro paese, in contrasto con le politiche energetiche e trasportistiche indicate dall’UE, che si prefiggono come obiettivo la lotta ai cambiamenti climatici spostando le merci su ferro.
Soprattutto il nuovo cemento previsto con questo progetto, comporta un ennesimo contributo al consumo di suolo già elevatissimo che ha colpito la terra del parmigiano-reggiano e dei salumi tipici, minacciando la stessa tenuta economica di tale modello.
L’Associazione ricorda ai Sindaci che il problema del consumo di suolo rappresenta ormai un’emergenza, sottolineata dai programmi elettorali di ogni schieramento e raccolta, dal precedente ministro all’agricoltura Catania, in un DDL dai contenuti molto chiari rispetto alla necessità di arginare la perdita di campagna.
Per tale ragione Legambiente ritiene sia molto grave che, a fianco dell’inutile ramo autostradale, siano previste non opere compensative, ma altre opere viabilistiche: bretelle, tangenziali e piste di cantiere. Non azioni che vadano a determinare un consumo di suolo zero, a migliorare gli ecosistemi e l’economia rurale, a mitigare l’aumento di inquinamento o a riqualificare l’edilizia esistente, bensì altro cemento, secondo la vecchia logica che una grande opera porta con sé i soldi per altro cemento.
La richiesta di Legambiente è quindi quella di fermare questa pioggia di asfalto, dando un segnale di coerenza con le affermazioni politiche contro il consumo di suolo e la tutela della Food Valley: in primo luogo rinunciando alle strutture viabilistiche complementari, a favore di altre opere di natura ambientale; in secondo luogo ripensando l’Autostrada stessa, che rischia di rimanere un’inutile cattedrale nel deserto, portando effimeri vantaggi ai costruttori e duraturi svantaggi al territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti