12°

Provincia-Emilia

Berceto chiama, Rossosh risponde e un asilo li unisce

Berceto chiama, Rossosh risponde e un asilo li unisce
0

Valentino Straser
Dal dramma di Nikolajewka al messaggio di pace e di fratellanza fra i popoli. Il filo dell’amicizia e il senso di amicizia si riannoda fra Berceto, Rossosh e Krasnodar, le città russe che furono teatro dell’epica battaglia di Nikolajewka, combattuta nel gennaio 1943, fu uno degli scontri più drammatici durante il caotico ripiegamento delle forze che vide coinvolti gli alpini. Il 16 gennaio 1943, giorno di inizio della ritirata, il Corpo d’armata alpino contava 61.155 uomini. Dopo la battaglia di Nikolajewka si contarono 13.420 uomini usciti dalla sacca, più altri 7.500 feriti o congelati. Come sta scritto sul monumento situato di fronte a quella che fu la sede del comando italo-tedesco, «da un tragico passato potesse nascere un presente di amicizia ed un futuro di fraterna collaborazione».
Oggi, quell’edificio è stato trasformato dagli alpini in un asilo per i bambini di Rossosh. Quest’anno ricorre il ventesimo anniversario dalla conclusione dell’asilo di Rossosh, dove parteciparono, in una lunga staffetta di amicizia, tanti alpini italiani e, fra questi, anche bercetesi.
Per rendere omaggio a quell’iniziativa, ad oggi poco nota al grande pubblico ma che sottende profondi significati umani, Berceto renderà omaggio, con una manifestazione che vedrà protagonisti i ragazzi che hanno frequentato l’asilo costruito dagli alpini. L’iniziativa, promossa dal Comune di Berceto, in collaborazione con la locale sezione del Gruppo alpini, si avvale della collaborazione del Maestro dello sport, Carlo Devoti, che da anni mantiene saldi rapporti con la città russa. «La battaglia ci vide sconfitti - scrive Carlo Devoti in una nota del suo diario - ma il grande cuore degli alpini ha voluto lasciare in quel villaggio un segno di rispetto, di pace, di comprensione, di amicizia, e lo ha fatto nel modo migliore, cioè costruendo un asilo per i figli di quella guerra che nel futuro potranno comunque conservare un buon ricordo di noi italiani». A Berceto, oltre a testimoni della vicenda di Rossosh, è ancora vivo il ricordo di partigiani russi che combatterono nelle valli durante la lotta partigiana. Per festeggiare il ventennale dalla costruzione dell’asilo, mercoledì 12 giugno, alle 16, a Berceto, in occasione dell’accoglienza dei russi di Rossosh e Krasnodar, ci sarà uno spettacolo dei gruppi: Russia, Tanok children folk ensemble (Krasnodar, Russia) folclore, Russia-Rossosh-Istituzione culturale municipale del teatro municipale di Rossosh della Regione Voronezh-Gruppi artistici Diapazon e Rams e Russia-Scuola d’arte per bambini del Distretto municipale della Regione di Krasnodar. In totale di 130 giovani artisti provenienti dal Sud della Russia, dalle regioni in cui si combattè la Seconda guerra mondiale che vide coinvolti i nostri alpini che avevano a Rossosh la loro sede di comando insieme alle truppe alleate. Al termine nella baita degli alpini un rinfresco.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Via Venezia, pensionata scippata

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

Finto tecnico

Ancora un'anziana truffata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

A Ginevra 126 novità La guida