23°

32°

Provincia-Emilia

Regione e Province lavoreranno insieme per ridurre gli inceneritori

Regione e Province lavoreranno insieme per ridurre gli inceneritori
Ricevi gratis le news
2

Regione e Province lavoreranno insieme verso il Piano regionale dei rifiuti, per la definizione in Emilia-Romagna «di criteri che individuino modalità per procedere ad una graduale riduzione dell’impiantistica tradizionale regionale esistente a partire dalle discariche e, quindi, ai termovalorizzatori».

Lo sottolinea la Giunta regionale in una nota, diffusa al termine di un incontro in Regione per approfondire le osservazioni delle Province al documento preliminare del nuovo Piano. All’incontro, con i presidenti delle Province hanno partecipato il presidente della Regione Vasco Errani, il sottosegretario alla presidenza Alfredo Bertelli e l’assessore regionale all’Ambiente Sabrina Freda.

Nei giorni scorsi, un documento era stato condiviso da tutti gli assessori provinciali all’Ambiente tranne Parma e Modena, chiedendo il «superamento delle discariche» e «un piano di decommissioning degli inceneritori, partendo da quelli più obsoleti».

Oggi, prosegue la nota, è stato avviato «un confronto di merito da cui è emersa la volontà di ricomprendere nel piano alcuni dei contributi avanzati». E al termine «è stata individuata una ristretta rappresentanza delle Province», composta dai presidenti Massimo Trespidi (Piacenza) e Claudio Casadio (Ravenna), «che si incontrerà nei prossimi giorni con il presidente Errani e l’assessore Freda per continuare il confronto». 

Regione e Province, sottolinea la nota, «condividono gli obiettivi strategici alla base del piano: prevenzione dei rifiuti, incremento del recupero e riduzione dello smaltimento. Tali obiettivi richiedono la necessità di ragionare in un’ottica di governo di area vasta di ambito regionale e, in questo quadro, la definizione di criteri che individuino modalità per procedere ad una graduale riduzione dell’impiantistica tradizionale regionale esistente a partire dalle discariche e, quindi, ai termovalorizzatori».
«Alla base del piano - prosegue la Regione - vi saranno un’equa ripartizione dei carichi ambientali in tutto il territorio, avendo cura di non penalizzare le realtà nelle quali sono in esercizio impianti di trattamento, e lo sviluppo di pratiche innovative per la raccolta differenziata di qualità così come della ricerca applicata, anche attraverso la rete dei tecnopoli regionali, per la promozione della filiera del recupero e della green economy».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Puzzi

    25 Giugno @ 14.08

    FANTASTICO!! Prima la Regione e la Provincia, attraverso una cosa che si chiamava ATO (oggi ATERSIR), ci rifilano un inceneritore mastodontico che nessun parmigiano voleva. Poi, quando Vignali ha fermato i lavori (unica cosa giusta fatta nei suoi anni di malgoverno), Bernazzoli ha fatto ricorso al Tribunale CONTRO IL COMUNE DI PARMA, un conflitto istituzionale che non ha precedenti!!! per garantire la prosperità e la vita di quell'inceneritore che nessuno voleva. Poi i parmigiani hanno dato un segnale di fiducia a Pizzarotti, che ha speso tutte le frecce al suo arco per fermare il mostro fuori controllo (IREN), nonché un segnale di sfiducia a Bernazzoli, il paladino difensore di IREN (a proposito, è vero che sua figlia lavorava in IREN?). Dopo di che qualche ragazzotto ha chiesto spiegazioni a Bernazzoli, e questi, in qualità di Presidente della Provincia, lo ha PRESO A CALCI!!! Un orrore in un Paese che si definisce civile. E ADESSO? La Provincia e la Regione fanno un voltafaccia del genere? (magari la figlia di Bernazzoli non lavora più in IREN?) Adesso che gli inceneritori devono costruirli le altre città della Regione, non vanno più bene? Adesso magari Provincia e Regione scopriranno che inquinano!!!! BERNAZZOLI DIMETTITI !!! Tanto, hai le ore contate. Faresti una figura migliore

    Rispondi

  • Patty Smith

    25 Giugno @ 13.17

    io dico che è una vergogna, una profonda enorme gigantesca vergogna!!!! dopo tanti miliardi spesi, anzi, sprecati per l'apertura di un nuovo inceneritore, GLI STESSI CHE AVEVANO SPONSORIZZATO L'APERTURA DI UN NUOVO INCENERITORE adesso li vogliono chiudere?????? complimenti per la coerenza!!! E magari, vuoi vedre che con questa razionalizzazione ci portano il rudo di tutta la regione???? QUI PRODEST?????? all'IREN DI PARMA E A TUTTI GI AFFILIATI che avevano giurato sulla testa dei parmigiani che non avrebbero bruciato che l'immondizia della Provincia!!!! il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

spagna

Barcellona, la polizia: "Cellula smantellata". La Catalogna smentisce

SPORT

SERIE A

Higuain, Dybala, Mandzukic: la Juve travolge il Cagliari

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti