13°

30°

Provincia-Emilia

Fa discutere la fusione tra Collecchio, Sala e Felino

Fa discutere la fusione tra Collecchio, Sala e Felino
0

Gian Carlo Zanacca

Collecchio, Sala Baganza e Felino verso la fusione? Non nell’immediato, per un progetto di questo tipo occorrono anni. A gettare il sasso nello stagno è stato Gian Luca Belletti, consigliere del gruppo di minoranza «Per Collecchio solidale». 
Da una sua mozione il Consiglio comunale ha approvato la creazione di una commissione di studio per valutare il progetto di fattibilità della fusione dei tre enti. La proposta è passata con i voti favorevoli del gruppo di maggioranza «Collecchio democratica» e dello stesso Belletti. Contrario, invece, Luigi Tanzi e parte del gruppo di minoranza «Liberi e uniti per Collecchio»; astenuti Manuel Magnani, Costantino Merosini e Giovanni Montani. Ma per arrivare alla fusione dei tre Comuni occorre che tutti siano d’accordo e così non è. Infatti, mentre il sindaco di Collecchio Paolo Bianchi è cauto e aspetta le valutazioni della commissione di studio,  il sindaco di Sala Baganza Cristina Merusi è più possibilista con la clausola però che il processo sia approvato dal basso, cioè dai  cittadini. Contraria invece il sindaco di Felino Barbara Lori.  La fusione dei tre Comuni azzererebbe i tre sindaci, le rispettive giunte ed i consigli comunali dei tre centri. Sarebbe un vero e proprio nuovo Comune unico. Attualmente i tre Comuni sono legati da un rapporto di cooperazione molto stretto nell’ambito dell’Unione Pedemontana Parmense, che comprende anche i Comuni di Traversetolo e Montechiaruogolo. Condividono diverse funzioni: protezione civile, personale, corpo unico di polizia municipale, sportello unico delle attività produttive, servizi informatici, e, da luglio, anche i servizi alla persona (anziani, disabili, minori e adulti).
Per Gian Luca Belletti la fusione rappresenterebbe un contenimento dei costi della politica. Ci sarebbero 4 consigli in meno (Collecchio, Sala Baganza, Felino e Unione Pedemontana), altrettante Giunte in meno, e così via. Inoltre, il nuovo Comune avrebbe una maggiore capacità di programmazione e di contrattazione a livello territoriale
Luigi Tanzi, capogruppo di «Liberi e uniti per Collecchio», non è dello stesso avviso poiché ritiene che anche l’Unione pedemontana parmense sia già un ente inutile: «le funzioni che gestisce potrebbero essere tranquillamente governate attraverso delle convenzioni tra Comuni senza ricorrere ad enti di secondo grado». Pareri contrastanti anche fra tre delle personalità più in vista dei tre Comuni. Giorgio Orlandini, ex direttore dell’Unione Parmense degli industriali, che abita a Collecchio, considera positivamente l'ipotesi. «La fusione è oggi una necessità. A fronte di una situazione in cui ai cittadini sono richiesti sacrifici, anche gli enti pubblici dovrebbero guardare a soluzioni che prevedano la riduzione dei costi».
Anche Stefano Remedi,  titolare della ditta Frigomeccanica di Sala Baganza,  è favorevole. «Bisogna mettere da parte i campanilismi – spiega – ed unire le forze. Si tratta di un percorso analogo a quello che sta avvenendo per molte realtà economiche italiane».
Contrario invece Umberto Boschi titolare dell’omonimo salumificio, noto per la produzione del prestigioso salame di Felino. «Non ne vedo la necessità. Collecchio, Felino e Sala sono tre realtà in cui i servizi funzionano e le rispettive Amministrazioni operano in un rapporto diretto con la cittadinanza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpe a forma di piccione ... follie giapponesi

pazzo mondo

La signora con le scarpe a forma di piccione: dal Giappone al giro del web video

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

 Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

tv

Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

1commento

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

Weekend

Street food, bancarelle e vino: l'agenda della domenica

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

COLLECCHIO

Auto danneggiate e un computer rubato nel parcheggio dell'EgoVillage

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

Intervista

Bob Sinclar: «Grazie Parma»

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

PARMA

Gag, solidarietà e... abbracci gratis: i clown di corsia in piazza Garibaldi Foto

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere

PILOTTA

Chiude l'anno luigino: la memoria in tre libri

salso

Terme, via libera alla liquidazione

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

iren

Traversetolo, guasto all'acquedotto: possibile mancanza di acqua

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

gran bretagna

Computer in tilt, aerei della British Airways ancora a terra

WEEKEND

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover