-4°

Provincia-Emilia

Unione dei Comuni: dal Sindaco di Berceto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica

Unione dei Comuni: dal Sindaco di Berceto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica
2

COMUNICATO

L’Amministrazione Comunale di Berceto, avvalendosi dell’Avv. Marcello Cecchetti, professore ordinario di Istituzione di diritto pubblico nell’Università di Sassari, ha inoltrato, prima della scadenza dei termini del 23 luglio, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, contro le deliberazioni della Regione Emilia Romagna n. 286 del 18 marzo 2013 e pubblicata sul BUR n. 74 del 25 marzo, riguardante l’imposizione dell’Unione dei Comuni che comprende i Comuni della Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno oltre al contermine Comune di Medesano (16 Comuni).

La contrarietà del Comune di Berceto all’Unione dei Comuni è nota e note le battaglie del Sindaco contro i carrozzoni pubblici non elettivi.
A detta di Luigi Lucchi, infatti, è in atto, sia da parte del Parlamento che del Governo e Regione, indipendentemente dalle maggioranze che lo sorreggono, il tentativo, non dichiarato ma lucidamente perseguito, di togliere il poco potere che è rimasto al Popolo Sovrano attraverso il voto e il diritto, sancito dalla Costituzione, di scegliersi i propri rappresentanti, i propri governanti.
I Parlamentari sono nominati e non eletti e ora si vuole l’Unione dei Comuni che sarà diretta da un Presidente e una Giunta non eletti dai cittadini ma dai Sindaci. Lo stesso avverrà per l’Amministrazione Provinciale che vuole essere sostituita da altro Ente non elettivo. Si prefigura un’organizzazione dello Stato, a differenza di quanto detta  la Costituzione, non democratica al pari dell’Unione Europea in cui chi “comanda” come la Troika non ha nessuna investitura popolare.
Sono fermamente convinto, ribadisce Luigi Lucchi, che molti dei guai che dobbiamo affrontare, come cittadini, tartassati dalla burocrazia e dalle tasse, nascono proprio perché non eleggiamo i nostri rappresentanti. Come cittadini non contiamo più nulla a livello Nazionale visto che i Parlamentari sono nominati, non eletti, da solo 6/7 persone (i segretari dei partiti) 
ora, questo metodo antidemocratico, lo si vuole applicare per i Comuni e le Province.
Subdolamente si lascia intendere, convincendo molti visto il clima contrario a qualsiasi espressione politica, che si arriverà a risparmiare e a dare efficienza.
Nulla di più falso e migliaia di esempi sono a testimoniarlo visto che tutti gli Enti non elettivi, i carrozzoni pubblici fuori dal controllo diretto (attraverso il voto) dei cittadini, sono fonte di sperperi, bilanci profondamente in rosso, creatori di burocrazia ottusa ed erogatori di pochi e scadenti servizi.
Il dramma del nostro Paese è che non si tenta mai di cambiare, per davvero, le cose, le Istituzioni, ma se si costata un funzionamento carente, visto che tutto può o potrebbe essere migliorato, ci si limita a cambiare nome all’Ente lasciando tutto come prima o peggio di prima visto che i cittadini, il Popolo Sovrano, sono esautorati completamente. 
E’ una battaglia, sottolinea il Sindaco, molte volte in solitaria ma non per questo meno degna d’essere condotta. Ci sono dei principi, in  Democrazia, che una volta calpestati, non difesi, possono portare a qualsiasi sciagura. Già viviamo la sciagura dell’attuale Europa dove tutti i trattati non sono sottoposti a Referendum popolare e se ne vedono gli effetti su ogni atto della nostra vita quotidiana.
Già ora, visto che non c’è politica, comandato in pochi  in Europa(si contano sulle dita di una mano) e questi pochi si dicono disturbati se i cittadini pretendono di eleggere il proprio Sindaco o il proprio Presidente della Provincia.  E’ detto che il sonno della ragione genera mostri, ed è vero.
 
NB. Si allega il ricorso del noto e importante Prof. Marcello Cecchetti e locandina in cui si raffigurano CALDEROLI (allora Ministro) E LA SALIERA Vice Presidente della Regione, che azzannano i Sindaci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LUIGI LUCCHI

    16 Luglio @ 20.53

    Ognuno ha le proprie idee. Alcuni anche gli insulti in assenza di argomentazioni e ignorando le cose. Sono fiero di difendere i principi della Democrazia e la Costituzione sapendo che facendo questo difendo i miei concittadini dalla burocrazia ottusa, dallo sperpero e dall'arroganza di chi calpesta i diritti

    Rispondi

  • PAOLO

    16 Luglio @ 16.45

    Pover uomo, piccolo in un branco di meschini. Alla faccia dello sviluppo .........piccolo paese.....piccola gente........quanta nanità culturale ed intellettuale (tipico del posto)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

2commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

1commento

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta