-0°

12°

Provincia-Emilia

Alfieri, il buon vino che nasce sulla Cisa

Alfieri, il buon vino che nasce sulla Cisa
Ricevi gratis le news
1

È la casa vinicola situata alla maggior altitudine sul livello del mare (750 metri slm), certamente della provincia di Parma, dell'Emilia-Romagna e forse d’Italia.
La cantina Alfieri a Casola di Castellonchio, in comune di Berceto, si affaccia sulla strada  della Cisa, ed ha attraversato per intero il secolo scorso, vedendo passare eserciti, le prime automobili, i campioni dello sport, i divi dello spettacolo e della musica leggera, i camion, per convivere oggi con il silenzio rotto solo dal rombo di qualche motocicletta.

Nonostante la nomea di grande cantina, conquistata con il sudore e la fatica, ma anche con il coraggio imprenditoriale e la capacità di precorrere i tempi, quella di Alfieri era a completa gestione familiare: i figli, come scrive Beatrice Anelli sulla rivista «Per la Val Baganza», vi entrano in forze appena sono in grado di fare qualche cosa; Maria, Aurelia, Giuseppina e Igildo si irrobustiscono affrontando, senza sdolcinature, la salutare fatica del lavoro anche nell’umidità della cantina.
L’uva, che le alture di Castellonchio non producono, bisogna andarla a «conquistare» là dove una fama secolare la dice saporosa e madre di ottimo liquor di Bacco: in varie zone della Provincia di Parma ma soprattutto a Scandiano e anche in Toscana in Chianti. Fiorenzo Alfieri, acquistava uva dagli agricoltori per poi barattarla con uve Sangiovese e Barbera di poderi presi in affitto nella zona del Chianti.

Ci teneva, insomma, come cantiniere ad avere un po' di bottiglie di vino locale e proprio con questo vino, ora andato perso, visto che le vigne sono state sradicate dall’Autostrada negli anni Sessanta, riusciva a conquistare alcuni clienti di Milano. Il viaggio per andare a caricare l’uva era avventuroso, potevano servire anche diversi giorni di cammino davanti a due paia di buoi che trainavano un lungo carro su cui riporre le tante cassette dell’uva. Fiorenzo preferiva prendere le vigne da coltivare piuttosto che comprare l’uva. Voleva essere sicuro del suo prodotto, del suo vino.
Proprio per questo, per lunghi periodi, lasciando la cura della cantina alla moglie, andava in pianura, sulle colline reggiane, nella zona del Chianti a curare le proprie vigne. Oggi l’azienda è gestita da Domenico e Carla insieme alle tre figlie Erika, Emanuela ed Elena, iscritte all’Università.

 

 

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • tuo fratello/ cognato

    04 Febbraio @ 16.29

    poco professionale gli abiti della foto ci volevano , grembiuli, guanti ecc. sembrate due da spiaggia più che due che si interessano di vino

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

Criminalità

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

VIABILITA' E BUROCRAZIA

Strade pronte, ma restano chiuse

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Animali

«Delon sbaglia: non si uccide il proprio cane»

LA STORIA

Aurora, 18enne con disabilità: «Nessun sogno è precluso»

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

Ko a Cremona

Anno nuovo, Parma vecchio

SALUTE

Un test del sangue per otto tipi di tumore

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

5commenti

PARMA

Scontro fra due auto in via Venezia

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Turismo

Venezia, 1.100 euro di conto per 4 bistecche e una frittura di pesce

Lucca

Un escursionista muore sulle Apuane

SPORT

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: gli highlights della partita Video

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Dispiace non vedere la 'cattiveria' giusta per portare a casa il risultato" Video

SOCIETA'

IL CASO

Tim Cook: "Non voglio che mio nipote sia sui social"

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"