13°

26°

Provincia-Emilia

Alfieri, il buon vino che nasce sulla Cisa

Alfieri, il buon vino che nasce sulla Cisa
1

È la casa vinicola situata alla maggior altitudine sul livello del mare (750 metri slm), certamente della provincia di Parma, dell'Emilia-Romagna e forse d’Italia.
La cantina Alfieri a Casola di Castellonchio, in comune di Berceto, si affaccia sulla strada  della Cisa, ed ha attraversato per intero il secolo scorso, vedendo passare eserciti, le prime automobili, i campioni dello sport, i divi dello spettacolo e della musica leggera, i camion, per convivere oggi con il silenzio rotto solo dal rombo di qualche motocicletta.

Nonostante la nomea di grande cantina, conquistata con il sudore e la fatica, ma anche con il coraggio imprenditoriale e la capacità di precorrere i tempi, quella di Alfieri era a completa gestione familiare: i figli, come scrive Beatrice Anelli sulla rivista «Per la Val Baganza», vi entrano in forze appena sono in grado di fare qualche cosa; Maria, Aurelia, Giuseppina e Igildo si irrobustiscono affrontando, senza sdolcinature, la salutare fatica del lavoro anche nell’umidità della cantina.
L’uva, che le alture di Castellonchio non producono, bisogna andarla a «conquistare» là dove una fama secolare la dice saporosa e madre di ottimo liquor di Bacco: in varie zone della Provincia di Parma ma soprattutto a Scandiano e anche in Toscana in Chianti. Fiorenzo Alfieri, acquistava uva dagli agricoltori per poi barattarla con uve Sangiovese e Barbera di poderi presi in affitto nella zona del Chianti.

Ci teneva, insomma, come cantiniere ad avere un po' di bottiglie di vino locale e proprio con questo vino, ora andato perso, visto che le vigne sono state sradicate dall’Autostrada negli anni Sessanta, riusciva a conquistare alcuni clienti di Milano. Il viaggio per andare a caricare l’uva era avventuroso, potevano servire anche diversi giorni di cammino davanti a due paia di buoi che trainavano un lungo carro su cui riporre le tante cassette dell’uva. Fiorenzo preferiva prendere le vigne da coltivare piuttosto che comprare l’uva. Voleva essere sicuro del suo prodotto, del suo vino.
Proprio per questo, per lunghi periodi, lasciando la cura della cantina alla moglie, andava in pianura, sulle colline reggiane, nella zona del Chianti a curare le proprie vigne. Oggi l’azienda è gestita da Domenico e Carla insieme alle tre figlie Erika, Emanuela ed Elena, iscritte all’Università.

 

 

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • tuo fratello/ cognato

    04 Febbraio @ 16.29

    poco professionale gli abiti della foto ci volevano , grembiuli, guanti ecc. sembrate due da spiaggia più che due che si interessano di vino

    Rispondi

Il video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sara in campo per i diritti dei sordi

Social network

Sara Giada Gerini in campo per i diritti dei sordi: il video è virale

Tra piscina e montagna: foto da Palanzano

Pgn

Tra piscina e montagna: foto da Palanzano 

Dal Partito Democratico al porno: un milione di clic per "Malena"

Foto dalla pagina Facebook ufficiale di "Malena"

BARI

Dal Partito Democratico al porno: un milione di clic per "Malena"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

PARMA

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

Lealtrenotizie

Legionellosi: nessun nuovo caso a Parma ma l'attenzione resta alta

Parma

Legionella: ancora nessuna certezza sulle cause del contagio Video

1commento

Inquinamento

Limitazioni al traffico e domenica ecologica anche a Parma

La mappa dell'area "off limits" per i veicoli inquinanti 

Parma

Botte e offese alla figlia 12enne: madre violenta condannata a due anni

1commento

Video

Anteprima Gazzetta: 14enne minacciato con coltello e rapinato

Fidenza

L'addetto ai parchimetri col vizio delle slot si intasca 46 mila euro

Un 35enne era accusato di peculato e ha patteggiato due anni e mezzo

PALLAVOLO

Ragazzine deferite, guerra aperta tra Coop e Energy

15commenti

Testimonianza

Motore in fiamme durante il decollo: «Mezz'ora di terrore»

Parma

A scuola si fa... la pigiatura dell'uva Foto

I bambini dell'istituto comprensivo di via Montebello hanno celebrato così la festa dei nonni

tg parma

Fidenza, schianto frontale in tangenziale: grave un 43enne Video

TRASFERTA

Corapi suona la carica: "Dovremo essere più cinici davanti alla porta"

1commento

Inquinamento

Sigilli alla maxi discarica abusiva. Rifiuti pronti per essere interrati?

7commenti

Tv

Valentina, la parmigiana dolce regina delle torte Video

5commenti

Petizione

Firme contro le nuove corsie dei bus

6commenti

Fidenza

E' morta la maestra Caraffini

via Toscana

Spintone sul bus e mani in tasca. Sei studenti derubati del cellulare

3commenti

Parma

"Funerale del cassonetto": a Vigatto c'è un "sopravvissuto"...

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Se l'uomo è peggio di una bestia

PREVIDENZA

Pensioni: ecco le novità 

ITALIA/MONDO

Omicidio Rea

Parolisi perde i gradi militari

disastro

Treno dei pendolari deraglia in New Jersey: un morto e 108 feriti Foto

SOCIETA'

Auto

Salone di Parigi: tutti vogliono l'elettrico Foto

CASSAZIONE

La ex convive? Perde per sempre il diritto all'assegno

SPORT

Sport

Giulia Ghiretti ricevuta al Quirinale

tg parma

Parma, Apolloni prova il 4-4-2 Video

CURIOSITA'

gazzareporter

Cartoline con "rudo" da via Venezia

1commento

foto parmigiana

Amatrice, quel guanciale-simbolo ritrovato tra le macerie e donato ai soccorritori

1commento