-1°

Provincia-Emilia

Casarola, scout intossicati dal fumo del falò

Casarola, scout intossicati dal fumo del falò
17

Un campo estivo bagnato dalla pioggia e sferzato dal vento, e un falò protetto incautamente da un telo. E' così che si è formata la cappa di fumo che ha intossicato una scout 14enne di Parma e alcuni amici a Casarola, nei pressi degli essiccatoi. E' successo oggi pomeriggio intorno alle 14, e subito è scattato l'allarme.A prestare il primo soccorso, i volontari del Soccorso Alpino «Monte Orsaro» di Parma, che hanno operato insieme ai militi della Croce Rossa di Monchio. Individuato l’accampamento, volontari e militi hanno provveduto al trasporto della ragazza - intossicata in modo più severo degli altri, fino all’ambulanza, con la quale è poi giunta all’Ospedale Maggiore di Parma, dove è stata ricoverata in condizioni fortunatamente non gravi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Siegfried

    31 Luglio @ 09.33

    Ho fatto lo scout per 7 anni, 35 anni fa, i nostri capi erano persone mature e responsabili, esperti in pronto soccorso e il nostro assistente ecclesiastico Don Camillo Mellini di Fidenza una persona eccezionale, durante i campi estivi eravamo circa 160/180 ragazzi dagli 11 ai 20 anni, ovvio che succedesse qualche incidente, non certo per negligenza da parte dei capi, ma semplicemente per il fatto che gli incidenti succedono dappertutto, facendo sport, andando in montagna e anche in casa propria.Di escursionisti che ci lasciano le penne sono piene le cronache, lo stesso vale per gli annegati e per tutte le attività che comportano qualche rischio.Un mio amico di allora si era rotto un braccio ad un campo, il sottoscritto aveva sbattuto la testa e si era ritrovato una bella chierica intorno alla ferita, ma sarebbe potuto succedere anche giocando nel cortile di casa. Quanti finiscono intossicati dalle stufe in casa propria?Sono morte intere famiglie da quel che mi risulta.Il padre della ragazza ha ragione e penso che continuerà a mandare la figlia con gli scout, come fecero i miei genitori per anni, visto che dai campi ritornavo sempre contento ed in ottima salute. Chiudere i propri figli in una campana di vetro e allevarli davanti alla televisione non lo trovo molto educativo e i risultati si vedono, ragazzini viziati e arroganti che pensano che tutto gli sia dovuto, incapaci di convivere civilmente.

    Rispondi

  • senza parole

    31 Luglio @ 08.14

    interessante come ci si soffermi a parlare di una ragazza intossicata dal fumo, senza pensare a quanti scout ci sono in giro in estate.... è molto più pericoloso andare per funghi!!!

    Rispondi

  • ernesto azzolini

    30 Luglio @ 22.15

    ho letto tutti i commenti e ho dato ad ognuno il suo giusto peso. Se ll'occasione ė buona peruna sana discusione sui metodi di proposta educativa givanile, ben vengano. Ė ovvio che le ciambelle non vengono tutte col buco; il capo adulto è sempre determinante. conosco però la realtàdi parma da 30 anni ormai e tra alti e bassi però non ho mai incontrato "il capetto di turno frustrato" che rende succubi i ragazzini, nè sono stati fatti sconti particolari grazie all'ombra della chiesa. un esempio è quello di cui stiamo discutendo adesso: una belle figura di cacca per i capi, colpevoli di essersi troppo preoccupati. Bastava un panino e tuttosi sarebbe risolto. niente fuochi coperti da teloni soffocamenti etc. poi, alla chiesa gli scout sono sempre stati sulle balle... comunque se qualche papà preferisce mandare i propri figli a drogarsi in qualche disco e non mandarli agli scout a fumare del pino silvestre, èlibero di farlo. ecco vedete, le battute cretine sono sempre facili ma rimangono tali. Mia figlia è tornata di sua inoppugnabile volontà a finire il campo. il tempo sarà bello per tutta la settimana. Ci sarà qualcosa d'altro di cui discutere. spero si sentirvi tutti con argomenti più lievi un abbraccio a tutti, belli e brutti. il papà di A. ernesto

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    30 Luglio @ 20.00

    @ex cretina vestita da bambina mamma...eccc...ometto il finale....i valori ed i principi scout sono sicuramente qualcosa di notevole, e li trovo lodevoli, ma non certo quelli propugnati in Italia. Dove un organizzazione mondialmente laica è stata occupata dalla Chiesa, con tutto quello che ne ha conseguito e ne consegue. Ora con un mondo come quello di oggi, con un bombardamento continuo sui giovani da parte dei più disparati stimoli materiali, comportamentali e morali, gli scout sono una roba da riserva indiana, con il solo fatto che mi sembrano pochi giovani ostaggio delle nostalgie passate di chi ha fatto "carriera nel sistema" e che spera di coltivare perennemente la sua immaturità costringendo nuove generazioni in gesti e forme anti-diluviane........tengo a precisare che parlo, ahimè, per esperienza diretta di fatti, altrimenti mi guarderei bene da parlare di cose che non conosco. Pertanto, si! Fa più notizia la bambina intossicata (o speriamo non lo sia) e i ragazzi portati via dalla piena estiva del torrente in secca, o dei tanti altri spiacevoli eventi.

    Rispondi

  • ex cretina vestita da bambina mamma di bambini vestiti da cretini

    30 Luglio @ 18.22

    Evidentemente fa più notizia lo scout intossicato che non la storia dei loro capi-scout: ragazzi che condividono i pochi giorni di ferie estive ( e non solo ) con un gruppo di giovani.. non certo per fare una scampagnata. Probabilmente c'è qualcosa di più... Sarebbe interessante leggere sulla Gazzetta cosa ci sta dietro quell'essere “capo scout” : il tempo, le competenze, la passione e magari cercare la differenza tra un Mc Menu e una salsiccia cotta con quella cucina da campo che ha fatto più fumo del dovuto: e non parlo certo della differenza di sapore !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria