-5°

Provincia-Emilia

Aggrediscono il capotreno e un carabiniere: un arrestato e un denunciato a Fidenza

Aggrediscono il capotreno e un carabiniere: un arrestato e un denunciato a Fidenza
13

E’ finita con l'arresto di un 21enne africano e un minorenne reggiano denunciato a piede libero l'aggressione di tre ragazzi che ieri pomeriggio hanno provato a mettere in difficoltà il capotreno del convoglio diretto a Napoli, alla stazione di Fidenza. I ragazzi viaggiavano senza biglietto e si rifiutavano di scendere dal treno, facendo resistenza al capotreno. Quando è intervenuto un carabiniere fuori servizio, due dei tre ragazzi l'hanno aggredito e hanno tentato di fuggire. Ma sono stati bloccati.

La prima aggressione verbale al capotreno è stata notata da un carabiniere in servizio a Fiorenzuola d'Arda, che aveva portato i genitori a prendere il treno.
Sentite le urla provenire dalla carrozza vicina, il carabiniere si è avvicinato, trovando il controllore attorniato da tre ragazzi, due dei quali tentavano di imporsi verbalmente sul capotreno. Il carabiniere si è qualificato e ha intimato ai tre di obbedire all’invito loro rivolto dal ferroviere: scendere dal treno. Per tutta risposta due ragazzi lo hanno aggredito; dopo la colluttazione, i giovani sono fuggiti. Con l'aiuto di un agente della polizia ferroviaria nel frattempo giunto sul posto, i due sono stati bloccati.

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Fidenza hanno poi identificato gli aggressori: un 21enne originario del  Burkina Faso e residente a Valgreghentino (Lecco), nullafacente, con precedenti penali per reati in materia di stupefacenti e un diciassettene marocchino residente a Scandiano (Reggio Emilia), studente incensurato. Il 21enne è stato arrestato, il 17enne è stato denunciato a piede libero in base alle disposizioni della procedura penale per i minori.
Le accuse: resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali dolose, dato che il militare nella colluttazione ha riportato lievi contusioni, con una prognosi di 7 giorni. Il 21enne ha trascorso la notte in cella in caserma e nella tarda mattinata di oggi è stato portato in tribunale per il processo per direttissima: è stato condannato a 2 anni e 6 mesi di reclusione (pena sospesa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • massimo

    31 Luglio @ 14.51

    c'era anche un reggiano...quando si parla di cattiva compagnie...probabilmente senza il cittadino del BF il testa quadra avrebbe preso la multa e sarebbe stato zitto.

    Rispondi

  • Puzzi

    31 Luglio @ 10.15

    Parlate, parlate. Ma intanto, chi ha votato i partiti degli indulti e delle amnistie? Vi faccio presente che a giorni verranno nuovamente svuotate le carceri, con buona pace di tutti coloro che hanno recentemente rinnovato la loro fiducia alla s-partitocrazia - diventata ormai tirannia - PD / PDL / Monti e Casini vari

    Rispondi

  • molotov

    31 Luglio @ 08.12

    E' INEQUIVOCABILE GLI ITALIOTI SONO UN POPOLO DI SOTTOSVILUPPATI MENTALI.

    Rispondi

  • GIALLOBLU'

    30 Luglio @ 23.39

    Loro vengono in Italia anche abusivamente, fanno casini e pretendono anche di avere tutto gratis.

    Rispondi

  • GIALLOBLU'

    30 Luglio @ 20.10

    Qualcuno ancora non ha capito che prendere il treno non è come prendere l'autobus sono 2 cose molto diverse. Con l'autobus senza biglietto possono farla franca quasi sempre ma con il treno è praticamente impossibile non essere "beccati"

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

2commenti

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

20commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto