-2°

Provincia-Emilia

Pusher di Lesignano ucciso nel 1995 ad Assago: due arresti dopo quasi 18 anni

Pusher di Lesignano ucciso nel 1995 ad Assago: due arresti dopo quasi 18 anni
Ricevi gratis le news
4

(ANSA) - Due uomini sono stati arrestati a Milano per un omicidio volontario risalente al 20 dicembre 1995 all’esterno dell’Euromercato di Assago (Milano). Fu ucciso un 56enne originario di Lesignano, Carlo Alberto Malatino.
Ieri gli agenti del commissariato Quarto Oggiaro hanno eseguito due ordinanze nei confronti delle persone accusate di aver ucciso Carlo Alberto Malatino per un debito nel mondo della droga. Il caso, archiviato nel 2000, è stato riaperto grazie agli elementi raccolti dagli investigatori del commissariato.
La svolta nelle indagini è arrivata grazie a una soffiata ricevuta dagli agenti del commissariato di Quarto Oggiaro, capaci di raccogliere elementi tali da permettere la riapertura del caso dopo l’archiviazione del 2002. Fino a quel momento la morte del pusher Carlo Alberto Malatino - originario di Lesignano Bagni - era rimasta un giallo irrisolto, senza alcun sospettato.
Il 20 dicembre 1995 era stato trovato morto all’interno della sua auto nei pressi dell’Euromercato di Assago, ucciso da un colpo di pistola alla nuca. Diciotto anni dopo l’autore materiale ha confessato quando si era ormai reso conto di essere stato scoperto: Benedetto Massè, pregiudicato di 41 anni, che all’epoca dei fatti ne aveva 23. Negli ultimi tempi sembra abbia cercato seriamente di cambiare vita, e proprio per questo gli sono stati concessi gli arresti domiciliari. Con lui c'era Massimo Frigoli, anch’egli pregiudicato di 36 anni, che nel '95 era ancora minorenne. Per lui la notifica dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere è arrivata nella cella di San Vittore dove sta scontando un’altra pena.
Questa la ricostruzione degli investigatori: i due compravano cocaina da Malatino, ma una volta presero 100 grammi e invece di venderla la consumarono. Non potendo pagare la partita al pusher, fissarono un appuntamento nel parcheggio dell’Euromercato dicendo che si sarebbero presentati con un cliente interessato a mezzo chilo di coca. Malatino portò la droga (poi trovata in auto) ma in realtà si presentarono solo i due giovani, che approfittando di un momento di distrazione spararono all’uomo. Sul posto vennero ritrovati anche resti di un pollo e una lattina, elementi che però non aiutarono a individuare gli autori. Nel corso della sua confessione, Massè ha anche rivelato di aver lanciato la pistola in un’area verde vicino a uno svincolo di Assago, ma nonostante giorni di ricerche degli investigatori, l’arma non è stata trovata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rataplan

    02 Novembre @ 19.20

    clap clap clap Camola clap clap clap Dato di fatto!

    Rispondi

  • Remo

    31 Luglio @ 10.27

    già la giustizia italiana, inesorabile fa il suo corso....!!! ...a piedi xò!

    Rispondi

  • Bruno

    30 Luglio @ 19.00

    Pregiudicato, confessa un omicidio premeditato per una partita di droga - perchè incastrato - dopo 18 anni e gli danno i domiciliari perchè "sembra che negli ultimi tempi abbia seriamente cercato di cambiare vita". Posso dire che mi sembra una presa per il .... ??

    Rispondi

  • gianfranco ferrari

    30 Luglio @ 15.53

    Si, un assassino ai domiciliari, in galera solo il Berlusca.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

8commenti

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

nuoto

Europei, bis d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

SOCIETA'

vela

Gabart, poco più di un mese per fare il giro del mondo in solitario

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260