22°

Provincia-Emilia

I "soliti idioti" danneggiano i cartelli del Cai

I "soliti idioti" danneggiano i cartelli del Cai
Ricevi gratis le news
0

Beatrice Minozzi
Frecce direzionali sradicate o spezzate, cartelloni divelti e segnali letteralmente strappati dal loro supporto.
A essere messe sotto assedio dagli ormai troppo frequenti raid vandalici in Alta Val Parma sono la cartellonistica e la segnaletica verticale del Cai, e soprattutto quella installata in zona Lagdei – Lagoni.
A denunciare il fatto è il presidente del Club Alpino Italiano di Parma, Fabrizio Russo, che parla di un malcostume che nel periodo estivo cresce a dismisura – seguendo probabilmente l’incremento dell’afflusso turistico in zona - come riscontrato durante i recenti sopralluoghi e le uscite per la manutenzione dei sentieri fatte dai volontari Cai.
Non è più solo «madre natura», quindi, a deteriorare la segnaletica – seppur robusta - dando sfogo ai quattro elementi. Ora, a metterci lo zampino, sono anche i vandali che, come un esercito di barbari, sembrano voler lasciare traccia del loro passaggio.
A portare alla luce questa triste situazione sono sempre più spesso gli escursionisti «responsabili» che, utilizzando il modulo che si trova sul sito del Cai nella sezione «commissione sentieri» (www.caiparma.it/commissione-sentieri/modulo-stato-sentieri.html) segnala al direttivo di Parma la situazione dei sentieri e della segnaletica nei percorsi montani.
La macchina Cai entra così in azione e i volontari si recano sui luoghi «del delitto» per far un inventario della segnaletica danneggiata e sostituirla.
«Questo a spese del Cai – sottolinea Russo -. Sì, perché se i vandali danneggiano un bene pubblico, realizzato con il contributo di Provincia e Parco, sta a noi intervenire per sostituirlo, senza più poter contare su un finanziamento esterno».
Molti dei cartelli danneggiati sono già stati sostituiti con segnali provvisori, «anche perché bisogna tenere conto che un sentiero mal segnalato è di per sé un sentiero pericoloso – ammette Russo -. In montagna non ci possiamo permettere lacune: nel momento in cui viene a mancare un cartello, infatti, un normale escursionista che magari non conosce bene la zona rischia di perdersi, con tutte le conseguenze del caso».
«La rete escursionistica va tutelata, la sensibilità dei fruitori va stimolata – ribadisce in conclusione il presidente del Cai -, mentre la legge sembra aver imboccato un altro orientamento. Io invece mi appello alla responsabilità degli escursionisti, e li invito a fruire del nostro patrimonio naturale con coscienza e consapevolezza del suo valore, senza danneggiarlo in alcun modo e anzi, contribuendo a mantenerlo pulito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

CATALOGNA

200mila manifestanti in piazza a Barcellona

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»