Provincia-Emilia

Salso, vandali scatenati: divelti i cartelli del percorso "Alberi della Regina"

Salso, vandali scatenati: divelti i cartelli del percorso "Alberi della Regina"
3

 Non si fermano gli atti di vandalismo a danno degli arredi cittadini. Dopo i recentissimi atti compiuti contro la rete di recinzione del laghetto di parco Mazzini, l’impianto d’irrigazione e gli alberelli piantati dai ragazzi delle scuole ai bordi della pista ciclabile che va verso Ponteghiara, questa volta è toccato ancora una volta ai cartelli descrittivi dell’itinerario botanico «Alberi della Regina», alcuni dei quali sono stati divelti. 

E non è la prima volta che ignoti si accaniscono contro questi manufatti, «divertendosi» a toglierli: pannelli illustrativi, molto apprezzati dai turisti e cittadini, che sono stati collocati alcuni anni fa cura dell’associazione «Amici di Salsomaggiore» in collaborazione con il Comune per illustrare le caratteristiche di alcune piante storiche di particolare pregio che si trovano nel parco Mazzini. 
Panchine, fioriere, alberelli, aiuole, impianti d’irrigazione, giochi per i bimbi: ben poco del verde e dell’arredo urbano viene risparmiato da persone incivili che si accaniscono contro le cose di patrimonio comune. 
Questi ultimi atti vandalici vengono ad allungare una lista di episodi. Come si ricorderà, più volte, negli anni passati, era stato rubato il tridente alla statua del Nettuno nel laghetto di Parco Mazzini; come pure era stata segata una parte della sponda in legno del ponticello del laghetto. Non si contano più, inoltre, gli episodi di fiori nelle aiuole sia del parco che in altre zone del centro; mentre una volta erano state anche rubate le bandiere sul ponte Iqbal Mashih (quello che collega via Parma con via Salvo d’Acquisto). 
Ma anche i graffitari sono stati più volte all’opera, prendendo di mira in questi anni i muri il retro del palazzo dei Congressi, il basamento del busto del Porro in viale Romagnosi e i muri del gazebo sempre in viale Romagnosi. 
Mentre più di recente nei mesi scorsi erano stati oggetti di atti vandalici, mettendole fuori uso, le isole ecologiche a scomparsa in centro.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Susy

    02 Agosto @ 17.50

    A me non interessa chi sia stato, se un ragazzino annoiato, di qulunque colore, o un adulto che pensa di essere furbo. Sono stupidi. Una volta trovati, dovrebbero lavorare - ovviamente gratis - per rirpistinare il danno fatto, magari con una bella tuta arancio che identifichi che sono persone che stanno pagando per un reato commesso. Un po' di sana vergogna per imparare il rispetto per la cosa comune, per il lavoro e le fatiche degli altri.

    Rispondi

  • mirko

    02 Agosto @ 14.40

    questa è gente che non paga le tasse, altrimenti capirebbe da dove vengo i soldi! o ragazzini brufolosi o maramao! prenderli e fargli dragare tutto il laghetto dei cigni a raccogliere escrementi di Pippo in apnea.

    Rispondi

  • Hugo

    02 Agosto @ 09.49

    Purtroppo da lustri è stata promossa la linea polica dell'accoglienza generalizzata e la sopraffazione è da tanto evidente....questi son i risultati ! Il disastro è totale tutti chiudono...ma qualcuno che apre in grande c'è ....si vede che qualcuno ci guadagna!!! O no? Il sistema era noto nelle grandi città da decenni, la chiamavan mafia... che poi sia parente della politica....mah!!??

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)