10°

22°

Provincia-Emilia

Legge sui sentieri, il Cai: "Pronti a boicottare tutte le attività"

Legge sui sentieri, il Cai: "Pronti a boicottare tutte le attività"
Ricevi gratis le news
13

«La legge regionale sui sentieri, approvata il 24 luglio scorso a Bologna, è una pessima legge, forse la peggiore tra quelle in vigore nelle altre regioni». E’ duro il monito lanciato dal presidente del Cai Emilia Romagna, Vinicio Ruggeri, che commenta così la legge regionale sulla rete escursionistica dell’Emilia Romagna, appena approvata dall’assemblea legislativa nei giorni scorsi.
Concepita con il nobile intento di tutelare i sentieri escursionistici e valorizzare il turismo a basso impatto ambientale e a forte valenza culturale e salutistica, «la proposta di legge si poi è piegata alle lobby motoristiche - rincara la dose Ruggeri -, con un testo pasticciato che peggiora la precedente situazione di ingovernabilità».
Due i punti chiave, secondo il Cai, entrambi contenuti in uno «sciagurato» articolo 4 inserito grazie a un emendamento in Commissione. «Sono stati introdotti prima la possibile fruizione con mezzi motorizzati - approfondisce Ruggeri - poi, dopo aver riaffermato le tutele del Piano Paesistico (e ci mancherebbe), un passaggio ambiguo che di fatto smantella le già poco osservate Prescrizioni di Massima di Polizia Forestale, che vietavano i sentieri ai mezzi motorizzati».
Il nuovo testo, inoltre, affida ai Comuni la facoltà di «interdire anche parzialmente il transito motorizzato», declassando le Pmpf (ovvero le Prescrizioni di Massima e di Polizia Forestale, con cui si regolamenta la modalità di utilizzazione dei territori particolarmente vulnerabili) da norme vincolanti a semplici principi discrezionalmente utilizzabili. «Ne risulterà una situazione a macchia di leopardo – commenta il presidente -, nessuna certezza per chi si muove a piedi (che si troverà ad essere l’utente debole anche sui sentieri), gravi danni per l’ambiente, dovuti a rumori e gas di scarico, e per il fondo dei sentieri che i volontari Cai mantengono faticosamente e senza oneri pubblici». «Tutto l’impianto positivo delle legge, che in gran parte rimane, come la costituzione del Catasto Sentieri, la dichiarazione di pubblica utilità degli stessi, e le dichiarazioni di intenti finali – conclude Ruggeri - viene svuotato e reso inefficace dagli emendamenti introdotti nella fase finale della approvazione e da altri piccoli «bocconi avvelenati» distribuiti nel testo approvato. Il Cai rifiuta questa legge e si riserva di prendere tutte le iniziative di protesta che riterrà opportune, compresa la non collaborazione negli organismi consultivi previsti dalla legge e l’interruzione delle attività di manutenzione dei sentieri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianluca

    05 Agosto @ 20.42

    In tutte le categorie ci sono gli imbecilli, ma il problema non si risolve con il proibizionismo a tutto campo, ma colpendo chi si comporta male. Nel nostro gruppo non ci facciamo degli scrupoli a tirare le orecchie a chi fa l'asino.

    Rispondi

  • mauro

    05 Agosto @ 16.51

    si deve usare intelligenza e rispetto, ne più ne meno. non serve a nulla mettere limitazioni troppo restrittive restrittive. le limitazioni servono solo ad accendere gli animi, e a far si che queste vengano trasgredite.

    Rispondi

  • sabcarrera

    04 Agosto @ 15.34

    Per non parlare del parapendio per il quale stanno rovinando i boschi in montagna per fare rampe di lancio

    Rispondi

  • Gianluca

    04 Agosto @ 15.00

    Ma per piacere! Le solite inutili e sterili polemiche. Non vedo perché mon possano convivete escursionismo a piedi così come motorizzato. Le moto ed i fuoristrada sulle mulattiere? Certo dato che contribuiscono a tenere pulita la carreggiata. In certi passaggi dell'alta via ci vuole in machete per aprirsi la strada.

    Rispondi

  • alberto1948

    04 Agosto @ 13.30

    vedi caro gianluca non tutti gli esursionisti sono così intelligenti e rispettosi della natura come penso tu sia, quindi occorre un insieme di disposizioni e limitazioni per l'uso indiscriminato dei veicoli a motore. questa presumo che sia la preoccupazione del CAI, se poi le leggi le propongono i "profani" ,che vanno una volta all'anno per i boschi, o peggio gli appartenenti ad alcune lobby, beh allora la preoccupazione del CAI potrebbe avere delle fondamenta preoccupanti. hanno costuito delle strade fin dentro i luoghi più remoti con la scusa di agevolare il turismo distuggendo alcuni paesaggi veramente incantevoli e suggestivi del territorio, la strada panoramica della diga sul taro , per citarne una .

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

OPPORTUNITA'

55 nuove offerte di lavoro

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel