-5°

Provincia-Emilia

Legge sui sentieri, i consiglieri regionali Pd: "Quante interpretazioni fantasiose"

Legge sui sentieri, i consiglieri regionali Pd: "Quante interpretazioni fantasiose"
0

«Siamo sorpresi che, a distanza di alcune settimane dall’approvazione della legge che istituisce e disciplina la Rete escursionistica dell’Emilia-Romagna (REER), comincino a comparire articoli e prese di posizione che la criticano esplicitamente o si limitano ad alcuni distinguo. Ci sorprende perché, nei giorni successivi alla sua approvazione, abbiamo ricevuto molti complimenti per aver trovato un difficile punto di equilibrio tra passioni ed interessi configgenti. Poche altre leggi, infatti, hanno avuto un percorso di ascolto così diffuso, sia per quanto riguarda gli incontri nei territori, sia per quantità di soggetti coinvolti. Abbiamo ascoltato tutti, e abbiamo invitato chi poteva avere posizioni diverse così da segnalarci rilievi critici sul testo». Questo il commento dei consiglieri regionali Pd, Marco Barbieri, Gabriele Ferrari e Roberto Piva. 

«Vorremmo solo puntualizzare – continuano i consiglieri - che alcune interpretazioni della legge che abbiamo letto in questi giorni sono di pura fantasia, o fatte da persone che non conoscono il testo. Prima di tutto la legge prevede che facciano parte della rete escursionistica dell’Emilia-Romagna non tutti ma solo i sentieri più rilevanti. L’ingresso nella REER non inficia le norme che già esistono (Piano paesistico e quelle che riguardano le zone soggette a tutela ambientale) e i principi delle prescrizioni di massima della Polizia forestale». 
Per quanto riguarda i territori non soggetti a vincoli, «la titolarità è lasciata ai Comuni, per due ragioni. Da una parte, promuovere maggior coinvolgimento delle comunità locali, perché saranno i Comuni a decidere, sentita la conferenza nella quale sono rappresentate tutte le associazioni locali interessate. Dall’altra – illustrano i consiglieri - perché dal punto di vista normativo la titolarità delle scelte spetta all’ente competente per legge e ogni differente interpretazione sarebbe stata impugnabile. L’altro rischio evidenziato è la frammentazione della tipologia di utenza che sarà evitata tramite il coordinamento diretto della Regione e con accordi specifici».
«Siamo così convinti che i sentieri della nostra collina e montagna possano aiutare a scoprire la bellezza, la storia e la cultura dei nostri luoghi – concludono Barbieri, Ferrari e Piva - che auspichiamo che con questa legge possa crescere il numero di cittadini che li frequentano». 
Per il consigliere Pd Giuseppe Paruolo, tra i firmatari della legge, «è chiaro che il fine è la promozione e la salvaguardia dell’escursionismo e dell’ambiente in modo concreto e non virtuale. Per questo la priorità va a pedoni, ciclisti e fruitori non motorizzati, ma venire incontro anche alle esigenze degli appassionati dell’enduro è un’opportunità per ricondurre questa pratica all’interno di percorsi condivisi, in modo da isolare chi non sta alle regole comuni e coinvolgere nella tutela e nella manutenzione dei sentieri tutte intere le comunità locali e le diverse associazioni». 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Ecoincentivi per auto metano o gplmetanogp

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

5commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

24commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

9commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

17commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

WASHINGTON

Trump ha giurato: è il nuovo presidente

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta