-2°

Provincia-Emilia

Novità per il Ponte Verdi: il limite scende a 50 km all'ora

Novità per il Ponte Verdi: il limite scende a 50 km all'ora
0

 Paolo Panni

Quasi 200mila euro di lavori al ponte sul Po «Giuseppe Verdi». Questo lo stanziamento deciso dalla Provincia al fine di risolvere le criticità che, da tempo, interessano il manufatto. 
Gli interventi, per un importo preciso di 167mila euro, come annunciato dall’assessore provinciale Andrea Fellini, sono già stati appaltati e quindi prenderanno il via a breve.
 Nel frattempo, in attesa dei lavori, è entrato in vigore il nuovo limite di velocità. Su tutto il ponte si passa dal massimo dei 90 km/h ai 50 km/h.
 La limitazione è entrata in vigore da appena pochi giorni ed è stata stabilita, con apposita ordinanza firmata dal dirigente provinciale Gabriele Alifraco. 
Questo al fine di garantire la sicurezza per tutti gli utenti della strada. Come si legge nell’ordinanza, vi sono dislivelli e deformazioni dei giunti su tutto il viadotto. Vengono inoltre ricordati gli incidenti, anche gravi (diversi, purtroppo, anche  mortali) accaduti negli anni e originati dall’elevata velocità, così come si rimarca la tipologia della barriere presenti. In virtù di tutto questo, dovendo innanzitutto garantire la sicurezza per tutti coloro che si trovano a transitare sul ponte che unisce collega le province di Parma e Cremona nel tratto compreso fra Zibello e San Daniele Po, ecco che la Provincia ha deciso di abbassare il limite di velocità da 90 a 50 km/h.
In questi ultimi due anni i pericoli sono stati più volte segnalati dal gruppo «Vita in campagna» e vi sono state ripetute interrogazioni del consigliere provinciale Manfredo Pedroni mentre la scorsa primavera, al fine di evidenziare la pericolosità di questa via di comunicazione, si è tenuta una pacifica «invasione» di biciclette promossa sempre da «Vita in campagna» e sostenuta da Fiab Parma, Fiab Cremona, Comuni di Zibello e di San Daniele Po. 
 Ed ora ecco, quindi, questo stanziamento deciso dalla Provincia. 
«Ritengo sia un segnale importante – ha detto l’assessore Fellini – che ci permetterà di realizzare opere di ricostruzione e consolidamento delle strutture portanti. Nel contempo abbiamo anche messo il limite di velocità a fronte della criticità che esistono.  A settembre – ha annunciato – incontrerò il collega assessore della Provincia di Cremona e insieme valuteremo come procedere». Ed a chi ha già avanzato critiche sul nuovo limite di velocità, Fellini ha risposto che «i 50 km/h non rappresentano la soluzione al problema ma favoriscono la sicurezza degli utenti della strada. Contestualmente però abbiamo deciso di investire 167mila euro per lavori di consolidamento e quindi di messa in sicurezza del ponte».
 Sui lavori è intervenuto anche Roberto Bernardini, consigliere provinciale ed ex sindaco di San Secondo.
 «La Provincia – ha esordito – nonostante le gravi difficoltà e la necessità di ripristinare la viabilità in montagna è comunque riuscita a trovare un po’ di risorse anche per le necessità della Bassa. Ritengo sia un segno di attenzione importante, anche se non risolutivo per ripristinare appieno la funzionalità del viadotto. Questo intervento – ha concluso – dimostra altresì come, soprattutto per i piccoli Comuni, la Provincia sia di particolare rilevanza».                  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017