19°

Provincia-Emilia

Ghiara, presto il via ai lavori per la cassa di espansione

1

 Concluso l’iter per l’appalto, affidato al Consorzio stabile Coimpa di Parma, inizieranno a breve i lavori per la realizzazione della cassa di espansione sul torrente Ghiara, alle porte di Salsomaggiore, in località Scacciapensieri.

 L’intervento ridurrà il rischio idraulico a monte dell’abitato di Salsomaggiore. 
Il progetto, a cura dall’Ufficio tecnico comunale prevede un importo complessivo dei lavori di 1 milione e 656 mila euro da un finanziamento ottenuto dal ministero dell’Ambiente.
  «La cassa di espansione sul torrente Ghiara – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Paolo Canepari – è un intervento rilevante per la sicurezza della città in caso di forti piogge, con l’obiettivo di evitare gli allagamenti e le calamità che in passato hanno colpito l’abitato salsese». 
«La diminuzione del rischio idraulico causato dai torrenti Ghiara e Citronia – aggiunge - è un impegno che il Comune porta avanti da tempo insieme al Servizio tecnico di bacino con interventi mirati che, come questo, danno risposte importanti anche considerando i cambiamenti climatici degli ultimi anni con i forti e frequenti rovesci che colpiscono il nostro territorio». 
La cassa di espansione avrà un volume complessivo di invaso di 20 mila metri cubi e verrà realizzata nella piana dove già negli anni scorsi era stata collocata una griglia selettrice sul torrente. 
In pratica, in caso di forte piena del Ghiara, tutta l’acqua non verrà più scaricata nel tratto coperto del torrente che attraversa il centro cittadino, ma una parte di essa defluirà dentro la cassa e poi verrà successivamente rilasciata. 
La cassa di espansione sarà dotata di un «modulatore» che far sì che l’acqua confluisca nell’alveo naturale e in parte, in caso di piena, dentro la cassa. Avrà inoltre un «restitutore finale» che riporterà l’acqua nel torrente.
 Oltre a questi lavori, il piano di sicurezza per la riduzione del rischio idraulico prevede altri interventi sul Ghiara come la realizzazione all’interno della parte «tombata» (ossia del tratto coperto del torrente che attraversa la città) si interverrà su cinque delle «briglie» esistenti, abbassandole nei tratti centrali  per aumentare la sezione idraulica nel tratto coperto. Verranno inoltre realizzati lavori di manutenzione nel tratto della copertura.   
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • SCRUTATOR

    17 Agosto @ 13.23

    Una cassa di espansione di 20 mila metri cubi NON SERVE NULLA in caso di piene rilevanti e consistenti: quindi soldi spesi per nulla ! Se fosse di tale entità l'intervento, ci sarebbero motivi forte preoccupazione. IL SINDACO INTERVENGA in sede di verifiche tecniche. Invece, non capisco perchè (IN UNA LOCALITA' CHE SI AUTODEFINISCE "LA CITTA' DELLA SALUTE" ) vi sia un Torrente tra i più inquinati d'Italia. Lo sanno i signori della politica salsese ? Il depuratore esiste, ma tutti scaricano in Ghiara (privati, terme, autolavaggi, distributori di carburante, etc). Tra l'indifferenza di tanti. Il neo sig. sindaco dovrebbe dire qualcosa a tale riguardo. Milioni di euro per Cassa di espansione che non servirebbe a nulla e zero lire per evitare un inquinamento che non ha pari nemmeno nelle aree più arretrate in Italia. L'inquinamento del Ghiara consegnerà alla mia Città - in caso di ulteriori inerzie - il premio della Citta' del Colera !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Incidente mortale a San Secondo: muore un automobilista

parmense

Incidente a San Secondo: muore un automobilista

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

4commenti

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

CALCIO

Buffon a quota 1000

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CONCERTO

Mario Biondi, voce e ricordi

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

2commenti

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

Protesta

Oggi sciopero nazionale dei taxi: "Pochi in giro per paura di ritorsioni"

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano