19°

Provincia-Emilia

Presentato il romanzo "Le verità inattese" a Bardi

0

COMUINICATO

Martedì 13 agosto, a Bardi, in una cerimonia patrocinata dal Comune di Bardi e svolta davanti ad un folto pubblico, attento ed
appassionato, sotto i portici del bel palazzo “Maria Luigia”, Giuseppe Marletta ha presentato il romanzo Le Verità inattese, edito da
Edizioni C’era una volta, insieme a Giuseppe Conti, Sindaco del ridente paese dell’alta Valceno, e Pierluigi Previ, redattore di RTA
Videotaro.
L’evento, inserito tra quelli promossi nell’ambito della alla 32ª Festa dell'Emigrante delle Genti della Valceno, è iniziato con il saluto
di benvenuto da parte di Conti, che ha ricordato il forte legame esistente tra la popolazione di Bardi e i concittadini emigrati,
sottolineando l’importanza di mantenerli saldi e vivi, in modo da non perdere le proprie radici.
Pierluigi Previ ha di seguito illustrato la “carriera” letteraria di Marletta, evidenziando come “Le Verità inattese” abbia ampliato
notevolmente gli argomenti trattati nel primo romanzo, “La Nobildonna”, nel quale venivano raccontate le esperienze umane e
professionali del componenti di una Stazione carabinieri di un immaginario paese della provincia di Catania, arricchendoli con
tematiche molto importanti, tra cui l’emigrazione, appunto. Ha quindi evidenziato come, grazie anche alla collaborazione tra la casa
editrice e l’Ufficio Scolastico di Palermo, sia stato bandito, per gli studenti delle scuole superiori di secondo grado della Regione
Sicilia, un concorso intitolato “Le Verità inattese dei giovani della Sicilia”, che prevede la pubblicazione di un’opera che dia voce ai
giovani su tematiche sociali emergenti dal libro. Il concorso ha l’obiettivo di favorire la lettura come fonte di arricchimento
personale, sensibilizzando i giovani all’amore per la lettura e valorizzandone la sensibilizzazione alla tematiche sociali, come
elemento di crescita personale, sociale e civico.
Giuseppe Marletta ha quindi illustrato brevemente le ragioni della sua passione per la scrittura e la struttura del romanzo (un
prologo, ambientato all’inizio degli anni ’60, tra Sicilia e Svizzera; una parte centrale, a metà degli anni ’70, nella Sicilia orientale, e
l’epilogo, con due grandi verità inattese, che daranno grandi soddisfazioni ad Andrea e Giulia, i protagonisti, che saranno infine
ripagati dalle molte sofferenze loro inflitte dalla vita), soffermandosi poi sul tema dell’emigrazione, davvero devastante per l’Italia
(nel primo quindicennio del XX secolo oltre quattro milioni di meridionali emigrarono permanentemente all'estero, per lo più
oltreoceano). In tale contesto ha ricordato le aberranti procedure imposte sugli emigrati dal governo degli Stati Uniti ad Ellis Island,
isola del golfo di New York divenuta simbolo dell’emigrazione, perché lì giunsero, tra il 1892 e il 1924, ventidue milioni di immigrati,
che venivano subito visitati: quelli idonei andavano in una grande sala di registrazione mentre gli altri venivano messi in quarantena
nell’ospedale e solo se la superavano ricevevano il nulla osta per entrare (coloro che venivano giudicati menomati o affetti da difetti
psichici venivano rimandati in patria. Le donne sole, anche se fidanzate, non potevano essere ammesse e dovevano sposarsi subito
lì. I minorenni soli dovevano trovare i garanti e gli orfani dovevano essere adottati, altrimenti venivano respinti). Ma, una volta
ammessi nella Grande Mela, la vita degli italiani non migliorava, anzi. Gli emigrati furono considerati indesiderati e segregati in Little
Italy, divenendo, nell’immaginario collettivo, criminali, sporchi, ignoranti, facili al coltello e mafiosi e molti furono gli episodi di
intolleranza nei loro confronti.
Il sindaco Conti ha infine ricordato l’alto tributo pagato dalla provincia di Parma al fenomeno dell’emigrazione, evidenziando le cifre,
altissime, relative al numero di individui che abbandonarono le loro case per cercare fortuna all’estero (in Francia e Stati Uniti) ed il
forte legame mantenuto con i luoghi d’origine, evidenziato anche dall’attività delle associazioni di emigrati, sempre prodighe a
sostenere i loro concittadini con iniziative benefiche. Un breve cenno è stato dato, grazie all’intervento di Gabriele Ferrari,
consigliere della Regione Emilia Romagna, al fenomeno immigratorio verso l'Italia, evidenziando la necessità di attuare politiche di
integrazione verso gli stranieri e che questi, ovviamente, accettino le regole della civile convivenza del nostro Stato.
L’interessante giornata si è conclusa con un bel momento di contatto diretto tra l’autore ed i suoi lettori. Il libro è corredato dalla
prefazione del Generale di Divisione in ausiliaria dei carabinieri Raffaele Vacca (già comandante dell’autore oltre 10 anni fa),
dall’introduzione di Mauro Martini Raccasi (giornalista e scrittore di Parma), dalla postfazione della professoressa Maria Giuliana
Anelli (insegnante nell’istituto Zappa Fermi di Borgo Val di Taro) e dalla nota dell’editore, ed ha ottenuto i gratuiti Patrocini del
Comune di Mineo (CT), dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale e della Provincia Regionale di
Siracusa. Oltre ad essere disponibile durante le presentazioni, si può comodamente ordinare all’e-mail info@cera1volta.it con
spedizione in tutta Italia oppure contattando il numero verde 800.144.999, oltre che on-line, da smartphone e dalla pagina della
casa editrice su facebook (scrivendo nel campo ricerca il nome del sito www.cera1volta.it da cui prende nome).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Incidente mortale a San Secondo: muore un automobilista

parmense

Incidente a San Secondo: muore un automobilista

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

4commenti

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

CALCIO

Buffon a quota 1000

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CONCERTO

Mario Biondi, voce e ricordi

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

2commenti

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

Protesta

Oggi sciopero nazionale dei taxi: "Pochi in giro per paura di ritorsioni"

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano