Provincia-Emilia

Virus "West Nile" portato dalle zanzare: al via la disinfestazione nella Bassa

Virus "West Nile" portato dalle zanzare: al via la disinfestazione nella Bassa
15

Comunicato stampa

La Regione Emilia-Romagna con propria nota prot. 202287 del 14/08/2013 ha informato i Comuni che la sorveglianza entomologica ha evidenziato una rilevante circolazione del virus West Nile nell’area della bassa pianura delle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia e di Parma, in particolare nei Comuni di Torrile, Trecasali e Roccabianca.
La comparsa di un primo caso umano di malattia West Nile nella Provincia di Modena, associata alla intensa circolazione del virus, configura una condizione di rischio classificata come livello 3° (inizio di epidemia) e come tale deve essere trattata con opportune misure di profilassi e prevenzione dell’infezione nell’uomo, in particolare:

-         Attuare interventi di lotta antilarvale
-         Effettuare interventi straordinari preventivi con adulticidi qualora sia in programma una manifestazione che comporti il ritrovo di molte persone in ore serali all’aperto
-         Rafforzare la comunicazione ai cittadini circa l’opportunità di proteggersi dalle punture delle zanzare, in particolare nelle ore crepuscolari e notturne e nelle aree di pianura.
In conformità con le direttive regionali, il Settore Ambiente del Comune di Parma ha adeguato le proprie linee di azione per la lotta integrata alle zanzare tigre vettrici del virus West Nile.

In particolare, per tutte le manifestazioni all’aperto in aree verdi organizzate nella zona a nord della Via Emilia del Comune di Parma, all’aperto ed in orario serale/notturno, sarà prescritta l’effettuazione di una preventiva disinfestazione.
Per chi volesse saperne di più è possibile consultare gli atti a riguardo al seguente link: http://www.comune.parma.it/notizie/news/FAMIGLIA+E+PERSONA/2013-08-20/Linee-guida-regionali-per-la-lotta-integrata-alle-zanzare-vettrici-del-virus-West-Nile.aspx
 
  Guarda il servizio del TgParma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • chiara

    26 Agosto @ 18.47

    ..ritengo utile segnalare questo dispositivo meccanico e totalmente ecologico già impiegato dalle amministrazioni del padovano contro la proliferazione delle zanzare: il Mosquito Stopper. Si installa all'interno dei tombini delle strade e degli spazi privati, perchè è principalmente all'interno di questi che le zanzare si riproducono in grandi quantità! Il dispositivo impedisce alle zanzare di raggiungere l'acqua stagnante presente all'interno dei tombini, bloccando il loro ciclo riproduttivo. I mezzi chimici risolvono solo in parte questo problema, inoltre pare certo che siano rischiosi per la salute dell'uomo e dell'ambiente...

    Rispondi

  • Francesco

    21 Agosto @ 17.00

    Il "West Nile Virus" non si trasmette direttamente da persona a persona , ma si propaga attraverso la puntura della zanzara ( non solo "tigre" , ma anche la comune "culex" ). L' insetto succhia il virus col sangue di un portatore, poi lo inietta in chi va a pungere. Per questo l' unica prevenzione efficace è la prevenzione delle punture di zanzara. Colpisce non solo l' uomo, ma anche altri mammiferi (cavalli, mucche , conigli , cani e gatti ) ed uccelli . E' noto che uno dei segni ambientali che spesso si associano ad un' epidemia da "West Nile Virus" è un' insolita morìa di uccelli .

    Rispondi

  • Francesco

    21 Agosto @ 12.23

    HA RAGIONE "STRAIE' " . Il virus della Febbre del Nilo Occidentale (West Nile Fever ) è trasmesso all' uomo dalla puntura di zanzare , non solo "tigre" , ma anche comuni "culex" , da sempre presenti in Italia , e il nonno di "harris81" sicuramente ne ha viste un sacco. Dopo una - due settimane d' incubazione compaiono febbre, più o meno alta , mal di testa , spesso una modesta eruzione cutanea , arrossamento degli occhi , talvolta nausea e vomito . In genere , nelle persone senza particolari fattori di rischio, la malattia si risolve da sola in qualche giorno . In soggetti a rischio ( anziani, diabetici , cardiopatici , pneumopatici .......) la cosa può essere un pò più delicata . Non esiste un vaccino. Non esiste una terapia specifica. Gli antibiotici , trattandosi di un virus , non fanno niente. La prevenzione migliore è la prevenzione delle punture di zanzara, non solo "tigre".

    Rispondi

  • demetrio

    21 Agosto @ 11.59

    Quindi? In effetti hai ragione tu sulla provenienza del virus ma mi sembra che la colpa della circolazione dei virus per il mondo non si possa dare in esclusiva a una qualsiasi popolazione e/o ad una specifica causa... siamo TUTTI colpevoli.. Se non ricordo male nelle Americhe gli europei hanno portato tanti virus etc. etc. La circolazione delle popolazioni e delle merci porta inevitabilmente ad un'espansione di tutti i virus e malattie.......

    Rispondi

  • Straiè

    21 Agosto @ 09.11

    @ DICO. Io non ho affermato nulla, ho solo fatto una domanda. Il virus, come dice il nome, è originario dell’Egitto. Il vettore per eccellenza non è tanto la zanzara tigre (Aedes albopictus) che fa bella mostra di sé nell’articolo, ma bensì la nostrana Culex, che esiste da sempre in Italia. Sei tu che dovresti documentarti meglio prima di sparare critiche ai lettori.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bob Dylan: suo discorso sarà letto a cerimonia Nobel

10 dicembre

Nobel, sarà letto il discorso di Dylan. E canterà Patty Smith

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Incidente a Collecchio

Incidente a Collecchio

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

5commenti

Curiosità

Al seggio col colbacco del «no»

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Parma Calcio

D'Aversa alle prese con le prime scelte. Stasera il tecnico sarà a Bar Sport su TvParma

Si attende la firma di Vagnati

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

2commenti

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

tg parma

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

tg parma

Università e impresa: 52 premi agli studenti meritevoli Video

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

12commenti

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

MOTORI

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)