23°

Provincia-Emilia

Virus "West Nile" portato dalle zanzare: al via la disinfestazione nella Bassa

Virus "West Nile" portato dalle zanzare: al via la disinfestazione nella Bassa
15

Comunicato stampa

La Regione Emilia-Romagna con propria nota prot. 202287 del 14/08/2013 ha informato i Comuni che la sorveglianza entomologica ha evidenziato una rilevante circolazione del virus West Nile nell’area della bassa pianura delle province di Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia e di Parma, in particolare nei Comuni di Torrile, Trecasali e Roccabianca.
La comparsa di un primo caso umano di malattia West Nile nella Provincia di Modena, associata alla intensa circolazione del virus, configura una condizione di rischio classificata come livello 3° (inizio di epidemia) e come tale deve essere trattata con opportune misure di profilassi e prevenzione dell’infezione nell’uomo, in particolare:

-         Attuare interventi di lotta antilarvale
-         Effettuare interventi straordinari preventivi con adulticidi qualora sia in programma una manifestazione che comporti il ritrovo di molte persone in ore serali all’aperto
-         Rafforzare la comunicazione ai cittadini circa l’opportunità di proteggersi dalle punture delle zanzare, in particolare nelle ore crepuscolari e notturne e nelle aree di pianura.
In conformità con le direttive regionali, il Settore Ambiente del Comune di Parma ha adeguato le proprie linee di azione per la lotta integrata alle zanzare tigre vettrici del virus West Nile.

In particolare, per tutte le manifestazioni all’aperto in aree verdi organizzate nella zona a nord della Via Emilia del Comune di Parma, all’aperto ed in orario serale/notturno, sarà prescritta l’effettuazione di una preventiva disinfestazione.
Per chi volesse saperne di più è possibile consultare gli atti a riguardo al seguente link: http://www.comune.parma.it/notizie/news/FAMIGLIA+E+PERSONA/2013-08-20/Linee-guida-regionali-per-la-lotta-integrata-alle-zanzare-vettrici-del-virus-West-Nile.aspx
 
  Guarda il servizio del TgParma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • chiara

    26 Agosto @ 18.47

    ..ritengo utile segnalare questo dispositivo meccanico e totalmente ecologico già impiegato dalle amministrazioni del padovano contro la proliferazione delle zanzare: il Mosquito Stopper. Si installa all'interno dei tombini delle strade e degli spazi privati, perchè è principalmente all'interno di questi che le zanzare si riproducono in grandi quantità! Il dispositivo impedisce alle zanzare di raggiungere l'acqua stagnante presente all'interno dei tombini, bloccando il loro ciclo riproduttivo. I mezzi chimici risolvono solo in parte questo problema, inoltre pare certo che siano rischiosi per la salute dell'uomo e dell'ambiente...

    Rispondi

  • Francesco

    21 Agosto @ 17.00

    Il "West Nile Virus" non si trasmette direttamente da persona a persona , ma si propaga attraverso la puntura della zanzara ( non solo "tigre" , ma anche la comune "culex" ). L' insetto succhia il virus col sangue di un portatore, poi lo inietta in chi va a pungere. Per questo l' unica prevenzione efficace è la prevenzione delle punture di zanzara. Colpisce non solo l' uomo, ma anche altri mammiferi (cavalli, mucche , conigli , cani e gatti ) ed uccelli . E' noto che uno dei segni ambientali che spesso si associano ad un' epidemia da "West Nile Virus" è un' insolita morìa di uccelli .

    Rispondi

  • Francesco

    21 Agosto @ 12.23

    HA RAGIONE "STRAIE' " . Il virus della Febbre del Nilo Occidentale (West Nile Fever ) è trasmesso all' uomo dalla puntura di zanzare , non solo "tigre" , ma anche comuni "culex" , da sempre presenti in Italia , e il nonno di "harris81" sicuramente ne ha viste un sacco. Dopo una - due settimane d' incubazione compaiono febbre, più o meno alta , mal di testa , spesso una modesta eruzione cutanea , arrossamento degli occhi , talvolta nausea e vomito . In genere , nelle persone senza particolari fattori di rischio, la malattia si risolve da sola in qualche giorno . In soggetti a rischio ( anziani, diabetici , cardiopatici , pneumopatici .......) la cosa può essere un pò più delicata . Non esiste un vaccino. Non esiste una terapia specifica. Gli antibiotici , trattandosi di un virus , non fanno niente. La prevenzione migliore è la prevenzione delle punture di zanzara, non solo "tigre".

    Rispondi

  • demetrio

    21 Agosto @ 11.59

    Quindi? In effetti hai ragione tu sulla provenienza del virus ma mi sembra che la colpa della circolazione dei virus per il mondo non si possa dare in esclusiva a una qualsiasi popolazione e/o ad una specifica causa... siamo TUTTI colpevoli.. Se non ricordo male nelle Americhe gli europei hanno portato tanti virus etc. etc. La circolazione delle popolazioni e delle merci porta inevitabilmente ad un'espansione di tutti i virus e malattie.......

    Rispondi

  • Straiè

    21 Agosto @ 09.11

    @ DICO. Io non ho affermato nulla, ho solo fatto una domanda. Il virus, come dice il nome, è originario dell’Egitto. Il vettore per eccellenza non è tanto la zanzara tigre (Aedes albopictus) che fa bella mostra di sé nell’articolo, ma bensì la nostrana Culex, che esiste da sempre in Italia. Sei tu che dovresti documentarti meglio prima di sparare critiche ai lettori.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Samsumg volta pagina, affida il rilancio al Galaxy S8

hi-tech

Samsumg, esce il Galaxy S8: lo smartphone del rilancio Video

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

CANNES

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

3commenti

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

anteprima gazzetta

Omicidio-suicidio: Felegara sotto choc

intervento

Pellacini: "Comune e Provincia svendono quote delle Fiere di Parma"

convegno

Barilla, Chiesi e Dallara: la lezione in Università di tre "big"

politica

Elezioni amministrative, si vota l'11 giugno. Ballottaggi il 25

5commenti

"Quarta Categoria"

Domani un derby "Special": Reggiana-Parma

tragedia

39enne muore in moto a Pescara, un rene "donato" a Parma

giovedi'

«Parma 360»: uno speciale sul festival

carcere

La denuncia di Antigone: "A Parma 603 detenuti per 350 posti"

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

3commenti

elezioni 2017

Salvini giovedì 30 a Parma: "Per sostenere la candidatura della Cavandoli"

2commenti

tribunale

Zebre Rugby, concordato in bianco: scongiurato il fallimento

Cambio alla presidenza, nominata la Falavigna, Pagliarini resta socio

omicidio

Delitto Habassi, chiuse le indagini: "C'è stata premeditazione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

salute

Il ministero dà l'ok all'importazione di farmaci per uso personale

1commento

salute

Lorenzin: "E' allarme morbillo. Urgente applicare il Piano vaccini"

SOCIETA'

Musica

Stoccolma: finalmente Dylan ritirerà il Nobel

Bolivar

Colombia, in 5 ballano in sala operatoria: licenziati Video

SPORT

Sport

Tuffi: Tania Cagnotto verso l'addio

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon