-1°

Provincia-Emilia

Prosciutto, 50 anni con la corona fa celebrare in 17 giorni di Festival

Prosciutto, 50 anni con la corona fa celebrare in 17 giorni di Festival
2

 

Una settimana in più, rispetto alle scorse edizioni, per permettere ad ancora più persone di conoscere da vicino un’eccellenza che è uno dei più significativi simboli del “made in Italy”. Si terrà dal 6 al 22 settembre in 13 comuni della zona di produzione, la sedicesima edizione del Festival del Prosciutto di Parma: l’importante vetrina internazionale per un prodotto italiano di grande qualità. In programma 17 giorni tra gastronomia, spettacolo, cultura e musica e non ci sarà davvero che l’imbarazzo della scelta: chi parteciperà potrà infatti scegliere tra degustazioni e visite ai luoghi di produzione, concerti, mostre, convegni, escursioni, percorsi alla scoperta delle eccellenze storiche, artistiche e naturalistiche di Parma e del Parmense. E molto altro.
“Il Festival permette a tutti di conoscere il nostro territorio, in modo che sempre più persone siano in grado di riconoscere i nostri prodotti d’eccellenza – ha detto il vicepresidente della Provincia di Parma Pier Luigi Ferrari, nella presentazione di questa mattina in Provincia –. Chi verrà, anche grazie a Finestre Aperte, potrà infatti scoprire l’ “artistico laboratorio” che sta dietro alla produzione del Prosciutto e apprezzarne le sue caratteristiche uniche”.
“Questa edizione dimostra ancora una volta che il nostro territorio c’è e ci crede: basti vedere la partecipazione corale di produttori, enti e della popolazione – ha sottolineato il sindaco di Langhirano Stefano Bovis -. Sono tre i poli in cui si concentrano maggiormente gli eventi, Langhirano, Sala Baganza e Parma, ma il Festival coinvolge e ha una ricaduta anche sui comuni vicini”. Sono infatti numerosi gli appuntamenti che si terranno anche negli altri Comuni che hanno aderito al Festival: Calestano, Collecchio, Corniglio, Felino, Lesignano Bagni, Montechiarugolo, Neviano Arduini, Tizzano, Traversetolo e Varano Melegari.
Un’edizione che si arricchisce quest’anno di un’importante ricorrenza, i 50 anni della Corona ducale del Parma. “Il programma ripercorre una ricetta di successo, già collaudata, a cui quest’anno abbiamo aggiunto il riferimento ai 50 anni del Consorzio: una tappa che ci permette di mostrare quello che i produttori hanno saputo fare in tutti questi anni – ha osservato il presidente del Consorzio del Prosciutto di Parma Paolo Tanara -. Un lavoro che ha portato il Prosciutto ad essere oggi un prodotto di successo nel mondo”.
I 50 anni di storia saranno celebrati con diverse iniziative, a partire dalla mostra, allestita a Parma sotto i Portici del Grano per tutto il mese di settembre, “I cinquant’anni della Corona”, che raccoglie immagini, documenti e altri materiali per raccontare la storia di tutte le famiglie dei produttori che hanno reso celebre il Prosciutto di Parma e che continuano a dedicarsi con la stessa passione al proprio lavoro. Inoltre, oltre 100 ristoranti di Parma e provincia sono stati invitati a partecipare a “50 per il Parma”: gli chef sono stati chiamati a creare menù ad hoc dedicati al prosciutto e al numero 50. Oltre a queste due, a Parma si terranno anche altre iniziative per celebrare il Prosciutto. “Dal Bistrò in piazza Garibaldi, che permetterà di degustare il prosciutto fino al 15 settembre al servizio navette che collega il centro ai salumifici; dai percorsi turistici in bici attraverso la città alle vetrine dei negozi addobbate ad hoc, al gemellaggio con la Strada dei Sapori di Ferrara, che ci porterà i suoi prodotti”, ha spiegato l’assessore al Turismo e Commercio del Comune di Parma Cristiano Casa.
“Il Festival si è dimostrato in tutti questi anni un “format” azzeccato, che unisce la promozione del prodotto a quella del suo territorio - ha affermato il segretario generale della Camera di Commercio Alberto Egaddi -. Un evento creato grazie a una sinergia di più realtà, che hanno saputo lavorare insieme: solo così si può affrontare questo momento di cambiamento”.
“Questo non è un evento interno alla realtà parmigiana ma è una vetrina che viene offerta al mondo sulla qualità e unicità di questo prodotto: un’unicità determinata dal legame indissolubile con il territorio, dal clima, dalla cultura e dalle tradizioni - ha concluso l’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni  -. Un appuntamento a cui si arriva con alcune importanti novità, che possono affermare il prodotto sul mercato internazionale, come il la possibilità dei Consorzi di regolare i volumi produttivi”.
L’inaugurazione ufficiale del Festival 2013 è in programma per venerdì 6 settembre alle 18,30 a Langhirano, in piazza Ferrari, con gli interventi delle autorità. Inaugurazione che sarà preceduta alle 15.30 al cinema teatro Aurora dal convegno, organizzato dalla Fondazione Andrea Borri, “Stelle, strisce e… fette. 1988-2013: 25 anni di presenza del Prosciutto di Parma negli Stati Uniti”, che racconterà l’arrivo del Prosciutto di Parma negli Stati Uniti grazie al contributo di Andrea Borri.
Come sempre, appuntamento centrale sarà “Finestre aperte”, che riscuote ogni anno un grande successo, richiamando un pubblico internazionale di esperti o semplici appassionati: i prosciuttifici della zona tipica di produzione si apriranno al pubblico, offrendo la possibilità di assistere al ciclo di lavorazione del Prosciutto di Parma e di partecipare a degustazioni.
In tutti i comuni ci saranno specifiche iniziative, davvero per tutti i gusti, che spazieranno dalle degustazioni agli stand con le eccellenze culinarie locali, dalle attività sportive alle escursioni nel verde, alla tradizionale gara di taglio.  Da segnalare, tra i tanti appuntamenti, l’escursione ai Salti del Diavolo a Calestano, la visita guidata alla Pieve romanica di San Biagio a Talignano o del castello Pallavicino di Varano Melegari e l’appuntamento dedicato ai più piccoli al Castello di Torrechiara con animazione, cantastorie, giochi di magia e cacce al tesoro.
A far da protagonista sarà anche la musica. Tra gli eventi, il concerto di Elio e le storie tese (sabato 7 alle 21.30) e Fedez (sabato 14 alle 21.30) a Langhirano, i concerti organizzati a Collecchio in piazza Repubblica o la rassegna Concerti a Corte, che si terrà a Talignano di Sala Baganza.
Infine, da non perdere la visita al Museo del Prosciutto e dei Salumi di Parma, nell’antico Foro Boario di Langhirano, così come – su tutto il territorio - le degustazioni del Prosciutto di Parma in abbinamento ai migliori vini.
Anche quest’anno il Festival beneficerà del coordinamento delle Fiere di Parma, che ospiterà dal 14 al 22 settembre il Salone del Camper, all’interno del quale sarà allestito lo stand “Info Festival Point”, che fornirà informazioni sul programma delle iniziative dei comuni, su finestre aperte e il servizio navette.
Il programma completo del Festival con i luoghi e gli orari degli eventi è on-line sul sito www.festivaldelprosciuttodiparma.com, dove si possono trovare tutti gli aggiornamenti sulla manifestazione.

I promotori del Festival
Il Festival del Prosciutto di Parma è firmato da un comitato organizzatore composto dalla Regione Emilia Romagna, dalla Provincia di Parma, dai Comuni di Parma e Langhirano, dal Consorzio del Prosciutto di Parma, dalla Camera di Commercio di Parma e dalle Fiere, cui spetta il coordinamento della manifestazione. Il Comitato è affiancato dai Comuni di Calestano, Collecchio, Corniglio, Felino, Lesignano Bagni, Montechiarugolo, Neviano Arduini, Sala Baganza, Tizzano, Traversetolo, Varano Melegari. Il festival è realizzato con il contributo e il sostegno, oltre che del comitato organizzatore, di Unione Parmense degli Industriali, Cna, Stef, Campanini/Cryovac.

Il Festival si può seguire anche su
www.facebook.com/consorzio.prosciuttodiparma
www.youtube.com/ProsciuttodiParmaDOP
https://twitter.com/prosciuttoparma

- Guarda il servizio del TgParma

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mario

    04 Settembre @ 22.43

    a me hanno insegnato di dire dove come e perchè? Con chi si gemella la strda di Ferrara. Va bene scrivere ma una informazione completa corretta esaustiva non guasta.

    Rispondi

  • Cristiano

    04 Settembre @ 17.36

    Mi pare che, con tutto il rispetto per Fedez ed Elio e le storie tese, un 50imo che cade nel Bicentenario avrebbe dovuto imporre ben altra sensibilità artistica. Si tratta di valorizzare il territorio sventagliando le eccellenze, e quindi qualche rappresentazione del maestro di Roncole non sarebbe stata fuori luogo. Poi oh...de gustibus!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Parrocchie in campo contro le povertà

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Epidemia

Legionella: domani la svolta

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Istituto Sanvitale Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

1commento

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

anteprima

Polemica clochard, contro la Chiesa un attacco "strano" Video

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

2commenti

Ausl

Meningite e vaccini: attivata un'e-mail per chiedere informazioni ai medici

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

36commenti

Parma

Trovati in un giorno 3 veicoli rubati: uno scooter, una Clio e una Fiat Ritmo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

11commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

sindacati

Trasporto aereo, differito lo sciopero del 20

Motori

La Germania chiede il richiamo di Fiat 500, Doblò e Jeep-Renegade

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video