14°

Provincia-Emilia

Norberto ritorna dove è iniziata la sua seconda vita

Norberto ritorna dove è iniziata la sua seconda vita
Ricevi gratis le news
0

Cristian Calestani
 E’ lì che è fiorita la sua seconda vita, quando tutto sembrava cadergli addosso. Ed è lì che Norberto De Angelis ha deciso di tornare per regalare un’occasione di vita a chi, nato o divenuto disabile in quei luoghi, è messo ai margini della società. Ci sarà un fine di grande valore, oltre alle braccia possenti di Norberto vincitore del titolo italiano di sollevamento pesi, a spingere in Tanzania l’ormai celebre handbike bianca Quickie dell’atleta varanese che, a 49 anni, si rimette in gioco.

Questa volta non sarà una sfida per misurare sè stesso, come fu l’impresa di quattro anni fa quando percorse quasi 4 mila km sulla Route 66, celebre arteria degli Stati Uniti; ma sarà una sfida per cercare di scardinare una chiusura mentale, un modo di pensare che in Tanzania, dove Norberto fu vittima dell’incidente che oggi lo costringe sulla sedia a rotelle, porta a ritenere il disabile come uno scarto della società.

«In Tanzania la disabilità – spiega Norberto che in questi giorni si sta preparando con costanti allenamenti tra Varano e le colline della Valceno – è affrontata in maniera drammatica e spesso tragica. La mamma che partorisce un bimbo con disabilità è considerata portatrice di iella e per questo viene emarginata dalla società. Il disabile poi non ha nulla che lo possa aiutare, è messo da parte se non addirittura ucciso come accade spesso con i bimbi albini, perché ritenuto figlio del malocchio. Torno in Tanzania per dimostrare che un disabile è una risorsa per la società. Cercherò di far cambiare il modo di pensare della gente. Dopo l’incidente ho trasformato la disabilità a mio favore: vado per raccontare tutto questo».
Come? Norberto tornerà sulla sua handbike a metà ottobre, per percorrere circa 750 km dal villaggio di Matembwe – lo stesso in cui nel ’92 da volontario stava collaborando per la realizzazione di un allevamento di polli, oggi ben avviato – sino alla capitale Dar Es Salaam.  «E’ lo stesso percorso del ’92 – ricorda ancora Norberto – lo stesso che stavo compiendo il giorno in cui ho avuto l’incidente ».
De Angelis avrà un contatto diretto con le popolazioni locali. Parlerà con loro passando di villaggio in villaggio ed inaugurerà strutture sanitarie. Al suo fianco, come vent’anni fa, avrà il Cefa, ong che da quarant’anni è operativa in attività di cooperazione. Il titolo del progetto è emblematico «Less is more. La traversata in handbike della Tanzania» prendendo spunto dall’acronimo Less (Labour, Empowerment and Social Services) dove il «less», il meno ossia la disabilità, viene riconosciuto come un «more», un valore aggiunto.
A sostenere la traversata da Ovest ad Est della Tanzania di Norberto c’è anche il Cip, il Comitato italiano paralimpico, presieduto da Luca Pancalli, che ha subito condiviso l’intento della nuova sfida di Norberto patrocinando l’iniziativa perché «la solidarietà non deve avere confini, ma deve essere diffusa anche agli altri».
All’origine del progetto c’è un incontro casuale alla manifestazione sportiva Happy End di Bologna tra Norberto e un fotografo che ha lavorato per il Cefa. «Chiacchierando – racconta De Angelis – gli ho raccontato della mia esperienza nel ’92 con la ong di Bologna. Dopo qualche giorno sono stato contattato da Giovanni Beccari, responsabile della comunicazione per il Cefa, e da lì poi tutto ha preso forma». A poche settimane dalla partenza non resta che augurare a Norberto in swahili Safari Njema, buon viaggio.
Per info www.cefaonlus.it e Less is more su Facebook.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gf vip, eliminata Cecilia, la piccola Belen. Grave lutto per Ignazio Moser

televisione

Gf vip, eliminata Cecilia, la piccola Belen. Grave lutto per Ignazio Moser

1commento

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

GAZZAFUN

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli autovelox dal 20 al 24 novembre

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

Lealtrenotizie

I ladri entrano dal balcone, raffica di furti in città: otto in tre ore. Ecco l'elenco

polizia

I ladri entrano dal balcone, raffica di furti in città: otto in tre ore. Ecco l'elenco

9commenti

Tg Parma

Colpo in una carpenteria, bottino 40 mila euro

1commento

Appennino

Piccola scossa di terremoto a Terenzo: 2.0

La storia

Ragazza mette in fuga a schiaffi i suoi aggressori

30commenti

mafia

La salma di Riina ha lasciato Parma: destinazione Sicilia. E c'è chi gli rende omaggio

1commento

Polfer

Ruba il cellulare ad una giovane in stazione (non è il primo reato): arrestato, è libero

17commenti

soccorso alpino

Scivola sul ghiaccio e l'amico resta intrappolato: soccorsi sul Monte Bragalata

Tg Parma

Pm10, è ancora allarme smog Video

Tg Parma

Piano neve, il comune stanzia un milione e 200 mila euro Video

Tg Parma

Borgotaro, ancora polemiche sulla Laminam Video

Tg Parma

Terremoto, danneggiati due torrini del Battistero Video

Andranno smontati e restaurati

protesta

Oggi anche a Parma sciopero dei taxisti (dalle 8 alle 22)

SISSA TRECASALI

Muore sulla pista da ballo

FIDENZA

Non ha il biglietto del treno: aggredisce il controllore

5commenti

Adolescenti

Il bullo? Si combatte con l'ironia

1commento

Gazzareporter

Parcheggio parmigiano Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd, la partita non è nelle regioni rosse

di Luca Tentoni

LETTERE AL DIRETTORE

Il primo posto è di Mattia

ITALIA/MONDO

pordenone

Bolletta da un centesimo ad un'anziana vedova, "Paga o stacchiamo la corrente"

Tensione

Stato di allerta in Libano: esercito al confine con Israele

SPORT

CALCIO

Tavecchio si è dimesso con rabbia e con un "giallo": "Con un gol sarei stato un eroe". Lippi: "Scelse lui Ventura"

3commenti

SOCIETA'

archeologia

Piramide di Cheope, trovata una camera segreta, potrebbe custodire il trono

video

Spettacolare inseguimento in moto della polizia Video

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery