Provincia-Emilia

Picchiano e inseguono il gestore di un kebab: arrestati tre rapinatori tunisini a San Secondo

Picchiano e inseguono il gestore di un kebab: arrestati tre rapinatori tunisini a San Secondo
10

Hanno minacciato con un coltello il gestore di un kebab di San Secondo per portargli via l'incasso. Hanno lottato e lo hanno inseguito per strada, ma l'indiano aggredito è riuscito a fuggire e a chiamare il 112. E alla fine i malviventi sono stati acciuffati: tre tunisini sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di rapina aggravata.
Il violento episodio è avvenuto nella notte del 28 agosto ma si è saputo ora degli arresti operati dai militari dell'Arma, che quella notte hanno fermato i tre tunisini che ancora si aggiravano per il paese. Si tratta di G.R. , tunisino 38enne domiciliato a Parma (disoccupato e pregiudicato per rapina), suo fratello G.Y., 33enne residente a Fiorenzuola d'Arda, A.K., operaio tunisino residente a San Secondo, con precedenti per lesioni e rapina.  
Erano circa le 2,15 quando il gestore di "Mr. Kebab", 35enne indiano, è stato aggredito mentre chiudeva il locale. Quelli che sembravano gli ultimi tre clienti erano in realtà rapinatori. Appena rimasti soli nel locale, due di loro hanno estratto un coltello, intimando al 35enne di consegnare l'incasso. L'uomo ha lottato con gli aggressori: è stato picchiato ed è rimasto ferito a una mano ma è riuscito a fuggire in direzione di via Garibaldi. I rapinatori l'hanno inseguito per un po', poi hanno desistito perché in via Garibaldi c'era una pizzeria ancora aperta con numerosi clienti ancora seduti al tavolo.
A quel punto il 35enne indiano ha chiamato i carabinieri. Le pattuglie di San Secondo e Roccabianca hanno perlustrato la zona, finché in via Repubblica hanno trovato i tre tunisini. Avevano ancora con sé il coltello con una lama di 8 centimetri, su cui era rimasta qualche goccia del sangue della vittima dell'aggressione; avevano anche una piccola calcolatrice da tavolo che uno dei malviventi aveva portato via dal locale.
L'aggredito ha riconosciuto i tre tunisini. Visitato dal medico del 118, gli sono state diagnosticate varie contusioni alla testa e al torace e una lieve ferita da taglio sul dorso della mano destra, con una prognosi di tre giorni.
I carabinieri hanno arrestato in flagranza di rapina aggravata e tre tunisini; il pm Amara ha ordinato la carcerazione.
Il 30 agosto il gip ha convalidato l'arresto e ha disposto la custodia cautelare in carcere per A.K. e G.R., mentre a G.Y. ha concesso la scarcerazione con obbligo di firma, poiché ha avuto un ruolo minore nell'aggressione ed è incensurato.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuio

    08 Settembre @ 13.31

    oh si certo, non si può generalizzare, tanto per citare uno degli aspetti diktat che fanno da substarto alla censura, ma anche questi che hanno un lavoro guarda come si comportano. questa gente porta sempre e comunque con sè la sua attitudine aggressiva, intollerante e tribale. ecco le culture che in tanti filoimmigrazionisti si sforzano di farci bere, ecco l'italia multietnica.. e poi se come a bergamo i genitori italiani giustamente tolgono i loro figli da scuole dove c'è un bambino italiano ogni 7 figli di immigrati (albanesi, africani, rumeni) ecco che si scatena la crociata dei razzisti al contrario, che con la loro ideologia ti devono anche imporre dove mandare a scuola tuo figlio. l'immigrazione è la distruzione delle nostre nazioni europee, pianificata nel tempo da pazzi che puntano a dominare meglio le masse meticciandole. in più la compiacenza dei inetti e criminali governi che non usano nemmeno più la giustizia per proteggere i loro popoli dagli invasori.

    Rispondi

  • wolf

    08 Settembre @ 09.50

    Eppure sta STORIA prima o poi dovrà FINALMENTE FINIRE !!.....e comunque sia, quando se le danno fra di LORO, per NOI è TUTTO di GUADAGNATO !!.....solo LORO hanno la possibilità incontrastata di PUNIRE se STESSI !!......e NESSUNO dei TOLLERANTISTI RAZZISTI AL CONTRARIO, si permette di emanare un seppur FLEBILE COMMENTO !!!!.......

    Rispondi

  • the clansman

    07 Settembre @ 20.17

    AvALON mi ero preoccupato seriamente pure io..5 nigeriani erano in pole in settimana, ma poi il glorioso magreb si è ripreso il trono..certo leggendo le statistiche pare che a parma gli italiani siano il 5% degli abitanti...ma questo nessuno lo dice eil consigliere Pd Ferrari euforico festeggia la cittadinanza civica per tutti, a spese del ricco comune di parma

    Rispondi

  • CLAUDIO

    07 Settembre @ 19.42

    Che peccato......... proprio adesso che si stavano intergando LIBERO OPINIONISTA OPINABILE

    Rispondi

  • nervoso

    07 Settembre @ 18.39

    clamorosa tripletta degli outsider tunisini nel campo delle rapine, con un colpo di reni balzano in testa alla classifica sorpassando la nigeria che forse si sentiva già col titolo in tasca e si avvicinano all'ultimo giorno dei giochi senza frontiere da veri favoriti. forza ancora 24 ore di sudore e fatiche e il titolo sarà loro, chi sarà in grado di scalzarli? troix...deux...un... piiip

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

incidente

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

PERSONAGGIO

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

referendum

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

3commenti

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)